Feci nere (feci scure) cause e rimedi

Le feci nere molto spesso possono destare preoccupazione, ma in realtà non è sempre un indicatore di allarmismo.

Feci nere

Feci nere

Si tratta dunque, di un fenomeno prettamente fisiologico a cui non bisogna prestare la massima importanza, oppure dietro si nasconde qualche patologia? Proviamo a fare un po’ di chiarezza al riguardo con quest’articolo.

Il colore delle feci è un segnalatore molto importante in quanto indica lo stato di salute del nostro apparato gastrointestinale e non solo. Quando il tutto funziona correttamente, allora il colore delle feci va da un marrone tenue a quello più intenso.

Se per qualche caso anomalo le feci presentano una tonalità scura che si avvicinano al nero, allora in questo caso, senza farsi prendere dall’ansia e dal panico, è opportuno consultare il proprio medico di fiducia il quale saprà consigliare sul da farsi.

Feci nere: cause

Diverse possono essere le cause. Vediamole più nello specifico:

Se si stanno assumendo degli integratori a base di ferro,  è normale che le feci siano nere o molto scure. Infatti se si legge attentamente il foglietto illustrativo tra i vari effetti collaterali, compare la modificazione del colore degli escrementi del paziente.  Ci sono casi in cui le feci risultano addirittura verdi.

Tuttavia per eliminare ogni dubbio, consultare il proprio medico di fiducia e spiegare il problema.

Un’altra causa potrebbe essere l’alimentazione.

Colore delle feci e alimentazione

Alcuni alimenti possono modificare la colorazione delle feci. Un esempio? I mirtilli, i lamponi e la liquirizia causano questa reazione.

Se prendiamo in considerazione anche le verdura a foglia verde come gli spinaci, i broccoli, il prezzemolo, la rucola, i cavoli, la colorazione che gli conferirà sarà tendente al verde. Alcuni frutti ricchi di beta carotene il colore che ne deriverà sarà di rosso intenso. Lo stesso effetto si avrà se si consumerà un grosso quantitativo di vino rosso.

Ci sono addirittura alcuni farmaci a base di bismuto che possono provocare tale problema. Nel caso in cui si sta seguendo una determinata terapia a base di questi farmaci, non c’è da allarmarsi.

Se invece le feci nere presentano un odore pungente e cattivo e sono di consistenza catramosa, sono a volte la conseguenza di un sanguinamento interno legato o al tratto gastrointestinale superiore, oppure all’ intestino tenue o addirittura allo stomaco.

Sono molte le condizioni mediche che possono causare emorragie e perdite di sangue nel tratto dell’apparato gastrico:

  • gastrite
  • lesioni all’esofago che sono causate da episodi di vomito particolarmente violenti
  • ulcere sanguinanti
  • varici esofagee ( si tratta di vene dilatate situate sulle pareti della zona inferiore dell’esofago oppure sulla parte superiore dello stomaco che possono lesionarsi o addirittura rompersi causando sanguinamenti)

Anche la gastrite in sé può portare alla modificazione degli escrementi. La gastrite non è altro che un’infiammazione dello stomaco. Diverse sono le cause dell’infiammazione, ovvero:

  • alimentazione non corretta
  • abuso di alcool
  • utilizzo prolungato di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS)
  • infezioni batteriche
  • fumo
  • abuso di spezie

Feci nere: quando preoccuparsi

Le feci nere tuttavia, possono nascondere anche delle patologie molto serie. Proprio per questa ragione, nel caso di una presenza prolungata, è necessario rivolgersi al medico quanto prima, per accertarne la causa e in un secondo momento rimuoverla ove possibile, nel più breve tempo possibile, visto e considerato che si tratta sempre di patologie importanti a carico della parte superiore dell’apparato gastrico.

Curare per tempo alcune malattie legate a questa tipologia di feci dunque, può rivelarsi un vero e proprio salvavita. Nei casi peggiori invece, le complicazioni che possono insorgere possono essere davvero molte e anche pericolose.

Ecco qui di seguito un breve elenco:

  • emorragie
  • shock
  • gastriti
  • diffusione di un cancro

Ma è bene sottolineare che raramente un’alterazione del colore delle feci è sintomo di una grave patologia. Nella maggior parte dei casi la causa può essere correlata a patologie facilmente curabili o all’alimentazione.

Come il cibo influenza il colore delle feci

Come abbiamo illustrato precedentemente, ci sono molti cibi che possono modificare la colorazione degli escrementi. Oltre alle verdure a foglia verde o alcuni frutti di colore rosso, ce ne sono molti altri che possono addirittura rendere le feci gialle. Ebbene si, proprio così..

Se si intravede questa colorazione, allora è molto probabile che si abbia una certa difficoltà ad assorbire i cibi grassi nel tratto digestivo. Ma se oltre ad essere gialle sono maleodoranti e unte in questo caso si potrebbe essere intolleranti o allergici al glutine.

Rimedi

Quali sono dunque, i rimedi in caso di cacca nera? Ovviamente c’è da sottolineare il fatto che ogni rimedio varia in base alla causa che ha scatenato il problema, per questo motivo può essere farmacologico, chirurgico, o di altro tipo, il tutto dipende da ciascun caso.

Ma data la potenziale serietà delle cause illustrate precedentemente, è altamente sconsigliato procedere con qualche rimedio fai da te. Sarà di vitale importanza rivolgersi al proprio medico di fiducia quanto prima per poter risolvere il problema.

Lascia un commento