Sangue nelle urine cause e sintomi ematuria

Molto spesso può accadere di intravedere nelle urine tracce di sangue e purtroppo questa situazione desta immediatamente molta preoccupazione. Ma in realtà, è il caso di allarmarsi oppure no? Cosa significa quando ci troviamo di fronte alla presenza di sangue nelle urine? Facciamo un po’ di chiarezza al riguardo.

Sangue nelle urine cause uomo e donna

E’ bene sottolineare che è molto importante rivolgersi al proprio medico di fiducia quando si intravede del sangue nelle urine, perchè le cause possono essere davvero tante, anche se a volte il problema potrebbe essere di lieve entità per cui non c’è bisogno di allarmarsi. Sarà però il medico curante che prescriverà gli esami specialistici da fare nel caso dovesse essere necessario un approfondimento sullo stato di salute del paziente.

Le cause molte volte, possono essere differenti tra i vari sessi. Negli uomini, ad esempio, superati i 40 anni di età, ci potrebbe essere alla base un problema di iperplesia prostatica benigna, ovvero una malattia molto comune che consiste nell’ingrossamento della prostata ma in modalità benigna. Secondo una recente ricerca, pare che il 60% degli uomini siano colpiti da tale problema comportando alcune difficoltà, tra cui, quello di urinare.

Nelle donne invece, la causa può essere ricondotta a infezioni. Ma anche un esercizio fisico particolarmente intenso, attività sessuale, malattie virali come l’epatite, infezioni della vescica, del rene, ostruzioni dell’apparato urinario sono tutte cause molto comuni che si possono riscontrare sia negli uomini che nelle donne.

Sangue nelle urine

Sangue nelle urine

Cause più gravi di ematuria (questo è il termine scientifico, per indicare il sangue nelle urine) includono:

  • cancro della vescica o del rene
  • rene policistico, ovvero una malattia genetica caratterizzata dalla presenza di cisti sui reni
  • emofilia, malattia della coagulazione del sangue
  • anemia falciforme, ossia malattia genetica in cui l’organismo produce globuli rossi ma di forma anomala

Cibo e colore delle urine scure

Ci sono anche alcuni farmaci e alcuni alimenti come ad esempio le barbabietole, i frutti di bosco, i mirtilli che possono causare un cambio di colore delle urine, che non è necessariamente sangue.

Per poter capire qual è la causa di tale disturbo è importante notare la quantità di sangue che fuoriesce durante la minzione.

L’ematuria può comparire nella fase iniziale, e in questo caso, il problema potrebbe essere ricondotto alla prostata o all’uretra, oppure in quella terminale e qui il disturbo potrebbe essere correlato alla vescica o alla prostata, o ancora durante tutta la minzione. In quest’ultimo caso, oltre a prendere in considerazione la vescica e l’uretere ci sono anche i reni.

Per problemi alla prostata funziona e viene spesso consigliato dai medici un prodotto chiamato Prostamol di cui abbiamo parlato qui.

Come si può denotare dunque, riscontrare sangue nelle urine è un segnale che non bisogna sottovalutare o preso alla leggera, ma quanto prima bisogna rivolgersi al proprio medico per poter fare degli esami più approfonditi e capire meglio qual è la causa alla base del problema.

Sangue nelle urine sintomi

Diverso sono i sintomi che possono comparire:

  • svuotamento incompleto
  • difficoltà ad urinare
  • dolore durante la minzione
  • difficoltà a intrattenere la minzione
  • dolori addominali o al fianco
  • febbre

Sangue nelle urine diagnosi

In caso di ematuria il medico prescriverà alcuni esami da fare:

  • amnesi
  • visita medica
  • esami delle urine
  • ulteriori test

In quest’ultimo caso il medico potrà prescrivere ulteriori accertamenti che possono comprendere le analisi del sangue, cistoscopia, biopsia renale o risonanza magnetica.

Cosa fare: rimedi

sa fare quando si riscontrano tracce di sangue nelle urine? Il trattamento e la terapia ovviamente variano in base alla causa sottostante che ha provocato tale disturbo.

In caso di assenza di problemi seri, ad esempio se tale condizione è dovuta a causa di un eccessivo sforzo fisico durante un allenamento, potrebbe anche non essere necessario prendere in considerazione alcun rimedio.

Tuttavia questi episodi vanno sempre e comunque segnalati al proprio medico.

Lascia un commento