Rimedi per Smagliature gravidanza rosse e bianche

Smagliature in gravidanza: quali sono i rimedi e le migliori creme o oli?

Sono rare le donne che non hanno le smagliature in gravidanza : la maggior parte delle donne in dolce attesa sono felici del bellissimo periodo che stanno attraversando ma allo stesso tempo sono preoccupate per la possibile apparizione delle strie atrofiche ( il nome scientifico delle smagliature ).

Le smagliature sono piccole lesioni decisamente antiestetiche che si presentano nel momento in cui la persona ingrassa rapidamente o si modifica il volume della massa muscolare. E’ quindi facile capire che, durante la gravidanza, con la crescita del pancione, le smagliature tendono inevitabilmente ad aumentare il loro volume.

All’inizio, le smagliature hanno una tonalità rossa o rosacea, e con il passare del tempo diventano più strette con un colorito bianco o perlescente; Generalmente sono lunghe tra gli uno e i tre centimetri e larghe tra gli uno e cinque millimetri. Il lato positivo è che la loro formazione non comporta dolori o particolari fastidi.

Smagliature in gravidanza

Smagliature in gravidanza: scopriamo come prevenirle

Perchè vengono le smagliature in gravidanza?

Durante la gravidanza la pancia diventa un pancione bello pienotto che ovviamente varia a seconda della donna e delle dimensioni del bambino al suo interno: crescendo, il pancione comporta la rottura delle fibre di collagene ed elastina dell’epidermide provocando la nascita di piccole rotture, delle strie, quindi le smagliature.

A provocare la comparsa delle smagliature in gravidanza, oltre alla crescita della pancia è indubbiamente il cambiamento degli ormoni della futura mamma.

Infatti, la produzione di collagene viene alterata, ed è questo che causa la produzione di quest’ultime: come tutte le fasi della donna, questo non avviene solo in caso di gravidanza poiché i cambiamenti ormonali nella sua vita si presentano anche nella fase della pubertà e della menopausa.

Un altro fattore da considerare è la natura del tipo di pelle così come la predisposizione genetica di ogni individuo. Infatti, la pelle secca è quella più propensa alla formazione delle smagliature poiché se la pelle è poco idratata si rompe più facilmente.

E’ per questo motivo che viene consigliato l’utilizzo di creme idratanti in gravidanza, soprattutto per le donne che hanno questo tipo di pelle, ma sono ottimi anche oli naturali come quello di mandorla.

Prevenire le smagliature in gravidanza

Dopo aver spiegato per bene cosa sono e perché si formano, vediamo come si possono prevenire le smagliature durante la gravidanza.

E’ risaputo che il cambiamento ormonale sia una cosa totalmente naturale durante la gravidanza, quindi non si può far nulla per impedirne i cambiamenti che ne derivano, però si possono sicuramente svolgere varie azioni che comportano la prevenzione delle smagliature, o almeno per ridurle al minimo.

La cosa più importante, come detto prima, è quella di mantenere la pelle sempre idratata. Per farlo bisognerebbe applicare una crema idratante due volte al giorno in tutto il corpo, tranne nella zona del capezzolo e dell’areola del seno. Quelle che vi consigliamo sono quelle a base di burro di karitèaloe vera e di olio di argan.

Quando andate ad acquistare una crema per questo, assicuratevi che non abbia ingredienti dannosi per la pelle e orientatevi verso quelle che agiscono al fine di nutrire la pelle, favorendo così la sua elasticità.

Una volta applicata la crema, fate piccoli massaggi circolari affinché possiate contribuire alla sua penetrazione e a stimolare la circolazione nelle zone più esposte alla comparsa delle smagliature.

Oltre alle creme, è di vitale importanza bere moltissimo, l’idratazione della pelle è data in primis da questo.

Anche l’alimentazione è importante per prevenire le smagliature. Bisogna cibarsi con una dieta sana, varia ed equilibrata: se non avete delle buone abitudini alimentari, approfittatene per crearne di nuove sane, è essenziale. Gli alimenti più consigliati sono decisamente quelli ricchi di vitamina A, E e C.

I dottori sono soliti raccomandare integratori ricchi di collagene, di vitamina A e di vitamina C, ma prima di assumerli rivolgetevi sempre al vostro ginecologo di fiducia.

Scopri i rimedi per combattere le smagliature

Evitate l’esposizione al sole, o nel caso in cui non ne volete proprio fare a meno, applicate sempre una crema protettiva e una volta finito applicate sempre una crema idratante su tutto il corpo. Le smagliature – purtroppo – anche se esposte al sole rimangono sempre del loro colore naturale, non si scurisono, quindi su un corpo ben abbronzato risaltano ancora di più.

Naturalmente, non fumate! Oltre ai risaputi danni che la sigaretta provoca al bambino, non bisogna mai dimenticarsi degli effetti negativi che provoca alla salute. Fumando, la pelle si asciuga, di conseguenza la produzione delle smagliature sarà inevitabile.

Il metodo ideale è sicuramente quello di adottare questi metodi non solo durante la gravidanza ma di farla diventare una routine anche dopo il parto.

Ricordatevi di chiedere parere sempre al vostro medico di fiducia per evitare errori che potrebbero provocare danni a voi e alla salute dei vostri bambini.

Olio di mandorle per smagliature in gravidanza

L’olio di mandorle dolci ha molte proprietà, tra le quali però spicca soprattutto quella idratante.

A questo proposito dunque, questo olio vegetale può essere utilizzato in caso di smagliature dato che contribuisce a donare elasticità alla pelle che, in condizioni particolari come la gravidanza, si allarga e quindi forma le smagliature.

Il modo migliore di utilizzarlo in gravidanza è dunque quello di spalmarlo direttamente sui punti critici come interno coscia, pancia e seno, facendo movimenti circolari fino al completo assorbimento del prodotto.

Si consiglia inoltre di spalmarlo sul corpo anche prima della doccia una volta sotto il getto dell’acqua infatti, l’olio tenderà a riaffiorare e quindi dovremo farlo riassorbire di nuovo.

In questo modo avremo una pelle molto più nutrita, fino in profondità, ed estremamente elastica.

Esistono però anche degli effetti collaterali: oltre ai benefici idratanti, l’olio di mandorle potrebbe dare sfogo a reazioni allergiche da contatto nei soggetti predisposti, ed inoltre tende ad ostruire i pori cutanei e può addirittura determinare un’infiammazione allo sbocco delle ghiandole pilo-sebacee, causando delle conseguenti follicoliti.

Creme per smagliature

Creme e lozioni contro le smagliature sono ormai all’ordine del giorno nei beauty di tutte le donne, anche in gravidanza.

Queste creme hanno come obiettivo minimizzare o addirittura eliminare le smagliature e sono sicuramente un approccio molto più realistico e meno dispendioso per le nostre tasche rispetto ai costosi trattamenti medici.

Ovviamente in commercio ne esistono di moltissime marche, per cui è importante saper riconoscere quando una crema per smagliature è buona e quando non lo è e questo si evince ovviamente dalla lista degli ingredienti.

Ecco quelli migliori che una buona crema per smagliature dovrebbe contenere:

  • Estratto di semi d’uva: protegge le pareti dei capillari del corpo, ha proprietà antiossidante ed aiuta ad assorbire la vitamina C
  • Olio di emu: è molto efficace nel trattamento delle smagliature ed è un idratante sorprendente
  • Aloe Vera: aiuta con le ferite, può aiutare a ridurre l’infiammazione della pelle, prevenire le rughe e ammorbidire la pelle
  • I liposomi :sono sostanze grasse che tengono insieme gli idratanti e gli oli.
  • Il collagene: aiuta la pelle e i tessuti a guarire.
  • La vitamina E: è usata per mettere l’invecchiamento delle cellule della pelle ad una battuta d’arresto

Bio Oil gravidanza

Si tratta probabilmente del più noto e pubblicizzato olio per la riduzione delle cicatrici e delle smagliature sia durante che dopo la gravidanza .

Bio Oil è un prodotto che ha avuto moltissimo successo grazie anche alla sua formulazione: Bio Oil è infatti ricco di vitamina E, di oli naturali derivati da lavanda, rosmarino, camomilla e calendula oltre a contenere il Purcellin Oil, una sorta di “ingrediente segreto” che riesce a rendere meno denso l’olio e rende più facile e meno unta l’applicazione.

In caso di gravidanza, il prodotto viene consigliato dai dermatologi e dai ginecologi sia durante il periodo della gravidanza che in quello subito dopo proprio grazie agli elementi che lo costituiscono.

Questo infatti sono ottimi per combattere le eventuali smagliature ma anche per le cicatrici causate dal parto dato che migliorano la produzione di collagene e donano una maggiore elasticità alla pelle.

Smagliature rosse rimedi

Per prevenire e curare le smagliature rosse si deve prima di tutto ricorrere a creme ricche di Vitamina E oppure anche ad oli vegetali.

Un ottimo rimedio è quello di spalmare del burro di cacao, reperibile in erboristeria ed online, in grado di prevenirne la comparsa e di evitare strappi alla pelle.

Esistono inoltre diverse opzioni per la rimozione, le caso di smagliature difficili da eliminare: chirurgia laser, trattamenti di dermoabrasione, e prescrizione di farmaci retinoidi.

Smagliature bianche rimedi

Una volta formate purtroppo andare a curare le smagliature bianche non è affatto semplice e dunque bisogna ricorrere a rimedi più drastici.

  • Filler: con un piccolissimo ago il medico inietta piccole dosi di collagene che riempiono il solco della smagliatura e richiede diverse sessioni.
  • Laser: grazie alla luce pulsata del laser si distrugge il primo strato della pelle eliminandolo e dunque si brucia la cicatrice per poi medicarla e far riformare la pelle naturalmente.
  • Intervento chirurgico: è possibile asportare chirurgicamente la smagliatura e far ricrescere la pelle sana, ma si tratta di un’operazione eseguita in casi davvero estremi.

Lascia un commento