I migliori ansiolitici naturali efficaci in farmacia e online

Di ansiolitici naturali ne esistono molti commercio, ma quali scegliere per combattere problemi di ansia, insonnia e forte stress?

Con il termine ansia si vuole indicare una condizione psichica di un individuo, prevalentemente cosciente, costituita da una intensa preoccupazione, e paura, spesso infondate. Per chi soffre di tale disturbo, l’ansia è un grave problema, mentre per gli psicologi, per quanto essa possa essere debilitante, non è una patologia, ma bensì un sintomo.

Prima di passare alla nostra selezione dei migliori ansiolitici naturali, è bene accennare quali sono le cause degli stati ansiosi. Le motivazioni sono davvero diverse, ma spesso tende a manifestarsi quando un soggetto non è in sintonia con se stesso, con i suoi desideri e bisogni. Spesso le persone affette, soffrono per il divario fra quello che sono realmente, e quello che invece vorrebbero essere.

L’ansia è una guerra contro se stessi ed i propri sentimenti, che tendono ad adeguarsi ad uno standard di perfezione autoimposto.

Gli ansiosi sono sempre alla ricerca della perfezione, e nell’inconscio nutrono la convinzione di poter essere accettati dalla società solo se perfetti, brillanti e vincenti. Tali aspettative sono irrealistiche, e proprio per questo, tendono a sentirsi inadeguati e non all’altezza.

IpericoAnsiolitici naturali efficaci

La cure farmacologiche possono aiutare a contrastare i sintomi dell’ansia, anche se è possibile placare questo disturbo, con rimedi antiansia del tutto naturali, che vanno a sostituire i farmaci antidepressivi.

Ecco la nostra selezione:

Iperico effetto anti ansia naturale

Iperico ansiolitico naturale

Iperico ansiolitico naturale

L’Iperico (o erba di San Giovanni) è una pianta con effetti calmanti e rilassanti conosciuta da molto tempo.

Famosa per allevia i sintomi dell’ansia, della insonnia e della depressione lieve. Ha un effetto simili ai farmaci antidepressivi ma senza i loro effetti collaterali e con la tranquillità che si tratta di una soluzione naturale.

A differenza dei farmaci l’Iperico non provoca sonnolenza e non altera la nostra capacità cognitiva, né modifica il nostro umore né inibisce ad azioni come quando si prendono gli ansiolitici.

–>> Prova il nostro Iperico di qualità al miglior prezzo

 


 

Griffonia ansiolitico naturale


Griffonia
La Griffonia è dunque una risposta naturale estremamente efficace per aiutare a ritrovare calma, serenità e qualità del sonno.

L’L-5-HTP presente nella Griffonia simplicifolia non presenta gli effetti collaterali degli antidepressivi di sintesi né rischi di assuefazione.

A differenza dei farmaci antidepressivi, la Griffonia permette di ridurre gli stati d’ansia e depressivi senza alcuna controindicazione per il funzionamento naturale del cervello.

–>> Prova la nostra Griffonia di qualità al miglior prezzo


 

Rhodiola Rosea
Rhodiola Rosea

La Rhodiola rosea è una delle piante riconosciute dalla medicina orientale e occidentale per la sua efficacia nell’aiutare a ritrovare il naturale equilibrio del corpo umano. Rafforza la salute e il benessere fisico grazie alle sue proprietà adattogene.

La Rhodiola rosea è una fra le piante erbacee dalle proprietà adattogene più potenti e che meglio possono aiutare a combattere lo stress e la stanchezza psicofisica.

L’azione della Rhodiola Rosea è esercitata soprattutto a livello mentale. Riattiva l‘attività cerebrale tanto da essere riconosciuta ideale durante i periodi di grossi carichi di lavoro mentale e di esami.

Uno studio scientifico condotto per 4 settimane ha valutato gli estratti standardizzati di Rhodiola, gli SHR-5®, che si sono dimostrati in grado di migliorare sensibilmente l’equilibrio psicofisico dei soggetti sottoposti al test dopo un lungo periodo di stanchezza e stress. È stato dimostrato che il livello di cortisolo si è abbassato e la concentrazione è aumentata.

–>> Prova la nostra Rhodiola Rosea di qualità al miglior prezzo


Perché scegliere gli ansiolitici naturali e non gli psicofarmaci?

Come sappiamo, la somministrazione di farmaci antidepressivi e psicofarmaci, a lungo andare possono provocare assuefazione, ed una volta interrotto il trattamento, il malato può manifestare stadi di astinenza. I medicinali antidepressivi inoltre, vanno somministrati solo per un breve periodo di tempo, mentre i rimedi naturali, non hanno controindicazioni e tutti possono usufruirne, ecco perché è meglio utilizzare prodotti che ci regala la natura.

Gli psicofarmaci hanno numerose controindicazioni che mettono a repentaglio la vita del malato stesso o di chi gli sta vicino.

Una somministrazione prolungata degli psicofarmaci, può determinare stadi acuti di sopreccitazione, comportamenti aggressivi, amnesia, coma, disorientamento, torpore, irrequietezza in forma acuta, allucinazioni, letargia, patologie al fegato, riduzione della memoria, nausea, incubi, rabbia, psicosi, nervosismo, depressione in forma grave, problemi sessuali, disturbi del sonno ristoratore, difetti nella pronuncia, tentativo di suicidio, amnesia temporanea, crisi epilettiche e decesso in caso di interruzione improvvisa.

A differenza degli ansiolitici naturali, l’impiego quotidiano di dosaggi elevati di benzodiazepine, è stato associato a dipendenza fisica, che può manifestarsi dopo due settimane dalla prima somministrazione. Tali crisi sono simili a quelle che si manifestano a causa dell’alcol, e si mostra più prolungata e più difficile da gestire rispetto all’astinenza da eroina.

Perché evitare gli ansiolitici classici

In Inghilterra tali medicinali hanno causato 1810 morti dal 1990 al 1996, il che significa che il prodotto è più letale dell’eroina, del metadone e della cocaina, che hanno causato nello stesso periodo 1623 morti. Nelle persone anziane che assumono benzodiazepine a causa dell’ansia, sono maggiormente esposti ad incidenti stradali automobilistici.

Uno studio su 224.734 automobilisti con età compresa tra i 67 e gli 84 anni, ha evidenziato un aumento del 45% di incidenti automobilistici gravi nei primi 7 giorni di somministrazione di psicofarmaci con rilascio prolungato.
Nel 2001, uno studio inglese ha riportato un aumento di ostilità ed aggressività che si possono manifestare assumendo benzodiazepine. Gli effetti sono loquacità ed aggressività con azioni antisociali.

Ansia? Ecco cosa mangiare

In presenza di ansia, è molto importante seguire una dieta ricca di nutrienti e pasti semplici. Vi sono in commercio, degli ansiolitici del tutto naturali come i prodotti fitoterapici, che utilizzano droghe vegetali, utili a contrastare le forme moderate o medie di sindromi ansiose.

Come sappiamo, la serotonina è un neurotrasmettitore che funge da sedativo e calmante del cervello. Proprio per questo, assumerla giornalmente, aiuta a rilassare. Il nostro apparato inoltre, necessita di vitamine del gruppo B, che si trovano nel lievito di birra, nel riso, nella pasta integrale ed in tutte le verdure a foglia verde.

I vantaggi di una alimentazione ricca di cereali e verdure, fibre e sali minerali, ha lo scopo anche di favorire il transito intestinale. Per chi soffre di stadi ansiosi con malessere collegato, raccomandiamo l’assunzione di magnesio e calcio.

Tali sali minerali, hanno lo scopo di rilassare il fisico e sono presenti nella verdure a foglia verde, nella frutta secca, nel salmone e nello yogurt naturale con fermenti lattici vivi. Anche il cioccolato fondente al 70% è un ansiolitico naturale, e sono sufficienti due quadratini al giorno.

2 Comments

  1. Patricia

Lascia un commento