Unghie nere o bluastre? Scopri cause e rimedi per curarle

Il colore, la forma e la struttura dell’unghie sono degli importanti indicatori dello stato di salute dell’organismo. Molti sottovalutano tale aspetto, ma non c’è niente di più sbagliato nel fare questo. Un’unghia è sana quando è resistente, presenta un colore rosaceo  è la sua superficie è uniforme e ben levigata. Quando il colore in particolar modo tende a cambiare per esempio nere o bluastre, vuol dire che c’è qualcosa che non va. Ma vediamo più nel dettaglio cosa significa quando le unghie si presentano nere o bluastre.

Unghie nere o bluastre le cause principali

Unghie nere

Unghie nere

Quando l’aspetto dell’unghia tende a cambiare bisogna capire la causa che ha scatenato tale reazione. Le cause possono essere di provenienza interna o esterna. Solitamente se l’anomalia riguarda una o due unghie molto probabilmente la causa è di origine esterna, mentre se sono tutte quante a cambiare colore o forma in tal caso si è di fronte alla presenza di qualche patologia. Ma per poter appurare con certezza quanto detto è necessario rivolgersi ad uno specialista il quale sottoporrà il paziente a diversi esami.

Solitamente se tutte le unghie appaiono di colore nere o bluastro, il problema può essere di tipo cardiocircolatorio. Il colore blu infatti indica un insufficiente apporto di ossigeno. Quando la circolazione è difettosa, l’ossigeno non arriva ai tessuti, ed ecco che questi diventano di colore nero, bluastro o violaceo. 

Quando il colore diventa scuro bisogna immediatamente farsi visitare da un medico. Questo dilemma può essere dovuto per due motivi: al freddo pungente oppure a qualche disturbo a carico del sistema cardiocircolatorio.

Un’altra causa può essere dovuta alla sindrome di Reynaud, una malattia rara che colpisce in particolar modo le ragazze giovani. In pratica il fenomeno di Reynaud provoca una riduzione del flusso di sangue ai vasi sanguigni periferici. Questo evento si associa ad una sensazione locale di dolore, intorpidimento e formicolio oltre che alla variazione di colore.

Questo fenomeno si manifesta in particolar modo quando le temperature si abbassano oppure può essere legato a stress emotivi. Per riportare l’unghia alla sua normalità basta massaggiarla per qualche minuto in modo delicato. Se ciò non dovesse apportare a nessun risultato allora  come è stato più volte ribadito, rivolgersi ad uno specialista il quale potrà determinare la causa che ha originato questo disturbo e attuare il prima possibile una terapia idonea allo stato di salute del paziente.

–>> Ora vedremo un paio di rimedi per le unghie nere, mentre nel prossimo articolo scoprirai come rinforzare le unghie in modo naturale.

Unghie nere o bluastre rimedi

Quando le unghie cambiano colore come comportarsi in questo caso? Se ad essere viola è soltanto un’unghia e si ha la certezza che a provocare un mutamento di tonalità sia stato un trauma, allora in tal caso basterà mettere un po’ di ghiaccio sulla zona interessata e aspettare pazientemente che l’unghia ricresca nuovamente.

Ovviamente il ghiaccio va avvolto in un panno e non messo a contatto diretto con l’unghia. Questa pratica è utile non tanto per contrastare l’alterazione cromatica quanto per sgonfiare l’area colpita e e diminuire la sensazione dolorosa.

Un’altra soluzione arriva direttamente dall’omeopatia, più nello specifico dall’Arnica montana. Questo rimedio è valido soltanto se il trauma è stato recente. La diluizione consigliata è a 4 CH, con l’assunzione di 4 granuli da ripetere per tre volte al giorno.

Ma se il problema riguarda tutte le unghie bisogna quanto prima rivolgersi ad un medico specialista, in quanto rappresenta il sintomo o la conseguenza di qualche patologia di base, la risoluzione dunque, è strettamente correlata alla cura della malattia scatenante. 

Lascia un commento