Fischio nelle orecchie e ronzio rimedi naturali efficaci

Conosciuto con il nome scientifico di acufene, il fischio nelle orecchie o ronzio è uno dei disturbi più fastidiosi che possano capitarti. Si identifica comunemente come un ronzio all’interno dei canali uditivi dalle intense e stridenti tonalità: fruscii, ronzii, rumoricci.

Mettere la parola fine a questo particolare problema può risultare piuttosto complicato, ma questa guida sui fischio nelle orecchie rimedi può esserti molto utile per comprendere a fondo la patologia e tornare a goderti la vita come meriti.

È, però, importante notare che non esiste una definitiva cura per l’acufene o la perdita dell’udito. Tutto quello che puoi fare è ridurre al minimo i sintomi e nasconderli quali al 100%. Ecco come.

I passaggi per un buon trattamento si suddividono in tre parti: diagnosi e trattamento medico, rimedi naturali, prevenzione. In questo tutorial li andremo ad approfondire uno per uno per darti una conoscenza completa sulla condizione fastidiosa che ti colpisce quando meno te lo aspetti. Dopo aver parlato dei rimedi per combattere l’acufene, passiamo alla diagnosi e al trattamento di questa problematica.

Fischio nelle orecchie rimedi: diagnosi e trattamento

acufene rimedi

Fischio nelle orecchie rimedi: come allontanare l’acufene.

Prima di tutto è fondamentale sapere che l’acufene di per sé non è una malattia, ma piuttosto un sintomo che prelude un altro problema nei canali dell’orecchio, del cervello, del cuore o del cuore. Quindi, se è possibile eliminare la causa di fondo, allora questo può scomparire nel tempo da solo.

Il primo passo fondamentale contro, allora, è prenotare una visita medica che potrebbe includere esami specialistici che vanno ad approfondire ogni possibile causa.

Tieni una lista dettagliata di alimenti o situazioni che provocano il fischio nelle orecchie e informa il tuo medico di tutti i medicinali, vitamine e integratori che stai assumendo in questo periodo. Questo perché alcune situazioni quotidiane che per te possono anche essere normali, in realtà potrebbero causare il principio di acufene.

Esempi: crescita ossea anormale dell’orecchio, disturbi dei vari sanguigni, fluido e cerume. In alcuni casi più gravi, potrebbe essere utile escludere la presenza di un tumore.

Farmaci e catarro contro l’acufene

Alcuni farmaci possono peggiorare l’acufene. Se pensi che questi stiano influenzando il tuo problema all’organo che ti dona l’udito, considera l’idea di sospenderli o ridurne il dosaggio, sempre sotto stretta sorveglianza medica. I più comuni sono: antibiotici, farmaci contro il cancro, diuretici, anti-malarici, anti-depressivi e la comunissima aspirina.

Per quanto riguarda il cerume, questo tende a indurirsi e a bloccare il canale uditivo, provocando l’incapacità di sentire, irritazione e l’acufene. Se è esattamente questa la causa, i sintomi possono essere alleviati una volta che il blocco viene rimosso.

Per eliminare il cerume in eccesso, utilizza dell’olio minerale o dell’olio di glicerina. Questi ammorbidiscono il catarro nell’orecchio che verrà poi eliminato da sé. Oppure, puoi puntare su gocce di perossido di idrogeno per ottenere lo stesso risultato.

Se i due metodi sovra citati falliscono il loro compito, è opportuno consultare il tuo medico che provvederà con strumenti dedicati.

Ti raccomando di non tentare per nessun motivo al mondo di rimuovere il cerume per mezzo di cotton-fioc in quanto tendono a spingerlo più in profondità. Vuoi migliorare, non peggiorare. Giusto?

E se il tuo acufene è accompagnato da perdita dell’udito, considera l’opzione di provare un apparecchio acustico che riduca al minimo i fastidiosi rumori. Questi speciali attrezzi hanno la capacità di ascoltare i rumori di sottofondo degli ambienti e, facendo ciò, mascherano la sensazione del fischio nelle orecchie. Se il problema non si risolve, punta su un impianto che stimoli il nervo acustico con un impulso elettrico il quale interrompe temporaneamente l’acufene.

Fischio nelle orecchie: rimedi naturali

fischio nelle orecchie rimedi naturaliSono sicuramente i rimedi contro il fischio nelle orecchie più salutari e privi di rischio, perché sono i cari vecchi rimedi della nonna.

È probabile che te lo sia sentito dire piuttosto spesso, ma ti assicuro che contro il ronzio alle orecchie funziona: smetti di fumare e riduci le bevande alcoliche e l’assunzione di sale. Capisco che non ti piaccia, ma l’ho provato sulla mia stessa pelle e ti assicuro che funziona.

La nicotina e l’alcol sono stimolanti e peggiorano di gran lunga i sintomi dell’acufene. Studi scientifici recenti indicano, invece, nella caffeina un ottimo rimedio naturale contro il ronzio alle orecchie, seppure debba essere assunta con moderazione.

Ora sta a te, preferisci continuare a rovinarti la salute o convivere per sempre con quel tarlo fastidioso che non smette di tacere?

Hai mai provato la terapia del suono?

È un ottimo metodo per mascherare e soffocare il rumore interno. Anche se non si tratta di una cura, la terapia può aiutarti a concentrare i tuoi pensieri su un suono decisamente più piacevole e rilassante, capace di farti riposare senza alcuna distrazione.

Funziona per via di piccoli dispositivi da inserire nell’orecchio, simile agli apparecchi acustici. Questi emettono bassi livelli di rumore bianco. In sostituzione, puoi utilizzare una radio collocata nella tua camera da letto o, più semplicemente, un’applicazione smartphone che riproduca suoni ambientali.

Aumenta lo zinco nel sangue!

Chi viene colpito dall’acufene spesso si ritrova con i livelli di zinco sotto i piedi. Di conseguenza, la maggior parte delle persone ha trovato sollievo grazie all’integrazione dello stesso.

Magnesio e vitamine del gruppo B sono altri due supplementi in grado di alleviare i sintomi, mentre l’acido folico è comunemente utilizzato nel trattare condizioni riferite al condotto uditivo.

Tieni a bada lo stress!

Esistono delle particolari tecniche di rilassamento come fischio nelle orecchie rimedi le quali possono aiutarti a controllare la reazione del tuo corpo a determinate condizioni stressanti. In questo modo, potrai utilizzare i tuoi stessi pensieri per lenire i sintomi dell’acufene.

Puoi anche considerare l’idea di affrontare la terapia cognitiva. Di che cosa si tratta? Prima di approfondire, è bene avere chiaro in mente che chi soffre di questa tremenda condizione fisica può avere problemi di concentrazione e di sonno e ciò influisce anche e soprattutto sulle relazioni personali.

La terapia cognitiva contribuisce a far fronte a questi problemi. Ma come funziona? È una differente forma di rilassamento che ti insegna a focalizzare l’attenzione per modificare determinate reazioni, portandoti a condurre una vita normale. Viene, di solito, usata in combinazione con altre forme di trattamento dell’acufene come, per esempio, la terapia del suono.

Fischio nelle orecchie rimedi: si parla di prevenzione

ronzio alle orecchie

La musica può essere un buon trattamento contro il fischio nelle orecchie.

L’ultimo passaggio della nostra guida, ma non meno importante, riguarda la prevenzione. Perché prevenire è sempre meglio che curare, dico bene?

Proteggere le orecchie da rumori forti è fondamentale. Una improvvisa esposizione prolungata può provocare l’acufene o peggiorarne i sintomi già esistenti. Di conseguenza, se lavori in un ambiente alquanto rumoroso con macchinari che ronzano di continuo, devi necessariamente prendere precauzioni per proteggere il tuo udito: indossa dei tappi per le orecchie o metti un paraorecchie.

Anche della musica troppo alta è un pericolo, specialmente se ascoltata tramite lettori mp3 per un periodo di tempo lungo. È possibile risolvere il problema mantenendo un volume basso e costante. Se, invece, cominci a soffrire di acufene dopo essere stato a un concerto non preoccuparti, è normale e tutto questo andrà via da solo in pochi giorni.

Acufeni - Cause, Diagnosi, terapie
Quando un fastidioso fischio agli orecchi non ti abbandona
€ 24.9

Ne abbiamo parlato in precedenza, ma è utile ripeterlo. Riduci lo stress. Non ti serve a nulla ed è decisamente deleterio soprattutto per te stesso. Prenditi del tempo prezioso per rilassarti e godere della compagnia della tua famiglia o dei tuoi amici.

Puoi ridurre lo stress cominciando a praticare attività come la meditazione e lo yoga, imparando tecniche di respirazione profonda e… sì, anche evitando persone stressanti!

Inoltre, cerca di dormire le tue fatidiche 7-8 ore a notte, perché la stanchezza può aumentare sensibilmente i tuoi livelli di stress e, di conseguenza, anche l’acufene. Prova i ricostituenti naturali dei quali abbiamo parlato qui come la Pappa reale in capsule e il Ganoderma Lucidum.

Anche l’esercizio fisico è di grande aiuto, meglio se concentrato su attività cardiovascolari. Camminare, correre, nuotare, sono solo alcuni dei tanti allenamenti quotidiani che puoi fare con tranquillità. Questi sono utili per aumentare il flusso di sangue nel sistema atto a ridurre la possibilità di incontrare l’acufene a causa di disturbi situati nei vasi sanguigni.

Circa 30 minuti al giorno per 4-5 volte a settimana, combinati con una dieta equilibrata sono perfetti per prevenire il fischio nelle orecchie.

Voglio ricordarti, per concludere, di evitare l’utilizzo di tamponi di cotone per pulire le orecchie. Non farlo! So che può essere una reazione del tutto istintiva, ma è estremamente dannosa. Di solito il tuo organo uditivo è autopulente: il cerume si secca e cade da solo, quindi non hai bisogno di pulirlo. Se, invece, questo non succede, come hai visto, ci sono altri fischio nelle orecchie rimedi ben più salutari di questo.

8 Comments

  1. rosaria
    • Gege
  2. alex
    • Sass
  3. vicè
  4. nunzio
  5. Pancrazio
  6. Michela

Lascia un commento