Piaghe da decubito buone abitudini e rimedi naturali

Piaghe da decubito

Chi è costretto a letto o in sedia a rotelle per un lungo periodo è soggetto alla formazione delle piaghe da decubito, lesioni difficili da guarire che possono avere un decorso particolarmente grave e invalidante.

Che cosa sono le ulcere o piaghe da decubito?

Le piaghe da decubito sono lesioni da pressione dovute a una prolungata compressione di una parte del corpo. Questa compressione inibisce la corretta circolazione sanguigna e riduce il corretto apporto di ossigeno alle cellule, portando come conseguenza ferite a livello dermico ed epidermico e, successivamente, anche negli strati più profondi della pelle.

Come prevenire e curare queste ferite da decubito?

Piaghe da decubito

Piaghe da decubito

Prima di ricorrere ai medicinali, e rischiare di incorrere nei loro effetti deleteri sull’organismo, per prevenire e per curare in modo adeguato queste lesioni da pressione è bene mettere in pratica alcune buone abitudini e ricorrere a semplici, ma efficaci, rimedi naturali.

  1. Mangiare in modo sano ed equilibrato, seguendo un’alimentazione corretta che includa, in modo adeguato e sufficiente, proteine, vitamina C, zinco, vitamina E e carotenoidi. In particolare, una dieta ricca di proteine animali e vegetali è indispensabile sia per la prevenzione, sia per la cura di queste lesioni. Pertanto, nella dieta non dovranno mai mancare alimenti quali carne rossa e bianca, prosciutto crudo magro, uova, pesce, formaggio, latticini, yogurt, broccoli, spinaci, legumi, carote, germe di grano, farro, avena, frutta secca, banane, kiwi, albicocche…Inoltre, per completare il corretto stato nutrizionale della persona allettata o in carrozzina, è fondamentale una corretta idratazione. Latte, acqua, tè, tisane… sono essenziali per mantenere la cute perfettamente idratata.
  2. Eliminare il fumo, che costituisce una pericolosa concausa dei problemi circolatori, poiché contribuisce a ridurre la quantità di ossigeno presente nel sangue.
  3. Utilizzare calze e scarpe che favoriscano la traspirazione della pelle.
  4. Girarsi, se si è in grado di farlo, o farsi girare,cambiando spesso posizione, in modo da ridurre la pressione continua su precise regioni del corpo. Utili sono anche i numerosi dispositivi antidecubito presenti in commercio, come cuscini e materassi, e i sostegni per tenere sollevate caviglie e ginocchia.
    piaghe da decubito
  5. Lavare il malato con cura, assicurandogli l’igiene perfetta di tutto il corpo. Importante utilizzare prodotti neutri, con un PH che rispetti la pelle e che ne favorisca l’idratazione.La pulizia va effettuata con estrema delicatezza, massaggiando la pelle e asciugandola molto bene. Successivamente è fondamentale l’uso di prodotti naturali, emollienti e nutrienti, che prevengano la disidratazione.
  6. Utilizzare più volte al giorno a livello topico l’oleolito di Iperico, Hypericum perforatum, il prodotto ideale per prevenire e curare le piaghe di media o bassa entità. Un eccellente rimedio naturale che cicatrizza, disinfetta, lenisce e riduce l’infiammazione.

    Un vero e proprio antibiotico in grado di dare
    sollievo al dolore e nel contempo di disinfettare la pelle. Gli oleoliti sono unguenti naturali dalle proprietà benefiche che aiutano a ristabilire il benessere fisico e consentono di curare se stessi ricorrendo alla natura e alle sue preziose risorse.
  7. Utilizzare un gel di aloe vera con olio essenziale di tea tree per l’ottima funzione cicatrizzante e antibatterica.

Con poche e semplici regole possiamo prevenire le piaghe da decubito o curarle per tempo prima che la situazione degeneri e la salute del paziente, già debilitato, sia ulteriormente compromessa.

Affidarsi alla natura e alle corrette pratiche quotidiane è sempre un modo genuino ed efficace per proteggere appieno la propria salute.

2 Comments

  1. LUCIA

Lascia un commento