Apertura Chakra – Benefici e pratica

Mai sentito parlare di apertura dei chakra? Ti sarà di certo capitato almeno una volta. I chakra sono come delle finestre che mettono in comunicazione il nostro corpo con il mondo esterno, e lo fanno attraverso il fluire dell’energia. Ma quello che c’è dietro ai chakra, non si ferma alla sola filosofia. Sapevi, infatti, che l’apertura dei chakra porta dei benefici reali al tuo corpo?

Cosa sono queste finestre speciali del nostro corpo e che tipo di benessere donano all’organismo una volta aperte?

Cosa sono i chakra

Apertura Chakra

L’universo è fatto di energia: le nuvole, le montagne, le piante, gli animali e anche il tuo corpo. Nei tempi antichi, questo era un dato di fatto. Molto prima della tecnologia moderna, le culture antiche si tramandavano da generazione in generazione il concetto di “energia vitale”. Dentro il nostro corpo sono racchiusi ben 7 centri di energia vitale chiamati “chakra”.

“Chakra” è una parola derivante dall’antichissimo lessico sanscrito che vuol dire: “ruota” o “cerchio”. Questo perché l’energia vitale (detta prana), secondo gli Antichi, si muove dentro il corpo seguendo un moto circolare e concentrico come una ruota perenne.

Visita il sito di Denise Dellagiacoma per approfondire l’argomento Apertura Chakra e provare alcuni esercizi fai-da-te per bilanciare l’energia del corpo e della mente.

Questa energia si concentra in 7 punti distribuiti in parti ben precise del corpo: dalla base della colonna vertebrale, fino alla testa.

Questi centri energetici ricevono energia sia dall’esterno (corpo) che dall’esterno (mondo) e la ridistribuiscono attraverso dei flussi chiamati nadi. Questi flussi trasportano energia e forza vitale in tutto l’organismo attraverso la spina dorsale.

Ogni chakra ha una posizione e a ogni posizione corrisponde uno scopo. Per questo motivo ad alcuni sintomi sono legati alcuni chakra piuttosto che altri.

Essi sono tutti collegati fra di loro, soprattutto quelli più vicini fisicamente sulla mappa del corpo:

  • Il Chakra della radice o della terra
  • Il Chakra Sacrale o dell’acqua
  • Il Chakra del plesso solare o del fuoco
  • Il Chakra del cuore
  • Il Chakra della gola o purificatore
  • Il Chakra della luce o del terzo occhio
  • Il Chakra della corona

Come aprire i chakra

Se una persona è in salute ed equilibrata, questo vuol dire che i suoi 7 chakra sono aperti, e il loro flusso di energia vitale distribuito in modo uniforme per le diversi parti del corpo e della mente. Invece, se una delle finestre-chakra è troppo aperta, ruota troppo freneticamente, oppure se è troppo chiusa e si muove al rallentatore, la salute generale dell’organismo ne potrebbe risentire.

Prima di essere in grado di aprire i tuoi centri energetici, devi  immergerti il più possibile nella conoscenza del tuo corpo ed entrare in sintonia. Imparando a conoscere i tuoi centri di energia, puoi riuscire ad ascoltare in maniera più efficiente il tuo corpo e collegare squilibri fisici o emotivi al loro punto focale di riferimento.

Benefici dall’apertura dei chakra

Puoi connetterti più facilmente con i tuoi chakra grazie alla disciplina dello yoga e della meditazione, entrambe originarie della cultura indiana. Entrare in una profonda sincronia con le proprie finestre vitali significa curare e allo stesso tempo prevenire gli stati di malessere.

Per questo la figura indiana del guru è rappresentata sempre con un volto pacifico, sereno, una figura di armonia e pace interiore. Perché il guru, per eccellenza, è una persona che ha il pieno controllo di sé, della propria energia e riesce a disciplinare il comportamento dei suoi chakra che girano tutti alla stessa velocità con la stessa apertura verso il mondo.

Ad esempio, se ti senti ansioso, nervoso o stressato, è possibile che tu abbia problemi con il chakra della radice. Se sei incline agli eccessi e cadi spesso nelle dipendenze, soffri di obesità, squilibri ormonali e irrequietezza, è possibile tu abbia il chakra sacrale iperattivo, che ruota troppo velocemente.

Oppure, se sei tormentato da problemi digestivi o da infiammazioni  all’appendice, pancreas, fegato e reni, è possibile che il chakra del fuoco abbia un malfunzionamento, sia iperattivo o al contrario, inattivo.

Per capire se uno (o più) dei tuoi chakra è disfunzionale e come cercare di riequilibrarlo con successo, affidati allo yoga, alla meditazione e all’arte del controllo di sé tramite il respiro. 

Leave a Reply