Sindrome di Munchausen: cause, disturbi e diagnosi

Quando si parla di sindrome di Munchausen, si vuole indicare una malattia mentale e comportamentale, che induce chi ne è affetto, a lamentare sintomi e malattie inesistenti. L’intento dei malati di tale patologia, è quello di mettersi al centro della scena, e sembrare dei malati gravi.

Attualmente gli esperti non hanno ancora chiarito pienamente il meccanismo psichico che induce a tale malattia. Molti sostengono che alla base vi sia un trauma infantile, mentre altri che deriva da un disturbo grave della personalità.

Le cause della sindrome di Munchausen

Sindrome di Munchausen

Sindrome di Munchausen

Le cause scatenanti della sindrome di Munchausen, sembrano ancora oggi destare confusione, e presentano dei punti in sospeso. Basandoci sulle teorie degli esperti, che evidenziano appunto che sono ancora delle teorie ancora da verificare, la dipendenza da ospedale, potrebbe essere dovuta ad una serie di traumi che ora vedremo insieme:

1. Infanzia particolare, contraddistinta da un trauma affettivo importante, oppure da un disturbo emotivo o da una patologia per la quale è stato necessario un lungo trattamento.
2. Disturbo della personalità, ovvero una patologia di origine mentale, per cui il malato colpito, mette in campo dei comportamenti anormali.

Sindrome di Munchausen ed infanzia traumatica

La tesi che conferma che la sindrome di Munchausen si manifesta a causa di una infanzia difficile e traumatica, deriva da tali osservazioni:

1. Alcuni malati, nel corso della loro infanzia, sono stati trascurati o peggio abbandonati dai loro genitori. Secondo gli studiosi, questa trascuratezza, ha scaturito in queste persone, il desiderio irrefrenabile di porsi al centro dell’attenzione, molto spesso anche mediante metodi pericolosi, come ad esempio procurarsi da soli dei traumi o ferite.

2. Altri soggetti invece, sono stati colpiti da una grave malattia in età giovanile, che ha determinato cure prolungate nel tempo e particolari attenzioni da parte dei familiari.

Secondo i sostenitori di questa tesi, un avvenimento importante e traumatico di questo genere, può condurre un individuo al desiderio, anche in età adulta, ad avere gli stessi riguardi, cure e premure da parte del mondo che lo circonda, come quando era effettivamente malato.

Sindrome di Munchausen e disturbo della personalità

Basandoci sugli studi da parte di alcuni specialisti della malattia mentale, vi sono dei disturbi della personalità in connessione con la sindrome di Munchausen. I pazienti infatti, ne mostrano tutti i sintomi ed i principali sono:

1. Disturbo antisociale di personalità. I soggetti che ne sono affetto, odiano qualsiasi regola societaria, mostrano aggressività, sono irresponsabili ed indifferenti rispetto i sentimenti altrui. Inoltre, non osservano la sicurezza e rischiano di mettere a repentaglio non solo la vita propria ma anche quella di altre persone.
2. Disturbo Borderline di personalità. Le persone affette, hanno un umore instabile e mostrano una impulsività estrema. Hanno rapporti personali turbolenti, e faticano ad organizzare le proprie idee e pensieri.
3. Disturbo narcisistico di personalità. I pazienti affetti da tale disturbo,hanno la convinzione di essere speciali e si preoccupano solamente del proprio successo. Non danno importanza ai sentimenti di altre persone ed inoltre, sono convinti di essere invidiati.

Come è deducibile, le condizioni che abbiamo citato sopra, conducono il soggetto ad isolarsi da un contesto sociale, a non avere rapporti personali e sentimentali e non sono in grado di portare avanti rapporti con amici e parenti stabili. Possiamo definire inoltre, che i soggetti affetti da sindrome di Munchausen, vengono spesso catalogati come malati immaginari.

Come diagnosticare la sindrome di Munchausen

Non è semplicissimo riuscire a diagnosticare la sindrome di Munchausen, nemmeno per uno specialista esperto. Questo dipende principalmente dal fatto che, le persone che ne soffrono, sono dei bravissimi attori, e sanno procurarsi dei danni senza che nessuno se ne accorga.

Vi starete chiedendo sicuramente, come è possibile allora diagnosticare questo disturbo. Per diagnosticare la dipendenza da ospedale da parte del “malato immaginario”, è importante soffermare l’attenzione verso i particolari, oppure i comportamenti, che sono definiti come i sintomi di tale patologia.

Lascia un commento