Esercizi di Kegel e altri trucchi contro l’Eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce è uno dei problemi sessuali più ricercati su internet dagli uomini. Ed è perfettamente comprensibile, trattandosi di un problema tanto invalidante quanto diffuso.

Ma cosa è possibile fare per risolverlo? Le cure tradizionali, che prevedono alcuni farmaci, preservativi e spray ritardanti spesso non sembrano funzionare, quindi quello che ti vogliamo proporre oggi è un sistema scoperto da questo sito sui rimedi per l’eiaculazione precoce e che prevede un mix perfetto di rimedi naturali, esercizi e tecniche mentali per ovviare al problema.

Questo sistema comprende tre passi fondamentali che, più precisamente, sono: analisi delle cause dell’eiaculazione precoce, tecniche di rilassamento e respirazione ed esercizi di Kegel.

trucchi contro l'Eiaculazione precoce

trucchi contro l’Eiaculazione precoce

Le cause dell’eiaculazione precoce: perché sono così sconosciute tra gli uomini?

Quando parliamo di cause dell’eiaculazione precoce, c’è una gran confusione in merito. C’è chi crede che siano dovute a un qualche difetto genetico o fisico, chi le rimanda a qualche carenza nutrizionale, chi invece ritiene che si tratti di un problema di natura esclusivamente mentale.

Insomma, dove sta la verità? Come spesso accade, nel mezzo.

L’eiaculazione precoce è infatti un problema multifattoriale, che non dipende da una singola causa. È più un insieme di fattori a determinarla, il che a volte può trarre in inganno.

Ad esempio, se dipende da cattive abitudini sessuali maturate durante l’adolescenza (causa molto frequente) sarà del tutto inutile assumere farmaci che, oltre a provocare effetti collaterali spesso altrettanto invalidanti, potrebbero addirittura peggiorare il problema.

Il primo passo da compiere è quindi quello di analizzare attentamente la propria situazione, capire qual è l’origine del problema e in base a questa scegliere i rimedi più adatti.

Tecniche di rilassamento e respirazione: una via naturale ed economica

Quasi sempre, fortunatamente, l’eiaculazione non dipende da causa di natura fisica. Anzi, nella maggior parte dei casi l’eiaculazione precoce non è nemmeno un problema in sé (tutti i mammiferi tendono ad eiaculare in pochi secondi), ma più che altro un problema sociale.

L’obiettivo, per chi vuole risolvere il problema, è quindi quello di “crackare” alcuni meccanismi della nostra mente e del nostro corpo. Per farlo, possiamo ricorrere ad alcune tecniche.

Attraverso alcune semplici tecniche di rilassamento, come la meditazione, e ad alcuni esercizi di respirazione, è possibile infatti imparare ad acquisire maggiore consapevolezza sul proprio corpo e sulla mente e controllare l’eccitazione, che è la responsabile dell’eiaculazione precoce.

I vantaggi nell’utilizzo di queste tecniche sono evidenti: oltre ad essere efficaci, sono assolutamente prive di effetti collaterali e non costringono ad acquistare di frequente prodotti.

L’unico “svantaggio” è che richiedono un po’ di tempo per essere apprese e affinate.

Esercizi di Kegel: come rinforzare i muscoli coinvolti nell’eiaculazione

Poiché l’eiaculazione non è un fatto solo mentale, ma in parte anche fisico, è bene imparare a padroneggiare degli esercizi che vadano a rinforzare i muscoli coinvolti nell’eiaculazione.

Questi esercizi sono chiamati Esercizi di Kegel, dal nome del ginecologo che li ha inventati (sono stati pensati per le donne, ma funzionano egregiamente anche per gli uomini.

Ma cosa fanno, in pratica, questi esercizi? In poche parole, vanno a rinforzare il cosiddetto “pavimento pelvico”, ovvero quella struttura che è coinvolta nell’eiaculazione maschile.

Rinforzando (e rilassando) questa struttura è possibile imparare ad acquisire una maggiore consapevolezza della propria attività sessuale e a fermarsi quando è il momento. Inoltre, con un po’ di esercizio è possibile imparare a “bloccare” l’eiaculato, evitando l’eiaculazione.

L’unico “contro” di questi esercizi è che richiedono un po’ di cautela. Coinvolgendo strutture molto delicate, infatti, possono esporci al rischio di infortuni, purtroppo piuttosto fastidiosi.

Come guarire dall’eiaculazione precoce: cosa fare quindi?

L’eiaculazione precoce è un problema complesso, che difficilmente può guarire ad esempio ricorrendo a un rimedio naturale. Questi possono certamente aiutare, ma è sempre bene accompagnarli a un programma completo che preveda una serie di step da seguire.

Il consiglio finale è quello di non vivere questa condizione come un vero e proprio problema, ma come una base di partenza da cui migliorare, in sinergia con la propria partner.

Con il giusto mix di tecniche e rimedi naturali è infatti possibile migliorare, dire addio all’eiaculazione precoce e ritornare a vivere una vita sessuale attiva e soddisfacente.

Leave a Reply