Come pulire la lavatrice in modo naturale

Sicuramente sarà capito anche a te almeno una volta di trovare nel cassetto dei detersivi l’ammorbidente che la lavatrice non ha preso, avrei trovato anche tu una volta l’acqua a terra in seguito ad un lavaggio a temperature alte o i panni ancora sporchi. La risposta a tutti questi problemi è una sola, la lavatrice è sporca.

Ebbene si, una lavatrice non pulita può portare davvero molti problemi, consumi eccessivi di corrente, di detersivo e a volte un funzionamento sbagliato che porta l’elettrodomestico a non ritirare il detersivo, avere perdite d’acqua o non riuscire a pulire bene i panni.

Pulire la lavatrice però non è sempre così semplice, prodotti in commercio ce ne sono tanti ma sono davvero costosi e non tutti efficaci, per questo oggi ho deciso di spiegarti come pulire la lavatrice con il fai da te, risparmiando tempo e denaro.

Come pulire la lavatrice in modo naturale

Come pulire la lavatrice

Come pulire la lavatrice

Qual’è l’elettrodomestico che più si usa in casa? Naturalmente la lavatrice, uno dei più grandi aiuti che una casalinga possa avere. Ma la lavatrice, nonostante sia resistente, non può essere lasciata a se stessa, dev’essere curata per evitarne l’usura.

Molte donne cambiano ogni tre anni la lavatrice, questo accade perché nessuno ne ha cura e quindi nel tempo l’elettrodomestico perde le su funzionalità. Come risparmiare denaro in riparazioni, lavatrici nuove e corrente?

Semplice imparando a pulire la lavatrice da soli e con prodotti naturali.

Fare una bella pulizia della nostra lavatrice può essere infatti l’azione se ci fa risparmiare e prolunga la vita della nostra lava panni. Vi sono in commercio dei prodotti specifici da utilizzare per poter pulire e disincrostare dal calcare le lavatrici, ma è pur vero che sono detersivi chimici e che non sono per nulla economici.

Ecco perché ho deciso di condividere con te il mio personale detersivo per pulire la lavatrice.

Come pulire la lavatrice con Aceto, Bicarbonato e lavanda

La mia ricetta per pulire la lavatrice passa da tre semplici ingredienti, aceto, bicarbonato di sodio e olio essenziale di lavanda. Per detergere la lavatrice è sufficiente una volta al mese fare un lavaggio a vuoto ad una temperatura non inferiore a 60 gradi, mettendo direttamente all’interno del cestello due litri di aceto allungati con un po’ d’acqua, in modo da pulire bene le tubature ed eliminare le tracce di calcare presenti al loro interno.

Per rendere ancora più efficace questa operazione è possibile aggiungere all’aceto un po’ di bicarbonato, che ne potenzierà gli effetti mentre, se non gradiamo l’odore pungente dell’aceto, possiamo aggiungere due o tre gocce di olio essenziale di lavanda, che conferirà un gradevole e fresco profumo ai nostri capi quando li laveremo.

Filtro

Per quanto riguarda invece la pulizia del filtro, la cosa migliore resta quella di non utilizzare detersivi ma rimuovere il filtro ogni tre mesi e sciacquarlo sotto l’acqua corrente. Infatti in quest’ultimo si depositano tutte le impurità presenti all’interno della lavatrice.

Il cestello

Per finire e pulire la lavatrice in maniera perfetta è necessario occuparsi del cestello, per evitare l’insorgenza di cattivi odori derivati dai capi sporchi che immettiamo al suo interno, possiamo utilizzare un vecchio spazzolino da denti con il quale ripuliremo le guarnizioni in gomma, vale a dire la parte che separa il cestello dall’oblò.

Lascia un commento