Fame emotiva come combatterla – emotional eating

Non sempre si mangia semplicemente per soddisfare il senso di fame. Spesso ci si rivolge al cibo per trovare un po’ di comfort, alleviare lo stress o, meglio, come ricompensa. Questo viene definito dagli esperti come “fame emotiva” (emotional eating).

Purtroppo non risolve i problemi emotivi, anzi, di solito ci fa sentire peggio. In seguito, non solo il problema emotivo principale non intende schiodarsi dalla testa, ma sopraggiunge anche il senso di colpa per l’eccesso di cibo.

Imparare a riconoscere i sintomi della fame emotiva è il primo passo per liberarsi dal desiderio di mangiare compulsivamente e cambiare le proprie abitudini.

Capire la fame emotiva per combatterla al meglio

fame emotiva rimedi

Se non riesci a rinunciare al dessert, anche se ti senti già pieno e sazio o hai voglia di una vaschetta di gelato quanto ti senti giù di morale, stai sperimentando gli effetti della fame emotiva. In pratica, stai usando il cibo per farti sentire meglio e non farti venire l’ansia oppure per combatterla, mangi per colmare i bisogni emotivi piuttosto che per riempire lo stomaco.

Utilizzare gli alimenti di volta in volta come una ricompensa o per festeggiare non è necessariamente un fattore negativo. Ma quanto il primo impulso è quello di aprire il frigorifero ogni volta che ti senti arrabbiato, solo, stressato, esaurito o annoiato, rischi di restare bloccato in un ciclo malsano in cui il vero sentimento o problema non sarà mai affrontato.

La fame emotiva non può essere riempita con il cibo.

Mangiare può farti stare bene al momento, ma le emozioni e i sentimenti che l’hanno innescata sono ancora lì. E spesso ti sentirai peggio di prima a causa delle inutili calorie che hai appena consumato e per non avere avuto polso e abbastanza forza di volontà per fermarti.

Ad aggravare il problema fame nervosa o emotiva, smetti di imparare modi più sani per affrontare le tue emozioni: non riesci più a controllare il tuo peso e ti senti sempre più impotente sia riguardo al cibo sia verso il tuo io interiore.

Fame emotiva come combatterla

Fame emotiva come combatterla

Differenza tra fame emotiva e fame fisica

Prima di poterti liberare dal ciclo della fame emotiva, è necessario imparare a distinguere e capire la differenza con quella fisica. Questo può essere più difficile di quanto sembri, soprattutto se usi regolarmente il cibo per affrontare i tuoi problemi a livello di emozione.

La fame emotiva può essere molto potente. Il risultato? È facile scambiarla per fame fisica, ma ci sono alcuni indizi che possono aiutarti a capirne le differenze.

lo sai che e’ possibile Dimagrire Pensando? Si proprio cosi’, scopri in questa pagina come puoi sviluppare facilmente questa capacità con poche semplice tecniche.

  • La fame emotiva si accende improvvisamente: ti colpisce in un istante, la senti schiacciante e urgente. La fame fisica, d’altra parte, arriva in modo più graduale; la voglia di mangiare non viene sentita come un disperato bisogno o richiesta di soddisfazione immediata (a meno che non sei a digiuno per un periodo di tempo molto lungo).
  • La fame emotiva brama specifici cibi consolatori: quando sei fisicamente affamato, non ti fai problemi a mangiare quasi tutti i cibi, incluse le verdure. Ma la fame emotiva brama alimenti ricchi di grassi e zuccheri che forniscono una scarica istantanea. Hai bisogno di formaggio, pizza e dolci, non vuoi nient’altro.
  • La fame emotiva porta spesso a mangiare senza pensare: prima che te ne renda conto, sei riuscito a mangiare un intero sacchetto di patatine o un’intera vasca di gelato senza realmente prestarci attenzione o godendotelo appieno. Quando stai mangiando in risposta alla fame fisica, sei in genere più consapevole di ciò che stai facendo e assapori meglio quello che metti all’interno del tuo stomaco.
  • La fame emotiva non è soddisfatta una volta che sei pieno: continui a volerne sempre più, spesso fino a sentirti male. Nella fame fisica ti sentirai soddisfatto quando lo stomaco è pieno.
  • La fame emotiva non si trova nello stomaco, ma nella tua testa.
  • La fame emotiva ti porta spesso al senso di colpa o di vergogna. Quando mangi per soddisfare la fame fisica, questo è improbabile, perché stai semplicemente dando al tuo corpo quello di cui ha bisogno. Se ti senti in colpa dopo aver mangiato, probabilmente sai che in fondo non stai mangiando per motivi nutrizionali.

3 Comments

  1. gabriella
    • Redazione di Curarsi
  2. Lehoprovatetutte

Lascia un commento