Emicrania oftalmica, cause, sintomi e rimedi naturali

Quando si parla di emicrania oftalmica, si vuole indicare una particolare forma di mal di testa, caratterizzata principalmente da sintomi visivi o neurologici, totalmente reversibili. Nello specifico, l’emicrania oftalmica, è una cefalea di tipo emicranico con aurea.

I sintomi dell’emicrania oftalmica

Uno dei principali sintomi dell’emicrania oftalmica, è l’apparizione di linee nel campo visivo, accompagnate da flash luminosi. La sintomatologia, inoltre, può avere una tale entità da riuscire a compromettere la vista del soggetto affetto, che può trovare particolare difficoltà nello svolgere le normali attività quotidiane, come ad esempio, lavorare o guidare.

Alcuni pazienti invece, lamentano l’apparizione nel campo visivo di puntini neri, ma oltre a tali disturbi, l’emicrania oftalmica determina la comparsa di nausea, provocata dal disorientamento visivo, causato a sua volta dai problemi agli occhi.

Tutti i sintomi hanno una durata media di 5-20 minuti, a differenza del mal di testa, che può prolungarsi anche per diversi giorni, alternando fasi di assenza con fasi di ripresa. La sintomatologia può interessare un solo occhio o tutti e due.

In presenza di tali sintomi, è opportuno consultare in maniera tempestiva il proprio medico di base, perché i rimedi per tali problematiche sono già molto conosciuti ed efficaci, e non è opportuno attendere che il fastidio passi da solo. Basta semplicemente sottoporsi ad una visita oculistica, e verificare le condizioni che potrebbero causare il mal di testa oftalmico.

Le cause dell’emicrania oftalmica

Grazie alla ricerca, è stato possibile evidenziare come l’emicrania oftalmica, che ha conseguenze visive, è provocata da uno spasmo dei vasi sanguigni presenti nell’occhio. Nonostante questo spasmo sia di carattere temporale breve, il dolore spesso persiste a lungo.

Anche i fattori ambientali possono determinare tali disturbo, in modo particolare lo stress, sia fisico che emotivo. Oltre alle cause ambientali, è opportuno includere le patologie che sono legate alla vista, come ad esempio l’ipermetropia, la miopia e l’astigmatismo.

Emicrania oftalmica

Può capitare spesso che chi soffre di tali disturbi della vista, non è a conoscenza della sua patologia, determinando così in questo modo, in tali soggetti, maggiori chance di sviluppare l’emicrania oftalmica. Attualmente la ricerca medica non ha ancora individuato con esattezza i meccanismi che sviluppano tale disturbo.

I fattori ereditari sono stati presi in considerazione, anche se, molti specialisti, ritengono che la causa primaria sia da ricercare nell’apparato vascolare. La soluzione sarebbe quindi quella di indagare sulla vasocostrizione, in corrispondenza degli occhi.

Infine, altri studiosi, ritengono che la causa dell’emicrania oftalmica non è altro che una risposta neurologica verso stimoli ben precisi, come i cambiamenti ormonali, la perdita del sonno ristoratore e gli odori molto forti.

–>>Scopri i rimedi per far passare il comune mal di testa

Rimedi per curare l’emicrania oftalmica

Il trattamento farmacologico per la cura dell’emicrania oftalmica, prevede la somministrazione di farmaci con azione mirata, che hanno lo scopo di ridurre le manifestazioni dolorose della testa. Tali rimedi però, non vanno alla radice del problema, specialmente quando la causa di tale disturbo è di natura prettamente ambientale.

Quando a provocare l’emicrania oftalmica è lo stress, l’ansia e la tensione, si possono utilizzare rimedi naturali, che sono molto utili, specialmente in situazioni particolarmente stressanti. In questo caso si può assumere un infuso di valeriana, oppure melissa o camomilla, che hanno entrambe poteri calmanti.

Nelle lista delle piante calmanti, rientra a far parte il salice bianco, che agisce riducendo il dolore ed alleviando tutti i fastidio di questo disturbo. Anche l’agopuntura rientra a far parte dei rimedi, perché è una pratica che punta al rilassamento.

In poche parole, tutto quello che ha effetto rilassante sull’organismo, rientra a far parte delle cura per il trattamento dell’emicrania oftalmica. Trovare un hobby, svolgere una passione o qualsiasi cosa in grado di ridurre le stress, è una soluzione perfetta, per non far diventare l’emicrania un problema debilitante.

Per quello che riguarda l’alimentazione invece, è opportuno non consumare bevande alcoliche, cibi grassi e fritti, ma preferire il consumo di frutta fresca e verdura di stagione e centrifugati, perché ricchi di vitamine e sali minerali.

In conclusione, se avvertite qualsiasi disturbo che desta in voi preoccupazione, è importante rivolgersi il prima possibile dal proprio medico, in maniera tale che sarà egli a valutare la situazione.

Lascia un commento