Venoruton a cosa serve? Come si usa in gel, compresse e bustine

Venoruton è, come dice anche il nome, un farmaco con la funzione vasoprotettrice. Realizzato a base di oxerutina, tale medicinale è particolarmente indicato in caso di fragilità dei capillari e per il trattamento di tutti i sintomi relativi all’insufficienza venosa come la vena safena. Alla base del farmaco vi è la oxerutina, una sostanza ottenuta dalla pianta Sophora Japonica.

Venoruton a cosa serve?

 

Venoruton

Venoruton

Si tratta, per questo, di un farmaco ritenuto essere naturale, in grado di agire senza particolari effetti collaterali se non in rari casi e senza evidenti sintomi da sovradosaggio. L’estratto della Sophora Japonica agisce sulla microcircolazione, stimolandola.

Per questo il Venoruton viene utilizzato in caso di problemi come le emorroidi, e in linea generale serve a migliorare le condizioni di tutti quei pazienti che soffrono di difficoltà della microcircolazione. Si tratta di un medicinale utilizzato da più di 40 anni, approvato dalla comunità medica internazionale, e ritenuto non pericoloso.

Venoruton allevia i sintomi derivanti dall’insufficienza a carattere venoso e può essere venduto in compresse, in bustine o in gel.

Venoruton è particolarmente indicato per tutte quelle persone che soffrono di pesantezza agli arti inferiori o di gonfiore, in quanto riesce, in poco tempo, a ridurre il dolore.

Applicato direttamente sulle parti dolenti, ha un effetto più veloce rispetto all’effetto delle capsule. Questo farmaco può essere comprato in una qualsiasi farmacia senza bisogno di una ricetta medica, in quanto si tratta di un farmaco di automedicazione.

Venoruton bustine

Generalmente il Venoruton bustine viene venduto in confezioni da 30 bustine, ognuna delle quali composta da 1000 mg di soluzione contenente l’estratto della Sophora Japonica. Il contenuto della bustina va disciolto in un bicchier d’acqua, mescolato fino a formare la sospensione e ingerito per via orale poco prima del pasto (o durante lo stesso).

Non si consiglia di assumere più di 2/3 bustine di Venoruton al giorno, anche se non vi sono sintomi da sovradosaggio. In via generale, il principio attivo contenuto in bustina si attiva praticamente subito, venendo assorbito dai tessuti intestinali e immettendosi nel circolo sanguigno. Si consiglia di utilizzare questo medicinale a cicli e di lasciar riposare l’organismo nei periodi in cui non si soffre del dolore o di pesantezza alle gambe.

–>> Venoruton Bustine oggi in offerta al prezzo di 12,60 euro arancia e limone

Venoruton bustine

Venoruton bustine

 

Con la riattivazione della sintomatologia si consiglia di riutilizzare il Venoruton fino a eliminare i problemi.

 

Venoruton gel come si usa?

Il Venoruton gel al 2% è un farmaco che può essere accostato, in maniera parallela, anche alla terapia con bustine o compresse effervescenti. Per iniziare occorre prendere un po’ di gel dal tubo e spalmarlo sulla zona soggetta al dolore. Bisogna massaggiare la zona per permettere al gel di entrare nei tessuti sin in profondità e quindi agire. Non è possibile raggiungere un buon risultato semplicemente massaggiando in superficie.

Oltre ad applicare il Venoruton gel sulla zona che fa male, occorre applicarlo anche nelle aree immediatamente vicine. In questo modo si riesce ad aumentare l’efficacia del farmaco. Bisogna massaggiare finché il gel non sarà completamente assorbito dai tessuti. Una volta che il gel sarà stato completamente assorbito, la pelle dovrebbe essere asciutta, come prima dell’applicazione. In alcuni casi di cute particolarmente rigida, bisogna massaggiare con molta forza per permettere l’assorbimento.

In altri casi basta anche un massaggio delicato e soffice per raggiungere lo stesso risultato. Qualora il gel venga applicato sull’intera gamba, si deve massaggiare quest’ultima con dei movimenti circolari partendo dal basso e procedendo sempre di più verso l’alto.

E perché il prodotto sia sempre fresco è possibile conservarlo in un frigorifero. Sul mercato farmaceutico si trovano due confezioni di Venoruton gel al 2%: quella da 40 grammi e quella da 100 grammi.

Venoruton compresse Posologia

Innanzitutto occorre ricordarsi, che sul mercato esistono due tipi di Venoruton compresse: quelle normali e quelle effervescenti. Le compresse normali contengono 500mg di sostanza attiva e sono rivestite con un sottile film. Bisogna assumere 2/3 compresse al giorno. Queste vanno deglutite per intere poco prima dei pasti, oppure durante l’assunzione dei pasti.

Le compresse effervescenti, si suddividono a loro volta in quelle da 500 mg e in quelle da 1000mg.

La posologia, ovviamente, è differente a seconda del caso. Nel caso di compresse da 500mg, si consiglia di assumerne non più di due al giorno. Nel caso di compresse da 1000mg, il consiglio è quello di assumerne non più di una al giorno. Le compresse effervescenti devono essere sciolte in acqua e vanno assunte come le compresse normali: poco prima o durante i pasti.

–>> Venoruton Compresse oggi in offerta al prezzo di 12,90 euro

Venoruton per emorroidi benefici e dosaggio

Tra i molti problemi che Venoruton è chiamato a risolvere (o di cui alleviare i sintomi) spiccano anche le emorroidi. Si tratta di un tasto doloroso. Bisogna sin da subito specificare che Venoruton non cura le emorroidi al 100%, ma ne allevia il dolore. Il dosaggio e la posologia variano a seconda del tipo di Venoruton utilizzato.

–>>Leggi i nostri rimedi per problemi di Emorroidi

Nel caso di bustine contenenti 1000mg di polverina, se ne deve assumere circa 3 al giorno prima dei pasti principali. Il contenuto della bustina dev’essere disciolto in un po’ d’acqua prima di mangiare del cibo.

Il gel dev’essere spalmato sulle zone dolenti con dei movimenti circolari fino al completo assorbimento del gel da parte dei tessuti. Non bisogna mai assumere più di 3 compresse normali al giorno, mentre le compresse stesse vanno assunte prima o durante i pasti principali.

La stessa regola riguarda le compresse effervescenti da 500mg (non più di 2/3). Mentre per quanto riguarda le compresse da 1000mg, non bisogna assumerne più di una al giorno. Anche le compresse effervescenti devono essere sciolte in dell’acqua e assunti prima o durante i pasti principali.

Anche Gentalyn Beta è un’ottima crema per problemi di emorroidi.

Venoruton effetti collaterali e controindicazioni

Non si raccomanda di utilizzare il farmaco se il paziente è soggetto all’ipersensibilità verso la oxerutina.

Inoltre, il Venoruton è vietato per tutti coloro che soffrono di problemi cardiaci, renali o epatici, in quanto l’oxerutina potrebbe mettere sotto sforzo questi sistemi. Infine, l’utilizzo del Venoruton è vietato, in modo severo, anche ai bambini con un’età inferiore a 12 anni. Una sbagliata assunzione del Venoruton può provocare diversi effetti collaterali, come problemi gastrointestinali o reazioni della cute.

In alcuni casi è possibile il manifestarsi della diarrea, della flatulenza, dei dolori all’addome, dell’orticaria e del prurito. In pochissimi casi dopo l’assunzione del Venoruton è stata registrata la comparsa di vertigini e mal di testa.

Lascia un commento