Leucociti alti nelle urine: cause e rimedi

Con il termine greco Leucociti, si vogliono indicare i globuli bianchi, detti anche WBC, e sono delle cellule presenti nel sangue.

La principale funzione di queste cellule è quella di preservare l’integrità biologica del nostro organismo, mediante alcuni meccanismi di difesa, verso microorganismi patogeni di diversa natura, come i parassiti, i batteri, i miceti ed i virus.

I Leucociti svolgono anche una azione protettiva verso corpi estranei che penetrano nell’organismo, mediante il superamento delle barriere costituite dalle mucose e dalla cute.

Quali sono le cause dei leucociti alti nelle urine

Tendenzialmente, la presenza dei leucociti alti nelle urine è il primo segnale di infezione delle vie urinarie, anche se non viene precisata la zona interessata dalla patologia. In base al quantitativo presente, si può comprendere invece la gravità dell’infezione in corso.

Quindi, una volta evidenziati i globuli bianchi nelle urine, il medico generalmente prescrive al pazienti ulteriori esami per comprendere meglio la natura dell’infezione che ha colpito il paziente. In determinati casi, anche le analisi della sintomatologia possono essere utili per la diagnosi.

Un altro disturbo che potrebbe determinare la presenza dei leucociti potrebbe essere la Cistite. Questo disturbo si manifesta con dolore e difficoltà durante la minzione, e l’urgenza di andare spesso in bagno. Molto spesso, in tale condizione, sono presenti tracce di sangue e pus, che conferiscono all’urina un colore caratteristico.

Tra le varie cause, abbiamo anche i calcoli renali, che comportano dolore per il paziente durante la minzione e forte bruciore, e spesso anche coliche da calcolosi. A seguire, per quanto riguarda il sesso maschile, abbiamo la Prostatite, che si manifesta con disturbi, sia durante la minzione, ovvero con flusso ad intermittenza, dolore e bruciore e bisogno di andare in bagno, che durante l’eiaculazione.

Leucociti alti nelle urine

In determinati casi, tale disturbo potrebbe determinare la comparsa di febbre, e malessere generale. Sempre per il sesso maschile, un’altra possibile causa dei leucociti nelle urine, è la Balanite, che si manifesta nella parte terminale del glande, dove appare arrossato, gonfio e causa forte prurito.

Infine abbiamo l’infezione renale, ovvero la pielonefrite, che si manifesta con dolori forti durante la minzione, dolore al fianco e febbre molto alta. Poi, tra le varie cause, anche il tumore alla vescica, che potrebbe manifestarsi in assenza di sintomatologia, ma con la presenza di sangue nelle urine, ed il rene policistico, che provoca forte dolore addominale, insufficienza renale e sangue nelle urine.

Leucociti in gravidanza

La presenza di leucociti alti nelle urine durante la gestazione non deve farvi allarmare, perché sia durante il ciclo mestruale, che nei nove mesi di gravidanza, sin dalle primissime settimane, tali valori aumentano in maniera del tutto fisiologica.

È una condizione naturale, che non deve destare, nella futura mamma, nessuna preoccupazione, specie se non è accompagnata da segnali clinici e da una diagnosi che può far pensare in maniera differente.

Non sempre, infatti, i leucociti alti in gravidanza sono il campanello di allarme di una infezione in corso, se tutti gli altri componenti della formale leucocitaria rientrano nella norma, perché se rientrano a far parte del range dei valori di riferimento, allora non bisogna preoccuparsi.

Come abbiamo anticipato, è una normale condizione tipica del periodo della gestazione, che solitamente si manifesta in tutte le donne in stato interessante. Quando invece, oltre ad essere elevati i leucociti anche i neutrofili hanno valori più alti, in questo caso è importante consultare il medico curante, perché potrebbe trattarsi di una infezione.

Bisogna rivolgersi tempestivamente al proprio medico di fiducia o farmacista, che dopo una accurata visita, saprà darvi tutte le risposte che state cercando.

Leucociti alti nei bambini

Tendenzialmente, i leucociti alti nel bambino si manifestano quando è ammalato, specialmente in casi di infezioni batteriche o virali.

Dal momento che i leucociti sono i globuli bianchi, ovvero le cellule che fanno parte del nostro sistema immunitario, ogni qual volta che veniamo attaccati da un agente patogeno, esse vengono prodotte, grazie al midollo osseo, con lo scopo di attaccare ed uccidere il germe infettivo.

Questo fenomeno, è del tutto naturale e fisiologico, e i sintomi sono una bella infiammazione, accompagnata spesso da malessere generale e febbre più o meno elevata. Tutto questo, ci dimostra come l’organismo del bambino, ma anche dell’adulto, si sta difendendo dal microbo nocivo.

Lascia un commento