Polipi nasali sintomi, cause, rimedi e intervento

I polipi nasali sono dei noduli benigni che tendono a svilupparsi sui seni nasali o sul rivestimento delle cavità. Possono essere di varie dimensioni, generalmente quando sono piccoli a volte il paziente è ignaro di tale condizione perché non causano alcun problema, mentre per quelli di grandi dimensioni le conseguenze possono essere davvero tante.

Ma vediamo più nello specifico di cosa si tratta, quali sono le cause, i sintomi, i rimedi e tutto ciò che c’è da sapere su questo disturbo.

Polipi nasali cosa sono e come si manifestano?

I polipi nasali sono noduli non cancerosi e la loro forma è simile ad una goccia. Possono colpire chiunque, perfino i bambini, ma negli adulti sia negli uomini che nelle donne, sono più comuni, in particolar modo quelli che soffrono di asma, allergie o infezioni del seno. 

Polipi nasali

Polipi nasali

I polipi nasali tendono a formarsi quando la mucosa è cronicamente infiammata. Ad oggi non si sa con certezza in che modo l’infiammazione cronica possa portare alla formazione di tale condizione, ma la causa a quanto pare, sembra essere correlata alla membrana della mucosa.

L’infiammazione viene definita cronica quando sia i segni che i sintomi perdurano per più di 12 settimane.

I polipi si possono sviluppare in tutta la cavità nasale e nei seni paranasali, ma nella maggior parte dei casi insorgono nei seni nasali.

Polipi nasali cause

Come detto in precedenza, ancora oggi non sono chiare quali siano le cause esatte dell’insorgenza di tale problema, ma sicuramente ci sono alcuni fattori che possono contribuire ad incrementare il rischio, ovvero:

Polipi nasali sintomi e complicanze

I polipi nasali di piccole dimensioni non causano alcun problema a volte passano inosservati e di conseguenza non causano alcun sintomo.

Se invece sono di grandi dimensioni, oppure piccoli ma tanti, in questo caso il passaggio dell’aria viene ostruito per cui i sintomi che compaiono sono simili a quelli di un comune raffreddore:

  • naso che cola
  • difficoltà a respirare
  • riduzione del senso del gusto e dell’olfatto
  • mal di testa
  • russamento
  • naso chiuso
  • sindrome dell’apnee notturne
  • sensazione di pressione a livello del viso
  • comparsa di sinusite

Ma quando bisogna chiamare il medico? Generalmente questi sintomi sono limitati, ma se persistono nel tempo è bene contattare immediatamente il proprio medico di fiducia. Anche se si manifesta la difficoltà a respirare è consigliabile rivolgersi al medesimo. Molti pazienti temono che la propria condizione possa essere pericolosa. Ma è veramente così? La presenza di numerosi polipi nasali situati soltanto in un unico lato del naso è rara, ma talvolta può essere il segnale della presenza di un tumore.

Tuttavia ci potrebbero essere delle complicazioni se tale disturbo viene sottovalutato:

  • possono aumentare di volume e di quantità fino a fuoriuscire dalle narici
  • i sintomi dell’asma possono peggiorare
  • l’interruzione della respirazione durante il sonno
  • sinusiti frequenti o croniche

Nei casi ancora più gravi,  la crescita dei polipi può portare ad una deformazione della struttura ossea del naso.

Polipi nasali rimedi naturali

Esistono dei rimedi naturali per contrastare la poliposi nasale. Ad esempio, è stato appurato che bere tè nero insieme allo zenzero in polvere può rivelarsi efficace per contrastare la congestione nasale.

Anche il latte caldo mescolato con la curcuma in polvere o lo zenzero tritato con un cucchiaino di miele può essere un buon coadiuvante. Tuttavia fare dei suffumigi per due o tre volte al giorno può essere utile in quanto l’inalazione del vapore acqueo aiuta a ridurre la dimensione dei polipi.

Una soluzione di acqua salata spruzzata nelle narici contribuisce ad eliminare le eventuali sostanze irritanti che causano l’insorgenza dei polipi. E poi ancora, da non dimenticare l’alimentazione.

Mangiare cibi ricchi di vitamina A (carote, olio di fegato di merluzzo, paprika, patate dolci, peperoncino), alimenti ricchi di vitamina C aiutano a rendere meno gravo tale disturbo.

Polipi nasali farmaci e prodotti da usare

I trattamenti farmacologici vengono utilizzati generalmente come primo approccio, e riguardano:

  • Spray cortisonici: il medico può prescrivere spray nasali per ridurre l’infiammazione e la dimensione dei polipi. Non causano effetti collaterali anche se in rari casi sono stati riportati sintomi quali irritazione della mucosa nasale, sanguinamento dal naso e mal di gola.
  • Cortisone per via orale: se l’uso di un trattamento cortisonico locale non è sufficiente è possibile ricorrere ad un ciclo di trattamento con cortisone per bocca, da solo o in concomitanza con lo spray

In caso sussistano delle condizioni sottostanti, allora in questo caso bisognerà trattarle a parte con:

  • antistaminici in caso di allergie
  • farmaci antifungini in modo tale da trattare i sintomi delle allergie fungine
  • antibiotici in caso di ricorrenti infezioni, come la sinusite

Polipi nasali operazione

Se l’utilizzo dei farmaci non è sufficiente, allora occorre ricorrere all’operazione chirurgica. Naturalmente il tipo di intervento varia a seconda delle dimensioni, quantità e posizione dei polipi nasali.

Se i polipi sono di piccole dimensioni o isolati, in questo caso è possibile procedere con un piccolo intervento, la polipectomia,  che prevede la contemporanea dissezione ed aspirazione dei polipi. Il paziente viene sottoposto ad anestesia locale o eventualmente a sedazione, a seconda dello strumento che viene utilizzato.

Tuttavia potrebbe essere necessario un intervento più invasivo in modo tale da rimuovere i polipi che sono più soggetti ad infiammazioni. L’intervento FESS viene eseguito in anestesia totale e dura massimo un’ora. Non viene lasciato sul viso alcun segno perchè non si effettua alcuna incisione. A seguito dell’intervento verrà consigliato un periodo di riposo. Sono rare le complicanze post-operatorie:

  • infezione
  • formazione di croste nel naso
  • perdita di sangue (se è abbondante, bisogna immediatamente avvertire il chirurgo)

Dopo l’intervento bisognerà praticare dei lavaggi nasali con soluzione fisiologica in maniera tale da favorirne la guarigione. 

Lascia un commento