Sintomi dell’ansia: scopri i più diffusi e i rimedi

Sintomi dell’ansia

Il termine latino ”angere”, che significa stringere, racchiude in se tutta quella serie di sensazioni negative che si riscontrano nelle situazioni d’ansia, in particolari stati di reali tensioni psicologiche o fisiche, il nostro organismo mette in atto tutta una serie di comportamenti per adattarsi ed è questa l’ansia fisiologica del tutto naturale, anzi a volte risulta benefica.

Quali sono i sintomi dell’ansia?

sintomi dell'ansia

sintomi dell’ansia

Quando al contrario pur non sussistendo un pericolo reale si verifica uno stato d’insofferenza e di malessere immotivato, possiamo parlare di ansia patologica, spesso non vi è una causa precisa, ma può essere scatenata anche solo dal ricordo di eventi, oggetti o luoghi precisi.

Tra i sintomi più generali il principale è la sensazione di morte imminente, ma quello che più debilita e rende impotente la persona è la sensazione di perdere il controllo del proprio corpo o di essere sul punto di impazzire.

Se soffri di problemi di ansia, panico potrebbero interessarti anche questi articoli

I disturbi neurovegetativi sono quelli che creano un notevole impatto fisico, in quanto i sintomi che si avvertono sono reali e non frutto di suggestione.

Il principale è la Dispnea, ovvero un elevato grado di difficoltà nella respirazione, una forte oppressione toracica ed una necessità di ossigeno, la cosiddetta “fame d’aria”, che spesso provoca iperventilazione.

Si avverte inoltre una forte sensazione di instabilità che associata ad un equilibrio precario può dare, in fase di ansia acuta, la sensazione di essere sul punto di perdere i sensi, o addirittura possono verificarsi svenimenti improvvisi.

Anche la deglutizione è interessata dal cosiddetto ”Nodo alla gola”, che aumenta ancor più la sensazione di soffocamento, spesso accompagnata da tachicardia, palpitazioni, battito cardiaco irregolare, con formicolio in alcune parti del corpo.

Presente spesso negli attacchi d’ansia una vasodilatazione seguita da vasocostrizione, unite a tremori, tensione addominale, minzione frequente e diarrea, che provocano una stanchezza fisica generale e debilitante a tutto il corpo.

Gli acufeni, ossia il ronzio alle orecchie e la visione confusa sono spesso presenti, anche se possono essere privi di cause organiche.

Infine spesso è presente inappetenza, difficoltà di concentrazione e soprattutto insonnia, difficoltà ad addormentarsi o presenza di sonno interrotto da incubi.

Per affrontare e guarire dall’ansia spesso basta riorganizzare la propria vita, molte volte alla base di questi indesiderati sintomi si nascondono dei problemi psicologici, che non vanno affatto sottovalutati, legati magari a preoccupazioni eccessive e non motivate o la tendenza a pensare in modo pessimistico ad eventi che pensiamo che si stiano verificando o che temiamo che accadano.

Se hai apprezzato, abbiamo pronto per te una guida gratuita contro problemi di Ansia e insonnia–>> scoprila qui

Lascia un commento