Borsite del ginocchio come si manifesta? Diagnosi e terapie

La borsite al ginocchio molto diffusa tra gli atleti, è in realtà una condizione della quale soffrono spesso anche le persone sedentarie, o coloro che seguono un ritmo di vita abitualmente frenetico.

Fondamentalmente rimanere in determinate posizioni per lungo tempo,  può essere una delle cause più comuni a far insorgere la borsite del ginocchio, a farti trovare il ginocchio gonfio e sensazione poco piacevole di ridotta mobilità in quella zona.

Cos’è la Borsite al ginocchio?

La borsite, quindi, è un’infiammazione della sacca sierosa presente nell’articolazione, ma quando ci riferiamo alla borsite del ginocchio, parliamo della sacca sierosa presente nell’articolazione del ginocchio.

La sua definizione sarebbe infiammazione della borsa che si trova tra le ossa, i tendini e i muscoli che costituiscono la struttura del ginocchio.

Borsite al ginocchio

Borsite al ginocchio

Questa borsa contiene un fluido dall’aspetto sieroso, chiamato fluido sinoviale. Il fluido sinoviale è necessario e fondamentale per poter eseguire movimenti con le ginocchia, evitando cosi l’attrito tra le ossa che compongono la rotula.

Questo funziona anche come isolante tra le ossa, i tendini e i muscoli, oltre a permettere di sostenere il peso dell’individuo oltre ad assorbire gli impatti quando saltiamo o semplicemente camminiamo, durante lo svolgimento di attività abituali o sportive.

Con il gonfiore di questo sacchetto si verifica un aumento della quantità di fluido che si trova al suo interno, il cosiddetto fluido sinoviale, motivo per cui appaiono questi grumi caratteristici.

Ci sono tipi di Borsiti del ginocchio e ognuno si presenta in una zona diversa dell’articolazione, la quale è in parte responsabili della buona mobilità sia del femore che della tibia.

Tipologie di Borsite:

  • borsite pre-patellare situata nella parte anteriore della rotula, soggetta a infiammazione;
  • borsite della “gamba d’oca”, che si presenta sulla superficie interna del ginocchio;
  • borsite infra-patellare situato tra il tendine rotuleo e il grasso corporeo infra-patellare;
  • la borsa semimembranosa situata sul lato mediale del ginocchio, ad un livello superiore a quello del piede d’oca;
  • borsite traumatica-infiammatoria nella quali si possono generare piccole lesioni di vasi con la formazione di un versamento ematico, anche detta(borsite emorragica.

Cause di Borsite al ginocchio

Le cause più comuni di infiammazione della borsa è il continuo sovraccarico di peso, o la ripetizione continua degli stessi movimenti o posture.

Ed è proprio cosi che possono apparire i primi sintomi. Ma se vogliamo parlare di cause, ecco un elenco delle cause più frequenti che possono causare la borsite del ginocchio:

  • Un infortunio, come una caduta
  • Un’infezione batterica o virale
  • Uso eccessivo delle ginocchia, come quando corri o salti
  • Per l’artrite reumatoide o la gotta
  • Infiammazione da sostanze chimiche o come reazione allergica
  • Deviazione dell’articolazione femo – rotulea.

Diagnosi di Borsiti al ginocchio

Il primo esame che il paziente sperimenta è l’osservazione, dopo aver osservato il ginocchio, il medico eseguirà una palpazione attraverso l’area interessata alla ricerca del dolore.

Normalmente, dopo aver esaminato il paziente e parlato del dolore che sente, il medico fare una diagnosi in quanto a lui è chiaro come si manifesta una borsite.

Ma se c’è qualche dubbio o si ritiene necessario assicurare che non ci siano fratture, sarà sufficiente una radiografia per escludere qualsiasi altro tipo di malattia ossea o altro.

Ma essendo tessuti molli, la radiografia non rivelerà alcuna informazione che possa aiutarci alla diagnosi di borsite del ginocchio, per questo la conferma definitiva avverrà sempre tramite un esame effettuato ad ultrasuoni.

Questo esame muscolo-scheletrico, renderà visibili i tessuti molli, e sarà cosi possibile verificare le condizioni di muscoli, tendini, legamenti, borse, ecc.

È inoltre possibile rimuovere il fluido dalla borsa per poterlo analizzare in laboratorio per un ulteriore esame approfondito.

Trattamenti per la borsite al ginocchio

Ci sono vari tipi di trattamento per questa condizione:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’ ibuprofene, per alleviare il dolore e l’infiammazione.
  • Infiltrazione locale di cortisone dopo l’aspirazione del fluido dalla borsa.
  • Terapia laser e terapia fisica o manuale.

Nel caso in cui il trattamento dovesse risultare non sufficiente, è possibile passare alla rimozione chirurgica della sacca.

Mediante intervento chirurgico verrà effettuata un incisione sopra la borsa e verrà eliminata la sacca. Questo intervento viene eseguito in anestesia locale, quindi tranquillamente effettuato in day-hospital.

Rimedi naturali per la borsite al ginocchio

borsite al ginocchio rimedi

borsite al ginocchio rimedi

Oltre hai classici rimedi medicinali che conosciamo, ci sono rimedi naturali alternativi, ottimi da provare.

Ecco alcuni rimedi naturali fai da te più conosciuti:

Aceto di sidro e miele

Per alleviare il dolore possiamo miscelare questa bevanda della quale è consigliabile bere un bicchiere ad ogni pasto. In una ciotola con un bicchiere d’acqua mescoliamo due cucchiai di aceto di mele e due piccoli di miele.

Peperoncino di cayenna e aceto di mele

Versare due tazze di aceto di mele in una ciotola e aggiungere un cucchiaio di pepe di cayenna, far bollire per 10 minuti e poi lasciar riposare giusto per qualche minuto.

Quando sarà caldo ma non bollente, prendiamo un panno e lo impregniamo nell’unguento, e poi lo applichiamo sull’area dolorante.

Olio vegetale, semi di lino e consolida maggiore

In una ciotola con acqua bollente, versare un cucchiaio di consolida, semi di lino che abbiamo precedentemente schiacciato. Aggiungere un cucchiaio di olio vegetale.

Impregniamo la pelle con olio d’oliva, e su un pezzo di garza diffondiamo il composto dopo averlo bollito per applicarlo sulla zona dolente.

Olio di cocco

Distribuiamo olio di cocco con le nostre mani e facciamo movimenti circolari sulla zona interessata. Poi lo copriamo con un panno, se possibile, per tenerlo caldo, per fare ciò possiamo aiutarci anche con asciugamani caldi.

Quando il dolore si attenua, ci massaggiamo con olio d’oliva caldo, almeno una volta al giorno, eseguendo massaggi sull’articolazione colpita.

Olio di rosmarino, pino e maggiorana

Si tratta di massaggi con oli essenziali al rosmarino, pino e maggiorana, il tutto miscelato con 1 cucchiaio di olio di mandorle. Questo unguento applicato due volte al giorno ridurrà gonfiore e dolore.

Fattori che influenzano la comparsa della borsite al ginocchio

Di certo non si tratta di avere caratteristiche speciali, ma come abbiamo già detto in precedenza chiunque può soffrire di una borsite al ginocchio.

Ciò non toglie che di certo ci sono alcuni fattori di rischio che aumentano la probabilità della comparsa di borsiti. Per esempio:

  1. L’età: con l’età, i nostri tendini, muscoli e legamenti non sono così flessibili e anche le borse finiscono per deteriorarsi.
  2. Abitudini: quando, a causa del nostro lavoro o di qualche tipo di attività che dobbiamo fare, ripetiamo movimenti che fondamentalmente fanno pressione sulle borse, sicuramente sei un ottimo candidato per soffrire di borsite al ginocchio.
  3. Professione: come già abbiamo accennato se svolgi lavori come piastrellista, giardiniere, pittore, addetti alle pulizie e persino musicista, hai poche probabilità di non soffrire di borsite.
  4. Malattie sistemiche: quando sei un paziente di alcune malattie che implicano già un’infiammazione articolare, come l’artrite reumatoide, il diabete o anche la gotta, avrai anche un più alto fattore di rischio di sviluppare la borsite.

Leave a Reply