Attacchi di panico cosa fare? Sintomi e rimedi

Attacchi di panico sintomi e rimedi: che fare quando ti arriva un attacco di panico? Rimedi rapidi ed efficaci

Attacchi di panico

Cosa sono gli attacchi di panico? Gli attacchi di panico sono improvvisi picchi di paura travolgente che arrivano senza preavviso e senza alcun motivo evidente. I sintomi sono vari, una sensazione molto più intensa della “semplice” ansia o dell’essere molto stressato, esperienze vissute dalla maggior parte delle persone.

Capire in cosa consistono gli attacchi di panico è fondamentale per riconoscerne i sintomi.

attacchi di panico

attacchi di panico

Cosa fare se ti colpisce un attacco di panico? Per prima cosa devo dirti che non sei solo dato che le statistiche invece dicono che solo una persona ogni 75 sperimenteranno attacchi di panico nella loro vita. Le persone che soffrono di attacchi di panico ripetuti, notturni e diurni, possono essere messi in grossa difficoltà dalla loro condizione e dovranno cercare di iniziare dei trattamenti prima di iniziare ad evitare luoghi o situazioni in cui gli attacchi di panico si sono già verificati.

Gli attacchi di panico sono eventi piuttosto diffusi al punto che colpiscono persone di ogni ceto sociale, uomini e donne comuni così come anche i personaggi famosi.

La nuotatrice Federica Pellegrini ne è diventata quasi una testimonial di questo disturbo, tanto da accrescerne l’interesse ancora di più attorno a sé e questo problema.

Perché ci capita di vivere queste emozioni così bloccanti e terribili, quando ci troviamo di fronte ad una sfida, una situazione particolare oppure anche durante la routine di tutti i giorni? Cosa accade?

Attacchi di panico sintomi

attacchi di panico sintomi

attacchi di panico sintomi

Per esempio, se un attacco di panico è accaduto in un ascensore, le persone con disturbi di questo tipo potranno sviluppare una paura o il forte timore verso gli ascensori al punto da influenzare la scelta di un lavoro o un appartamento, e limitare le normali attività quotidiani quali divertirsi o fare delle commissioni.

Gli attacchi di panico non sono pericolosi, ma possono impaurire o addirittura terrorizzare chi ne viene colpito, soprattutto perché ci si sente fuori controllo ed in balia della situazione.

Questo tipo di problema porta ad altre complicazioni quali fobie, depressione, abuso di sostanze, complicazioni mediche ed altro.

L’ansia è una normale reazione allo stress e spesso aiuta a gestire situazioni di tensione negli ambienti chiusi, come in ufficio, durante lo studio per un esame più duro, per rimanere concentrati su un importante discorso.

In generale, l’ansia positiva aiuta le persone nell’affrontare le cose con il giusto tono ed intensità. Ma quando l’ansia diventa eccessiva, si diventa irrazionali nelle situazioni normali quotidiane, e quindi diventa un disturbo invalidante.

I principali sintomi degli attacchi di panico e l‘ansia  possono essere:può essere accompagnato da disturbi fisici e sintomi quali:

  • palpitazioni, tachicardia
  • sensazione di soffocamento o di asfissia
  • forte sudorazione improvvisa
  • nausea, disturbi addominali
  • sensazione di instabilità o sbandamento
  • testa leggera, sensazione di svenimento
  • paura di perdere il controllo di sè stessi e altri ancora.

Fisicamente, il corpo si prepara ad affrontare ciò che percepisce come una minaccia. La pressione sanguigna e la frequenza cardiaca aumentano, la sudorazione aumenta, il flusso di sangue che arriva al cuore aumenta  e le funzioni del sistema immunitario e di quello digestivo diminuiscono.

Il problema di fondo del panico non è l’attacco vero e proprio : è la paura che possa ripetersi!

Perchè un attacco di panico può capitare veramente a tutti nella vita di una persona e non è un evento per niente raro, ma quando diventa quasi un appuntamento, la faccenda si complica.

Il vero disturbo di panico inizia dal secondo attacco in poi, perchè si installa nella mente il timore che non sia più una casualità, ma la conferma delle paure.

Quanto dura un attacco di panico?

Un attacco di panico si scatena quasi sempre allo stesso modo e dura relativamente poco, da dieci minuti a mezz’ora.

All’inizio si ha come un senso d’oppressione, soffocamento, poi il cuore inizia a battere all’impazzata, si suda e si comincia a tremare, poi arriva il vero attacco e purtroppo anche il vero terrore. Al punto che, senza nessun motivo apparente, si arriva a provare un’incredibile paura di non farcela.

L’effetto dell’attacco di panico è così debilitante che molte persone, soprattutto al primo attacco, pensano di essere state preda di forte malore come un infarto o qualcosa del genere.

Attacchi di panico Rimedi

Attacchi di panico Rimedi

Attacchi di panico Rimedi

Dopo aver compreso quali sono i sintomi e la durata di un attacco di panico, passiamo ai rimedi efficaci e le soluzioni per combattere e superarne uno.

Farmaci

Tante persone, dietro al consiglio di medici tradizionali, ricorrono a rimedi farmacologico, efficaci ed importanti per combattere i sintomi, ma sicuramente inutili per risolvere definitivamente le vere cause delle crisi e dell’attacco di panico. I farmaci possono cronicizzare ancora di più il problema e rendere poi difficile toglierli se assuefatti dal farmaco stesso.

Rimedi naturali

I rimedi di tipo naturale, fitoterapico e di tipo omeopatico, possono essere sicuramente utili a combattere il problema degli attacchi di panico e a lenirne i sintomi e le manifestazioni.

Per arrivare alla risoluzione del problema però, la persona che ne soffre deve in primis lavorare su se stessa per diventare consapevole della possibilità di superare il problema stesso. Spesso una psicoterapia diventa un percorso utile perché direttamente rivolta ad individuare le cause profonde e realmente scatenanti tale situazione.

Molto spesso le persone che soffrono di questi attacchi vivono nell’ansia che si presentino, ma lo negano all’esterno, ritenendo a torto che sarà il tempo a guarirli. Non c’è nulla di più falso: è importante che chi ne soffre possa farsi aiutare e supportare, perché è l’unico vero modo per poterne uscire definitivamente.

Attacchi di panico cosa fare? Rimedi rapidi

Uno dei modi migliori per bloccare un attacco di panico sul nascere è usare la respirazione nel modo corretto. Ora ti spiego come fare:

Respira lentamente e a fondo

Una delle reazioni più comuni fra le persone che soffrono di attacchi di panico è l’iperventilazione, ma ricorda che la respirazione profonda può contribuire a ridurre lo stress e ad aumentare l’afflusso di ossigeno al cervello, favorendo la concentrazione.[3] Quando avverti i sintomi di un attacco di panico, fermati e rallenta gradualmente il respiro.

  • All’inizio cerca di trattenere il respiro per alleviare la sensazione di soffocamento o asfissia.

  • Dopo aver trattenuto il fiato, inizia a respirare lentamente con il diaframma. Posiziona delicatamente una mano sul torace e l’altra sull’addome. La mano appoggiata sull’addome dovrebbe sollevarsi insieme a esso, mentre l’altra, posta sul torace, dovrebbe muoversi appena.

  • Inspira con il naso per 4 secondi. Trattieni l’aria per 2-3 secondi. Espira lentamente con la bocca per 5-6 secondi.

  • Continua a respirare profondamente per parecchi minuti finché non avvertirai che i muscoli sono rilassati e la mente è sgombra dai pensieri negativi. [fonte]

Lascia un commento