Come ripristinare la flora batterica intestinale

Il nostro organismo è in contatto, fin dalla nascita, con l’ambiente esterno attraverso il quale riceve aria e nutrimento. Nel corso dell’evoluzione il corpo umano ha trovato modo di entrare in simbiosi con molte specie batteriche, traendo reciproci benefici per la flora batterica intestinale.

La vita moderna, con i suoi ritmi serrati spesso causa stress, induce a seguire diete non corrette, che possono dar luogo ad un’alimentazione poco equilibrata.

Tutto ciò crea un ambiente poco adatto alla corretta sopravvivenza della specie probiotiche nel nostro intestino e della flora batterica.

In più, l’uso di antibiotici, fenomeni di intolleranze alimentari come quella al latte, alterazioni dello stato fisiologico del tratto gastro-intestinale sono altri motivi che, a lungo andare possono ridurre sensibilmente il numero di batteri utili.

flora batterica

Stiamo studiando soluzioni naturali indicate per problemi di reflusso gastro-esofageo e cattiva digestione, dispepsia, gastrite; aiuta a ridurre l’acidità dei succhi gastrici, ripristinando la loro normale secrezione.

Le conseguenze principali della diminuzione della presenza di flora batterica intestinale sono molteplici :

  • sensazioni di gonfiore e tensione a livello dell’addome
  • senso di pesantezza e di nausea
  • possibile crescita di batteri non utili all’organismo
  • riduzione della capacità di assorbire efficacemente i nutrienti
  • aumento della frequenza di evacuazione
  • diminuzione dell’efficacia dei processi di difesa degli agenti esterni

Per il recupero dell’equilibrio intestinale sono molto utili i fermenti e lieviti lattici, meglio se in associazione a fibre prebiotiche e questo tipo di rimedi naturali.

Per risolvere i tuoi problemi di intestino accedi alla nostra Guida GRATUITA, sarai guidato da uno specialista dell’intestino!

A volte sono i parassiti intestinali a portare problemi, scopri di più sui parassiti intestinali.

  • Segui un’alimentazione sana ed equilibrata, priva di cibi spazzatura, ricca di frutta e verdura di stagione.
  • Mangia lentamente, in completa tranquillità e soprattutto mastica a lungo per migliorare la tua digestione.
  • Bere molta acqua.
  • Ridurre il consumo di caffè, tè, bevande molto zuccherate o gasate.
  • Evitare fumo e alcool.

Infine, i cibi possibilmente da evitare sono : legumi (concessi solo in piccole quantità), latte e formaggi grassi e stagionati; brassicacee come cavoli, cavoletti e broccoli in moderata quantità e con lunga masticazione, grandi quantità di pasta e pane se non integrali.

Per risolvere i tuoi problemi di intestino accedi alla nostra Guida GRATUITA, sarai guidato da uno specialista dell’intestino!

2 Comments

  1. George Luis
    • Ale

Leave a Reply