Sindrome di Sjogren sintomi, cause e cosa fare

La Sindrome di Sjogren è una malattia infiammatoria autoimmune che colpisce moltissime persone, soprattutto di sesso femminile. Questa patologia può creare danni ad organi vitali. Alcuni pazienti presentano sintomi di lieve entità altri invece possono alternare periodi di ottima salute seguiti da periodi di malessere generale. Ma vediamo come si manifesta questo problema, quali sono le cause e i rimedi da prendere in considerazione.

Sindrome di Sjogren cos’è e come si manifesta?

La sindrome di Sjogren è una malattia autoimmune che danneggia le ghiandole esocrine (salivari e lacrimali) ma non esclude il coinvolgimento di altri organi manifestando una sintomatologia molto più ampia. Di norma il sistema immunitario lavora per difendersi da virus e batteri, distruggendoli,  in questo caso invece attacca le cellule del proprio corpo, in particolar modo colpisce le ghiandole salivari e lacrimali, impedendo loro di lavorare in maniera corretta. Ed ecco che si manifestano  dunque, occhi e bocca secca.

La sindrome suddetta si distingue in :

  • Sindrome di Sjogren primaria: i problemi riguardano le ghiandole salivari e lacrimali, e in questo caso i sintomi sono limitati
  •   Sindrome di Sjogren secondaria: colpisce pazienti affetti dall’artrite reumatoide o dal lupus erimatoso sistemico

La sindrome si manifesta soprattutto nelle donne di qualsiasi età o gruppo etnico, è molto raro nei bambini, e nella maggior parte dei casi pare che questa malattia inizia a decorrere dopo i 40 anni. 

Sintomi

sindrome di sjogren sintomi

sindrome di sjogren sintomi

Per quanto riguardano i sintomi che si avvertono: gli occhi si presentano arrossati, secchi, possono bruciare o pizzicare, la visione è poco chiara e nitida, la bocca è secca. A causa di questa secchezza è molto facile andare incontro a probabili  carie ai denti e infezioni nel cavo orale. 

Come è stato accennato in precedenza, la sindrome può colpire altri organi e causare:

  • secchezza della pelle
  • secchezza della vagina
  • dolori articolari e muscolari
  • eruzioni cutanee
  • tosse secca cronica
  • intorpidimento e formicolio degli arti
  • problemi legati alla tiroide

Inoltre si può rivelare difficile deglutire, parlare, avvertire i sapori delle pietanze

Secondo una recente indagine pare che la maggior parte delle persone affette da questa sindrome non presentano complicanze gravi . In rari casi si possono manifestare complicazioni di grossa entità come l’astenia grave che può interferire nella vita quotidiana.

Cause

Secondo i ricercatori la malattia potrebbe essere causata dalla combinazione di alcuni fattori, in particolar modo da fattori genetici e ambientali.Tuttavia ad oggi non è stata confermata al 100% alcuna causa esatta.

Sindrome di Sjogren rimedi naturali

Ci sono alcune piccole accortezze che si potrebbero prendere in considerazione per poter alleviare il problema. Naturalmente prima di prendere qualsiasi prodotto non convenzionale è sempre bene rivolgersi al proprio medico di fiducia. Detto questo, vediamo quali sono i rimedi naturali che possono attenuare la sintomatologia dovuta alla Sindrome suddetta:

Per combattere la secchezza oculare si può utilizzare nella stanza un deumidificatore che permette di mantenere un certo grado di umidità. Umidificare l’ambiente in luoghi particolarmente secchi aiuta a trovare un po’ di sollievo. Ma anche la realizzazione di impacchi caldi o umidi da collocarli sugli occhi possono rivelarsi altrettanto efficaci. Un buon rimedio è rappresentato dalla camomilla in quanto ha la capacità di lubrificare gli occhi e al contempo stesso combattere la secchezza oculare.

La sua preparazione è molto semplice: preparare l’infuso, filtrare il liquido e bagnare la garza. Posizionarla sugli occhi chiusi per almeno 15 minuti. Ripetere questa operazione per almeno due volte al giorno.

Per la bocca secca invece occorre assumere un buon quantitativo di vitamina C: ananas, kiwi o limone possono rappresentare una valida soluzione. Stesso risultato lo si può ottenere con le compresse di vitamina C. Vista la scarsa salivazione, è consigliabile oltretutto lavarsi accuratamente i denti mattino e sera e utilizzare il filo interdentale per rimuovere ogni tipologia di residuo di sporco.

Per facilitare la deglutizione, bere molta acqua. Per stimolare la formazione di saliva invece, masticare di tanto in tanto qualche caramella senza l’aggiunta di zuccheri per non innescare problemi di carie.

Per alleviare il fastidio delle labbra secca utilizzare un burro cacao. In caso contrario per ammorbidire le labbra, applicare sulla zona interessata qualche goccia di olio extravergine d’oliva e massaggiare fino al completo assorbimento. Anche il miele ha la sua importanza. Basterà metterne una piccola quantità e il gioco è fatto!

Sindrome di Sjogren farmaci da utilizzare

La terapia varia a seconda del paziente e della gravità del problema. Generalmente per combattere la sintomatologia legata alla sindrome di Sjogren, il protocollo terapeutico che viene adottato è il seguente:

  • farmaci per combattere i dolori muscolari o articolari come l’Ibuprofene o l’Aspirina
  • antinfiammatori
  • farmaci corticosteroidi
  • immunosoppressori
  • farmaci che aiutano a produrre più saliva

Le persone affette dalla sindrome di Sjogren possono soffrire anche di pelle secca o secchezza vaginale con possibili infezioni. In tal caso la prevenzione si compone di creme e unguenti molto idratanti e docce appropriate. Se tutto ciò non bastasse, allora lo specialista potrà prescrivere unguenti contenenti steroidi.

Leave a Reply