Rimedi naturali contro la febbre alta : dai semi di pompelmo alla bella donna

Conosci i rimedi naturali contro la febbre alta? Ti presentiamo i migliori!

Rimedi naturali contro la febbre alta

La febbre è una condizione temporanea in cui si trova il nostro organismo alcune volte ed è caratterizzata dall’aumento della temperatura corporea. Le cause della febbre possono essere diverse, può essere causata da uno stato di raffreddamento oppure da infezioni batteriche e virali, il nostro organismo tramite la febbre ci aiuta ad eliminare l’infezione.

La febbre è quindi un segno che il nostro corpo sta attuando delle reazioni per espellere gli agenti esterni che lo hanno infettato.

E’ bene però adottare dei rimedi veloci per abbassare la temperatura corporea in quanto temperature troppo alte e quindi una febbre alta può essere molto pericolosa e può recare danni anche molto gravi e irreversibili al sistema cardio-circolatorio e cerebrale. E’ necessario fare molta attenzione soprattutto alla febbre nei bambini e nei neonati che hanno un sistema immunitario ancora non del tutto completo e in loro i danni possono essere più pericolosi.

Oltre ai batteri e ai virus, la febbre è causata anche da protozoi, da avvelenamenti vari e dai colpi di sole infatti un’esposizione prolungata al sole può causare infezioni della pelle e febbre.

Forse ti sembrerà strano, ma la febbre alta non va combattuta. Fino a 38 e mezzo devi lasciarla agire e lasciare che si abbassi da sola. Questo perché se è presente, significa che il tuo corpo sta combattendo contro alcuni virus, o malattie come l’influenza, all’interno e li uccide con il calore; quindi se vai ad abbassarti la febbre, i virus rimangono.

Oltre i 38 e mezzo puoi prendere le perle di belladonna, gocce di semi di pompelmo e foglie di tè. Scopriamoli uno per uno!

Rimedi naturali contro la febbre alta

Esistono diversi rimedi veloci contro la febbre anche molto antichi che si possono adottare utilizzando le piante e le erbe officinali.

Bagni Derivativi per combattere la febbre e la sensazione di sete

Bagni Derivativi

Bagni Derivativi

A proposito della sensazione di calore che si avverte durante la febbre molto conosciuti ed efficaci sono i bagni derivativi.

Ma cosa sono i bagni derivativi?

Il bagno derivativo è una tecnica molto particolare e molto antica, consiste nel portare e mantenere la zona del perineo, cioè la zona compresa tra l’ano e i genitali, ad una temperatura fresca per tutti i giorni in modo da attivare la motilità intestinale, delle fasce che rivestono i muscoli, gli organi e le ossa e di favorire la circolazione dei grassi.

Attivando le fasce e la motilità intestinale si dà al via ad un circolo di movimento che permette l’espulsione tramite le feci di tossine, batteri, sostanze di rifiuto e grasso.

Ma vediamo la tecnica precisa per mantenere a temperatura fresca questa zona in particolare.

La tecnica dei bagni derivativi è quella di frizionare con una spugna imbevuta di acqua fredda la zona inguinale dal femore fino all’ano, per praticità è più conveniente eseguire questa operazione seduti sul bidet.

NB:  L’importanza di questa tecnica è che tutto il nostro corpo deve essere caldo, quindi è necessario mantenere questa condizione affinché il bagno derivativo possa avere effetto, solo l’inguine deve essere fresco. A seconda del peso corporeo il tempo del bagno oscilla dai 15 ai 30 minuti al giorno per 5 settimane con una sospensione di 2 settimane tra un ciclo e l’altro.

Il Bagno Derivativo
Cent’anni dopo Louis Kuhne
€ 16

Con i bagni derivativi, oltre a far scendere velocemente la temperatura corporea durante la febbre, possiamo ottenere numerosi benefici:

• Riduce il gonfiore addominale;
• Aiuta e migliora la motilità intestinale;
• Combatte la cellulite;
• Normalizza il peso corporeo;
• Migliora la circolazione sanguigna;
• Migliora le attività cerebrali.

V Può risultare utile preparare bevande calde a base di cardamomo e basilico, quest’ultimo oltre ad abbassare velocemente la febbre aiuta anche la memoria e allevia la tosse e tutti i vari stati di infiammazione.

V Anche i vari tipi di semi sono molto efficaci contro gli stati febbrili, in particolare sono efficienti in questi casi i
semi o germogli di fieno greco da consumare almeno due volte al giorno insieme a bevande, i semi di fieno greco aiutano a contrastare il catarro causato dalla febbre.

febbre semi di pompelmo

Tra i semi abbiamo anche i semi di pompelmo, da consumare sempre insieme a bevande calde e tisane, che oltre ad abbassare la febbre ci garantisce anche un buon apporto di sali minerali e vitamine soprattutto quella C. Per questo è sempre bene mangiare frutta di stagione, meglio se biologica.

V Un altro metodo veloce e molto efficace contro la febbre è far bollire degli acini di uva nera in acqua.
Da questa operazione si ottiene una sana tisana contro la febbre che può essere completata con del succo di lime, l’uva e in generale il succo d’uva è indicato in questi casi perché seda la sete e fa passare la fastidiosa sensazione di calore tipica degli stati febbrili.

V Tra i vari succhi sono efficaci quelli di albicocca con l’aggiunta di miele.

I semi di pompelmo sono un antibiotico naturale in grado di sostituire il medicinale nel caso di qualsiasi infezione in corso (funziona anche per il mal di denti!)

La Belladonna funge da antipiretico. Se la febbre porta con sé anche il mal di gola, lo zenzero candito è sensazionale! Ne basta anche solo un pezzo per sentirne le proprietà benefiche e se ne sei goloso, non preoccuparti, è privo di controindicazioni e puoi mangiarne quanti ne vuoi! Sapevi che è anche un ottimo disinfettante del cavo orale? Altrimenti buttati sui gargarismi: acqua, succo di limone e una goccia di foglie di tè.

Febbre accompagnata dal mal di testa? Leggi i nostri articoli sull’emicrania!

Per comprendere a fondo i rimedi naturali contro la febbre alta, è necessario sapere di cosa stiamo parlando. La piressia è caratterizzata da un innalzamento anomalo della temperatura corporea, causata da un’alterazione del centro termoregolatore ipotalamico.

Parliamo di febbre alta quando i livelli della temperatura corporea superano quelli normali di attenzione, ovvero oltre i 38,5.

La febbre è un segno clinico, ci fa sapere che il corpo sta cercando di combattere una determinata malattia, ma se questa è molto elevata può provocare seri problemi ed è bene ricorrere a rimedi, farmacologici o naturali, in grado di abbassarla.

Febbre alta? Prova i rimedi naturali!

Molte sono le soluzioni che la medicina naturale mette a completa disposizione per combattere la febbre alta per evitare che causi lesioni o effetti gravi nell’organismo, come ad esempio danni alle cellule celebrali.

Se anche tu, come me, preferisci non utilizzare farmaci convenzionali, puoi provare le tisane a base di estratti fitoterapIci: sono molto efficaci e in grado di velocizzare i tempi di guarigione.

Uno dei rimedi natural contro la febbre alta è il Timo. Con le sue proprietà antisettiche e antipiretiche, è un ottimo stimolatore della sudorazione.

Il Tiglio possiede proprietà antiinfiammatorie ed è particolarmente indicato nelle malattie acute febbrili.

Se la tua è una febbre alta particolarmente ostinata e persistente, puoi provare con la corteccia di salice. Si tratta dell’antipiretico naturale per eccellenza, dagli effetti equiparabili alla comune aspirina.

Anche la medicina omeopatica ci viene in soccorso grazie ai granuli di Aconitum, ideali se la febbre è accompagnata da brividi, pelle secca e bruciante arsura.

Buoni anche l’Arnica montana o l’Eupatorium-Perfoliatum come rimedi naturali contro la febbre alta accompagnata da dolore ai bulbi oculari, dolori muscolari, dolori alle ossa, cefalea e brividi di freddo.

Anche gli impacchi freschi possono farti sentire meglio, perché le spugnature favoriscono la perdita di calore dal corpo. Ti consiglio di poggiare l’impacco sul collo, sulla fronte e dietro la nuca. Prova anche lo spirito, friziona l’alcool sui polsi e sulle caviglie e noterai del sollievo.

L’assunzione di liquidi è poi indispensabile per restare ben idratati. Aumentare la funzione urinaria in modo da favorire maggior resistenza alle varie infezioni, è un ottimo metodo per far scendere la febbre.

Oltre all’acqua, non dimenticarti di assumere succhi di frutta (meglio se spremute di arancia) ricchi di vitamina C in grado di rinforzare il tuo sistema immunitario.

Infine cerca di indossare solo indumenti confortevoli e in fibre naturali per  permettere al corpo di traspirare e dare modo alla temperatura di scendere.

E tu? Hai altri rimedi naturali contro la febbre alta da consigliare? Condividili con noi!

One Response

  1. Maria Elena

Lascia un commento