Congestione nasale: cause, sintomi e rimedi efficaci

La congestione nasale o naso chiuso è uno dei problemi che affligge la maggior parte delle persone. Per alcuni può essere soltanto un fastidio, per altri invece può rappresentare un forte disagio. Il naso chiuso è una condizione che si verifica in molte patologie che interessano a loro volta le vie respiratorie.

Congestione nasale: cos’è?

Si tratta di un disturbo che non è grave e neanche pericoloso, ma per certo è molto fastidioso. Si verifica nel momento in cui la mucosa nasale tende a gonfiarsi causando così la riduzione della normale respirazione.

Congestione nasale

Congestione nasale

Comunemente definito “naso chiuso” o “naso tappato“, la congestione nasale è provocata dall’accumulo di muco nelle cavità nasali fino alle orecchie nelle quali sono possono creare i tappi di catarro e cerume.

I bambini sono particolarmente soggetti a tale disturbo, anche perchè molto spesso non sono in grado di soffiare il muco ed ecco che il loro nasino si intasa, impedendo così una respirazione corretta.

Congestione nasale cause

Questo problema può essere provocato da diverse cause, ovvero:

  • Infezioni: fra le infezioni più comune c’è ovviamente il raffreddore. Si verifica per lo più nei bambini come anticipato precedentemente, per il semplice fatto che il loro sistema immunitario è più debole e di conseguenza risente maggiormente all’azione del virus.
  • Anomalie strutturali: a volte la congestione nasale può essere provocata a causa delle deformazioni del naso e del setto nasale. Tra le altre cause strutturali ricordiamo anche l’introduzione accidentale di corpi estranei all’interno delle narici o ipertrofia dei turbinati.
  • Allergie come quella alle graminacee sono tra le principali cause di congestione nasale, leggi qui i rimedi.
  • Rinite non allergica: alla base di questo fenomeno ci sono alcuni fattori che contribuiscono alla congestione nasale: l’insufficienza tiroidea, lo stress, l’esposizione a sostanze irritanti quali il fumo, l’utilizzo di alcuni farmaci ipertensivi.

Per quanto riguarda i sintomi, essi sono molto fastidiosi, ma c’è da dire che nell’arco di qualche giorno, la situazione tende decisamente a migliorare. Il sintomo principale è senza ombra di dubbio, la difficoltà a respirare. A volte il disturbo può anche interferire con l’udito o con la difficoltà nel riposare come si deve. Ma in base alla causa, ci possono essere  altri sintomi correlati alla congestione nasale:

  • senso di malessere generale
  • febbre
  • dolore alla faccia
  • dolore al petto
  • mal di testa
  • tosse
  • lacrimazione

Farmaci contro la congestione nasale

Come si cura la congestione nasale? Prima di tutto è necessario capire qual è la causa e in base ad essa agire con il giusto trattamento. In linea generale, in caso di allergie ai pollini, alla polvere, l’utilizzo di farmaci cortisonici o antistaminici si rivela la soluzione ideale.

Se il problema è determinato dall’ingrossamento delle adenoidi, bisogna intervenire chirurgicamente, in maniera tale da rimuoverle. Ma spesso la conseguenza del naso chiuso è dovuta ad un semplice raffreddore.

In questo caso si possono utilizzare  farmaci antinfiammatori a base di ibuprofene o paracetamolo. Ma indipendentemente dalla causa che sta alla base della congestione nasale, si possono altresì utilizzare altri rimedi per liberare il naso chiuso.

Rimedi naturali per liberare il naso

Uno dei rimedi più utilizzati per stappare il naso chiuso, è l’utilizzo del bicarbonato di sodio, per fare i suffumigi (leggi qui). Basta far sciogliere in un litro di acqua precedentemente portata a bollore, un cucchiaino di bicarbonato di sodio.

Si copre la testa con un asciugamano e si respira il vapore sprigionato. Il momento migliore per fare questa pratica è la sera, prima di addormentarsi.  Anche il sale grosso può essere utilizzato al posto del bicarbonato di sodio. 

Un effetto decongestionante e fluidificante del muco lo producono anche le bevande calde, come le tisane, il brodo o il latte. Per favorire la scomparsa di tale disturbo è opportuno consumare una buona quantità di vitamina C. Quindi a tal proposito via libera a spremute di arance.

Tra le cure fitoterapiche segnaliamo l’Echinacea e il Pelagornium sidoides. entrambe queste erbe sono davvero efficaci per stappare il naso chiuso.

Rimedi rapidi per stappare il naso chiuso

Generalmente per poter combattere la congestione nasale, un metodo rapido è rappresentato dagli spray decongestionanti (leggi qui).

Tra i principi attivi in esso contenuti troviamo la Rinazina, sostanza fondamentale per combattere tale problema. Sono sufficienti dai due ai quattro spruzzi al giorno. Si tratta di prodotti che non richiedono l’obbligo della ricetta medica.

Lascia un commento