Fluimucil a cosa serve? Benefici e effetti collaterali

Fluimucil è un medicinale che tutti abbiamo ormai imparato a conoscere. Lo utilizziamo spesso e non manca mai nella nostra cassetta dei farmaci. Si tratta di un agente mucolitico utilizzato per alleviare la congestione toracica causata da secrezione mucosa, spessa o anormale, in soggetti affetti da malattie polmonari (asma, bronchite, enfisema, ecc.). Fluimucil Mucolitico viene anche utilizzato come antidoto per l’avvelenamento da paracetamolo.

Il muco quando è in eccesso diventa denso e vischioso e purtroppo non è facile eliminarlo, per questa ragione possono venire incontro a chiunque lo voglia, alcuni farmaci davvero efficaci che consentono di fluidificare le secrezioni bronchiali.

Il mucolitico Fluimucil 600 a tale riguardo può rivelarsi un ottimo espediente per risolvere il problema.

Fluimucil 600

Fluimucil 600

Ci sono vari tipi di Fluimucil:

  • Fluimucil sciroppo
  • Fluimucil bustine
  • Fluimucil 600

Il principio attivo del Fluimucil è l’acetilcisteina. Il suo compito è ridurre la viscosità del muco nelle secrezioni polmonari, purulenti e non. Il suo effetto mucolitico si basa sull’idrolisi dei legami di solfuro nel muco che lo spezzano in unità più piccole in modo che sia più facile espellerlo dal corpo. L’acetilcisteina esercita un’azione antiossidante diretta, grazie ai suoi gruppi di titoli liberi, ed è in grado di trattare l’avvelenamento da paracetamolo.

Fluimucil a cosa  serve? Benefici

Fluimucil è un mucolitico che grazie al principio attivo presente, l’acetilcisteina, è in grado di eliminare il catarro presente nelle vie respiratorie. E’ utile per il trattamento delle malattie respiratorie e non solo, ma è capace di contrastare alcune sostanze che possono creare effetti tossici all’interno dell’organismo.

Nello specifico, questo farmaco serve a:

  • facilitare la rimozione di muco presente nelle vie respiratorie
  • trova impiego come antidoto in caso di intossicazione da paracetamolo, in quanto ha una tossicità molto forte a livello epatico
  • neutralizza l’azione tossica di alcuni medicinali chemioterapici

Nel dettaglio, l’acetilcisteina esercita un’intensa azione mucolitica-fluidificante sulle secrezioni mucose ideale per sciogliere il catarro, combattere sintomi da naso chiuso,  depolimerizzando i complessi muco-protettivi e gli acidi nucleici che conferiscono viscosità alla componente vitrea e purulenta del muco.

Inoltre, agisce come antiossidante diretto grazie al suo gruppo nucleofilico libero di tiolo che è in grado di interagire direttamente con il gruppo elettrofile dei radicali liberi.

Di recente si è anche scoperto che l’acetilcisteina protegge l’enzima che inibisce l’elastasi dall’attivazione da parte dell’ipocloruro acido, un potente agente ossidante prodotto da un altro enzima.

Tali caratteristiche rendono il Fluimucil particolarmente adatto per il trattamento di affezioni acute e croniche del sistema respiratorio, caratterizzate da secrezioni mucose e muco-purulenti spesse e viscose.

Grazie alla sua struttura molecolare, l’acetilcisteina può facilmente attraversare le membrane cellulari. All’interno della cellula, l’acetilcisteina viene ceacetilata a L-cisteina, un aminoacido indispensabile per la sintesi della glutazione che è un tripeptide altamente reattivo, essenziale per il mantenimento della capacità funzionale, nonché per l’integrità morfologica cellulare.

Rappresenta il più importante meccanismo di protezione endo-cellulare contro i radicali liberi e contro numerose altre sostanze citotossiche.

A causa di questo meccanismo di azione, l’acetilcisteina viene indicata anche come antidoto specifico nel caso di avvelenamento da paracetamolo e nel corso di un trattamento della cistite emorragica indotta da ciclofagamaide.

In quest’ultimo caso, fornisce gli strumenti necessari per rendere inattiva l’acroleina, un tossico metabolita che colpisce la mucosa urinaria, senza interferire con la chemioterapia.

Componenti e tipologie di Fluimucil

Per le compresse effervescenti

Il principio attivo è N-acetilcisteina 1 compressa effervescente contiene 600 mg di N-acetilcisteina.  Gli altri componenti sono: sodio bicarbonato, acido citrico anidro, aroma limone, e aspartame.

Fluimucil sciroppo

Fluimucil sciroppo

Fluimucil sciroppo

Per quanto riguarda il Fluimucil sciroppo, esso ha una concentrazione di 600 mg/15 Ml. Principio attivo: N-acetilcisteina mg 600.

Eccipienti: Metile para-idrossibenzoato, propile para-idrossibenzoato, disodio edetato, carmellosa, saccarina sodica, aroma granatina, aroma fragola, sorbitolo, idrossido di sodio, acqua depurata.

Fluimucil bustine

Fluimucil bustine

Fluimucil bustine

Ogni bustina contiene Principio attivo: N-acetilcisteina mg 600.

Eccipienti: aspartame, aroma arancia, sorbitolo

Fluimucil 600 contiene sorbitolo, pertanto i pazienti affetti da problemi ereditari legati alle intolleranze al fruttosio devono evitare di utilizzare tale farmaco.

Va presa una compressa effervescente, una bustina o 15 ml di sciroppo una volta al giorno. E’ consigliabile assumere la quantità consigliata, la sera, prima di andare a letto, in maniera tale da trovare giovamento durante il sonno.

La durata del trattamento non deve andare oltre i 10 giorni. Contattare il proprio medico di fiducia per stabilire quanti giorni occorre assumerlo.

Questo mucolitico è indicato per il trattamento della tosse grassa, chiamata anche tosse produttiva. Ma si possono ottenere una serie di benefici anche in caso di sinusiti e bronchiti. In questo caso, l’acetilcisteina, inibisce alla mucosa dell’apparato respiratorio l’adesività di polveri e inquinanti e d’altro canto stimola la reazione di linfociti T e di macrofagi con conseguente miglioramento del sistema immunitario.

In caso di avvelenamento da paracetamolo lo stesso prodotto può rivelarsi alquanto utile come antidoto. In pratica il principio attivo in esso contenuto è capace di ripristinare nuovamente la giusta concentrazione di glutatione presente nel fegato.

Ma secondo alcune ricerche scientifiche pare che l’acetilcisteina possa apportare una serie di vantaggi anche per i pazienti affetti da acne colpiti da una lieve o moderata entità.

Fluimucil posologia e dosaggio

Fluimucil Mucolitico è indicato sia per adulti che per bambini. Non va somministrato ai bambini di età inferiore ai 2 anni e va preso sotto stretto controllo medico, come ogni farmaco.

Per assumere correttamente il medicinale basta sciogliere una compressa effervescente in un bicchiere d’acqua, mescolare e bere.

Dosaggio e usi bambini

Per i bambini dai 7 ai 14 anni la posologia indicata è di una compressa per una massimo due volte al giorno.

Dosaggio e usi adulti

Nei bambini di età superiore ai 14 anni e negli adulti la somministrazione indicata è di una compressa per 2/3 volte al giorno.

Il trattamento, in ogni caso, dovrebbe durare dai 5 ai 10 giorni, non di più.

Fluimucil controindicazioni

Non va assolutamente somministrato in concomitanza con gli anti-tussivi poichè inibiscono il riflesso della tosse, fondamentale per eliminare le secrezioni bronchiali per mezzo del principio attivo.

Inoltre, l’utilizzo del carbone attivo può ridurre l’effetto dell’acetilcisteina così come l’uso della nitroglicerina (sostanza usata per trattare alcuni problemi legati al cuore).

L’utilizzo dunque di questo medicinale in concomitanza con la nitroglicerina può causare nell’individuo cefalea e aumento della pressione arteriosa.

Fluimucil non deve essere utilizzato contemporaneamente con farmaci per combattere le infezioni, come ad esempio l’antibiotico. Se deve essere  assunto per via orale,  si consiglia di assumere tale medicinale dopo due ore dall’assunzione del Fluimucil.

Nell’eventualità di una gravidanza, ad oggi non sono state segnalate conferme da parte della comunità scientifica in merito a malformazioni al feto o altre problematiche legate al futuro nascituro. Tuttavia, come per qualsiasi altro medicinale, è doveroso prendere in considerazione questo prodotto soltanto per stretta necessità e sotto stretto controllo medico.

Fluimucil Effetti collaterali

In linea generale è un farmaco ben tollerato ma come tutti i farmaci anche Fluimucil può creare effetti indesiderati, sebbene non tutti li manifestano. Tra i vari effetti collaterali dunque che si possono riscontrare troviamo:

  • aumento della frequenza cardiaca
  • cefalea
  • dolore addominale
  • nausea
  • orticaria
  • reazioni allergiche
  • prurito

In rari casi si possono manifestare difficoltà respiratorie o digestive. In rarissimi casi si sono evidenziati delle forti reazioni cutanee in connessione temporanea con il principio attivo.

Se si rende noto uno di questi effetti collaterali appena illustrati è bene consultare immediatamente il proprio medico di fiducia. In caso di sovradosaggio invece, la sintomatologia che compare è la seguente:

  • nausea
  • vomito
  • diarrea

Utilizzo in gravidanza e allattamento

È un medicinale non adatto alle donne in gravidanza, a meno che non sia strettamente necessario. La stessa cosa per quanto riguarda l’allattamento. Il medico potrà suggerire di interrompere il nutrimento al seno per un determinato periodo di tempo, a seconda delle condizioni della madre.

Se si ha qualsiasi dubbio in merito al farmaco è consigliabile rivolgersi al medico o al farmacista di fiducia.

Fluimucil Mucolitico prezzo

Il prezzo del medicinale in farmacia dipende dalla sua composizione e dalla confezione. Il prodotto da 200 mg (30 bustine) costa 7,60 euro mentre la soluzione di Fluimucil da 600 mg ha un prezzo di 8,60 eur

Leave a Reply