Raffreddore rimedi naturali, prevenzione e alimentazione

Raffreddore rimedi

Il raffreddore comune è probabilmente la malattia più comune negli esseri umani.

Secondo i Centri statunitensi per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione è anche una delle cause più comuni di assenza dal lavoro e assenteismo scolastico, con fino a 22 milioni di giorni di scuola persi ogni anno negli Stati Uniti per raffreddori causati da infezioni virali.

raffreddore rimedi

raffreddore rimedi

Oltre 200 virus diversi possono causare sintomi da raffreddamento di varia gravità, ma si può certamente prevenire il raffreddore con i rimedi naturali.

Bisogna però tenere a mente che questi virus si diffondono da persona a persona tramite goccioline di muco che entrano l’aria dalle narici di persone infette e vengono inalati da altri.

Il raffreddore può essere trasmesso anche toccando superfici che sono stati contaminate  dal contatto con persone infette e poi toccandosi la bocca, il naso o gli occhi.

Mentre è impossibile evitare completamente la diffusione di raffreddori, ci sono metodi che potresti prendere per ridurre i rischi tuoi e della tua famiglia  di imbatterti in qualche virus che provoca il raffreddore.

Mantenere uno stile di vita sano e rinforza il tuo sistema immunitario e aiuta a prevenire il raffreddore

Mentre non vi è prova diretta a dimostrare che mangiare bene o fare attività fisica può prevenire raffreddori, il mantenimento di uno stile di vita sano, con un sonno adeguato, una buona alimentazione ed un esercizio fisico regolare, possono aiutare a garantire salute nel tempo al nostro sistema immunitario.

In questa maniera il nostro sistema immunitario sarà più reattivo nel combattere le infezioni, se si verificheranno.

Vitamina C contro il raffreddore

Per scongiurare queste malattie invernali molto diffuse come il raffreddore e l’influenza, si deve rafforzare il sistema immunitario con le fonti alimentari naturali di vitamina C.

Nella nostra tavola infatti non dovrebbe mai mancare la giusta dose di acido ascorbico, nome scientifico della Vitamina C, che altro non è che una molecola che esplica diverse funzioni nel nostro organismo, alcune note e altre meno note. Bisognerebbe dedicarle un articolo a parte, tanto è vasto l’argomento.

Sebbene la comunità scientifica stia ancora dibattendo su alcuni meccanismi della vitamina C e in merito alle situazioni in cui è utile raccomandarla come farmaco, ormai è certo che la sua carenza riduce l’efficienza dei leucociti , meglio noti come globuli bianchi, le cellule del sangue deputate a difenderci dalla aggressione di agenti patogeni come virus, batteri e parassiti.

Quanta Vitamina C occorre per combattere e prevenire la Vitamina C?

Il fabbisogno varia in funzione dell’età, ma anche di particolari situazioni concomitanti, come l’abitudine al fumo, situazione che espone a sostanze note come “radicali liberi”, composti chimici capaci di alterare il funzionamento delle cellule del nostro organismo.

La vitamina C contribuisce a bloccare i loro effetti, responsabili di numerose condizioni patologiche.

In linea generale, gli esperti consigliano le seguenti quantità di vitamina C:

  • Maschi adulti = circa 60 mg
  • Femmine adulte = circa 60 mg
  • Bambini = 40 – 50 mg
  • Lattanti = 35 mg
  • In gravidanza = 70 mg
  • Durante l’allattamento = 90 mg

In quali cibi è contenuta la vitamina C?

La vitamina C è abbastanza diffusa in natura, sarebbe sufficiente seguire una dieta varia e bilanciata per assicurarsi un apporto costante.

La troviamo :

  • Nella frutta, soprattutto agrumi, kiwi, fragole, ciliegie, ananas, ribes, uva
  • Nella verdura, in particolare broccoli, peperoni, zucca, spinaci crudi, crescione, patate

Per introdurre, quotidianamente la quantità raccomandata di 60 mg è sufficiente consumare:

  • 1 arancia o un kiwi di media dimensione o 100 grammi di uva
  • 100 grammi di verdura, tra pranzo e cena

Inoltre la vitamina C aiuta ad assimilare il Ferro, sia quello assunto con le carni e sia quello contenuto nei legumi, aspetto molto importante per coloro che seguono una dieta vegetariana.

La vitamina C è una molecola sensibile alla luce, al calore e all’ossigeno, per cui la frutta va consumata rapidamente, dopo l’acquisto, e la verdura dopo averla tagliata.

Tra gli altri alimenti più ricchi di vitamina C troviamo:

  • alcuni frutti freschi (quelli aciduli, agrumi, ananas, kiwi, fragole, ciliegie ecc.)
  • alcune verdure fresche (lattuga, radicchi, spinaci, broccoletti ecc.)
  • alcuni ortaggi freschi (broccoli, cavoli, cavolfiiori, pomodori, peperoni)
  • tuberi (patate soprattutto se novelle)

La quantità minima di vitamina C per prevenire lo scorbuto nell’adulto è di circa 10 mg/die.


Alimenti contro il raffreddore

Prima di tutto cerchiamo di curarci con l’alimentazione per il raffreddore: tutto infatti parte da ciò che mangiamo.

Alimenti contro il raffreddore

Alimenti contro il raffreddore

Secondo la dietetica cinese, se sei  in presenza di freddo, come nel caso di un raffreddore,  dovrai assumere alimenti riscaldanti, come  la cipolla, l’aglio.

L’assunzione di due spicchi di aglio induce una forte risposta immunitaria contro il virus del raffreddore, l’alito non sarà il massimo, ma dopo tre ore dall’assunzione il tuo sangue si armerà di cellule antivirali che combatteranno il raffreddore.

Tutte le spezie sono indicate, in quanto alimenti riscaldanti, quindi via libera ad aglio olio e peperoncino!

Preferisci verdure come carciofi, porri, cipolle e cardi, che hanno proprietà depurative; verze, agrumi, broccoli, cavoli e spinaci, che sono ricchi di acqua, e vitamine e sali minerali.

Meglio non assumere latticini, che creano ancora più muco.

Introduci cereali integrali, legumi e semi oleosi nella tua alimentazione quotidiana.

Bere acqua in quantità abbondante è molto importante per non far disidratare il corpo e riuscire ad espellere il più velocemente possibile le tossine del raffreddore.

Un vecchio rimedio della nonna sarà molto utile in caso di raffreddore, il vin brulè, bevanda riscaldante per eccellenza.

Come si prepara il vin brulè:

  • 1 litro e mezzo di vino rosso
  • 3 stecche di cannella
  • 250 grammi di zucchero Muscovado
  • 2 arancoe biologiche
  • 1 limone
  • 1 mela
  • 1 pizzicco di noce moscata

Mescola il composto e poi portalo ad ebollizione per 5 minuti , affinchè lo zucchero si sciolga. Bevi caldo ma attenzione a non scottarti!

Rimedi per il raffreddore forte

Quando devi correre ai ripari perché il raffreddore è forte, hai diverse alternative, puoi usare:

  • Semi di pompelmo in capsule o gocce, molto utili anche contro il mal di gola se in gocce, assumi 3 gocce per 3 volte al dì, se in estratto secco consulta l’ erborista.
  • Tintura madre di echinacea da assumere 30 gocce per tre volte al giorno
  • Tea tree Oil, oppure olio essenziale di Eucalipto 3 gocce per 3 volte al dì, da assumere in un cucchiaino di miele o in un cucchiaino di olio vegetale spremuto a freddo, ricordati che gli oli essenziali hanno anche controindicazioni, per questo non abusarne, specialmente se presi per bocca, inoltre quando assumi gli oli essenziali è importante bere un pò di più, durante tutto il corso della giornata. Puoi usare il Tea Tree Oil o l’olio essenziale di Eucalipto anche per dei suffumigi.

Ad ognuno di questi rimedi naturali contro il raffreddore, puoi aggiungere l’oligoelemento Rame (Cu), adatto contro l’infiammazione.

Se vuoi rinforzare tutto il tuo sistema immunitario opta per il complesso di oligoelementi Rame, Oro, Argento.

Ricordati che gli oligoelementi devono essere sempre assunti a stomaco vuoto e trattenuti in bocca alcuni secondi prima di essere deglutiti.

Tisane contro il raffreddore

Un aiuto prezioso può venire anche dalle tisane contro il raffreddore.

Questi rimedi assolutamente naturali possono aiutarci a tornare in forma meglio e più rapidamente: da provare!

Tisana aglio e limone antivirale e antibiotica

  1. Prendi 1 limone intero biologico e lavalo accuratamente con acqua e sapone di marsiglia
  2. mettilo in un pentolino di acqua con uno spicchio di aglio intero non sbucciato
  3. lascia bollire per 7 minuti, non più e non meno, dato che questo è il tempo necessario alla formazione del presidio antibiotico-antivirale
  4. butta limone e aglio e bevi tiepido o freddo, senza zucchero

Tisana cannella e zenzero

Ingredienti: un cucchiaino di Cannella e cucchiaino di zenzero grattugiato, in alternativa zenzero fresco, chiodi di garofano.

Metti gli ingredienti una una tazza di acqua calda per un quarto d’ora

Tisana di Achillea

Prendi 2-4 gr di Achillea millefollium e lascia in infusione per una decina di minuti.

Assumi tre volte al giorno ben calda.

Tisana di Sambuco

Metti 3-5 gr di Sambucus nigra da mettere in infusione per dieci, quindici minuti ed assumi per tre volte al giorno.

Tisana di Tiglio

Metti 2-4 gr di Tilia in infusione per dieci minuti da assumere caldo per tre volte al giorno.

Camomilla

3 gr di Camomilla matricaria in infusione per tre volte al giorno

Significato psicosomatico del raffreddore

Il raffreddore è  è associato ad una grande stanchezza, ma anche ad una confusione di pensiero.

Il significato psicosomatico del raffreddore è quello di un momento di grande confusione mentale, nel quale non sappiamo cosa fare.

Spesso il raffreddore si presenta nello stesso periodo, per esempio tutti gli anni a settembre, indicandoci che in questo periodo dobbiamo fare chiarezza, per esempio nel lavoro o in una situazione sentimentale e non sappiamo proprio “che pesci prendere”!.

Claudia Ranville, l’autrice di Metamedicina raccomanda a chi ha il mal di gola persistente di farsi le seguenti domande:
-C’è una situazione che mi crea confuzione, tale che non so più cosa fare?

Intanto aiutiamoci con i rimedi floreali!.

Rimedi floreali per il raffreddore

I fiori di Bach adatti per il raffreddore possono essere Agrimony, Chicory e Cestnut Bud.

Puoi assumere Agrimony fiore di Bach se ti mostri sempre allegro e disponibile con gli altri, ma in realtà hai dentro una profonda solitudine, una solitudine che tenti sempre di nascondere, Agrimony è utile anche se sei disposto a fare qualunque cosa per essere accettato dagli altri.

Assumi Chicory se sei una persona eccessivamente apprensiva e  o gelosa e se usi la malattia come condizione per colpevolizzare gli altri o per autocompatirti.

Puoi assumere Chesnut Bud, se il tuo raffreddore è persistente e se si ripresenta spesso.

Assumi questi fiori mettendoli direttamente sotto la lingua, 4 gocce per 4 volte al giorno.

I fiori di Bush adatti per il raffreddore sono Bush Iris e Dagger Hakea e Fringet Violet.

Assumi Bush Iris se vuoi stimolare e supportare il tuo sistema immunitario.

Prendi Dagger Hakea e Fringet Violet se il raffreddore è da fieno e se hai la sinusite

I fiori di Bush si assumono nella quantità di sette gocce la mattina e sette la sera, direttamente sotto la lingua.

Lavati spesso le mani

Questo è probabilmente il miglior metodo per evitare di prendere i raffreddore.

Dopo lo shopping, dopo gli esercizi in palestra o dopo avere passato del tempo in luoghi pubblici, il lavaggio delle mani è fondamentale.

Un lavaggio delle mani frequente può distruggere i virus che hai incontrato toccando varie superfici utilizzate da altre persone.

Ultimamente ci sono sempre più persone che portano in borsa il disinfettante per le mani o le salviette igienizzanti e questa è un’ottima abitudine.

Insegnate ai vostri figli l’importanza di lavarsi le mani spesso per prevenire il raffreddore.

Evita di toccarti il viso, specialmente il naso, la bocca, e le aree degli occhi, per limitare il rischio di contrarre un raffreddore a causa delle superfici toccate da persone infette.

Sembra un concetto banale ma se ci pensi, molto spesso sono le cose più semplici come in questo caso lavare le mani spesso ed in maniera accurata che possono cambiare le cose.

Non fumare (se puoi e se riesci)

Il fumo della sigaretta può facilmente irritare le vie respiratorie e aumentare la sensibilità a raffreddori e altre infezioni. Anche l’esposizione al fumo passivo può renderci più vulnerabili alle malattie da raffreddamento.

Utilizzare gli elementi usa e getta

Se qualcuno nella sua famiglia è stato infettato : tazze usa e getta possono essere gettate dopo ogni uso e prevenire così la diffusione accidentale del virus dalla condivisione di tazze o bicchieri.

Ciò è particolarmente importante se si hanno bambini piccoli che potrebbero cercare di bere da bicchieri altrui.

Tenere pulite le superfici domestiche

Maniglie delle porte, cassetti, interruttori della luce, telefoni, telecomandi, controsoffitti e lavelli possono essere strumenti di distribuzione dei virus per ore dopo il loro utilizzo da parte di una persona infetta.

Pulisci le superfici frequentemente con acqua e sapone o una soluzione disinfettante per prevenire il raffreddore.

Se hai un bambino affetto da raffreddore, lava i suoi giocattoli con cura e pulisci le superfici domestiche e gli oggetti di uso comune.  Utilizza asciugamani di carta in cucina e in bagno per lavarsi le mani in quanto i germi possono vivere per diverse ore sui tovaglioli e asciugamani di stoffa. In alternativa, possono essere adoperati asciugamani separati per ogni membro della famiglia.

Controllare lo stress

Gli studi hanno dimostrato che le persone con un forte stress emotivo continuo nel tempo hanno un sistema immunitario indebolito e hanno più probabilità di prendere un raffreddore rispetto alle persone più calme.!

Bibliografia

“L’altra medicina” rivista mensile n. 49
“Metamedicina ogni sintomo un messaggio” di Claudia Rainville
“Medicina cinese fondamento e metodo ” di Kaptchuk Ted J.
“Il potere terapeutico dei fiori australiani” Ian White

Lascia un commento