Anosmia sintomi: cause e rimedi per perdita dell’olfatto

Sarai d’accordo con noi nell’affermare che gli odori identificano in maniera speciale le nostre esistenze, permettendoci di vivere dei momenti molto belli legati al cibo, agli incontri con le persone, ai viaggi.

Quante volte ti è capitato di sentire un profumo e di associarlo a un periodo specifico della tua vita o a una persona cara? Senza dubbio tante. Sappi che c’è chi, a causa dell’anosmia, non può vivere tutto questo. Se sei qui significa che ti incuriosiscono le caratteristiche di questo disturbo, probabilmente perché conosci qualcuno che ne soffre.

Per aiutarti a capire qualcosa di più e per fornirti delle pillole utili alla cura della salute, abbiamo preparato la guida che puoi leggere nelle prossime righe.

L’anosmia è un disturbo che si contraddistingue per la perdita totale della capacità di percepire gli odori. Il problema può riguardare tutti quelli con cui si entra in contatto o solo parte di essi. Fermarsi a queste poche righe è impensabile.

L’anosmia, infatti, è un segnale che non deve in alcun modo essere contrastato. Come vedremo tra poco, può essere indicativa di problemi anche molto seri al sistema nervoso.

Anosmia sintomi

Anosmia sintomi

Anosmia sintomi

Abbiamo appena ricordato che il principale sintomo dell’anosmia consiste nell’impossibilità di percepire gli odori o gran parte di essi. Questa condizione, più comune di quanto si possa pensare, è spesso associata a complicanze molto gravi.

Tra queste è possibile ricordare l’ipoageusia, ossia l’incapacità di percepire i sapori, in special modo quelli più delicati. Vediamo ora assieme da cosa è causata l’anosmia.

Cause dell’anosmia

Dopo aver passato in rassegna tutto quello che riguarda l’anosmia sintomi e complicanze, parliamo un attivo delle cause. Tra le problematiche che possono portare alla perdita delle capacità olfattive, ricordiamo

Come avrai potuto leggere nel paragrafo precedente, spesso tutto quello che riguarda anosmia sintomi è causato da problemi al sistema nervoso. Si tratta di eventualità molto rare, ma che devono essere comunque conosciute in quanto si parla di malattie come il tifo e il diabete.

Da ricordare è anche il caso di chi è stato operato di laringectomia, ossia la rimozione della laringe. I pazienti che hanno subito questo intervento, hanno dei problemi di respirazione in quanto l’aria non passa più dal naso e, di conseguenza, non entra in contatto diretto con i recettori olfattivi.

Rimedi naturali per Anosmia

Intervenire contro l’anosmia è possibile grazie a diversi rimedi naturali molto facili da gestire e, soprattutto immediatamente disponibili. Per fare un esempio noto ricordiamo l’aglio, che senza dubbio tutti hanno in casa. Ecco, questa pianta può essere considerata un validissimo rimedio naturale contro l’anosmia.

Il suo ruolo è decisivo in caso di congestione nasale. In che modo è meglio consumarlo? Il consiglio che ti diamo oggi è quello di preparare una miscela con qualche spicchio. Ecco cosa devi fare per prepararla:

  • Prendi 2 o 3 spicchi d’aglio.
  • Metti sul fuoco un pentolino d’acqua.
  • Una volta che l’acqua ha raggiunto la temperatura di bollore, metti gli spicchi d’aglio a sobbollire.
  • Dopo una decina di minuti, bevi il tutto.

Assumi questa miscela tutti i giorni per 2 o 3 volte al giorno. I rimedi naturali contro l’anosmia non finiscono certo qui! Da ricordare, per esempio, è il ruolo del limone.

La fragranza di questo agrume aiuta molo a ristabilire l’efficienza dell’olfatto. Il limone, inoltre, è ricco di vitamina C, una sostanza fondamentale per il funzionamento del sistema immunitario. In generale, il consiglio è quello di masticarne della scorza durante i pasti oppure preparare una tisana.

Da ricordare, infine, è l’aceto di mele. Anche se il suo sapore può non essere gradevolissimo, ricordiamo che metterne qualche goccia in un bicchiere d’acqua e bere il tutto aiuta a tenere sotto controllo le infezioni al seno nasale.

Farmaci e prodotti da usare

Dopo aver parlato di anosmia sintomi, delle cause e dei rimedi principali, apriamo il breve capitolo dei medicinali. Quando si presenta il problema in questione, si possono utilizzare diversi farmaci.

Ovviamente vanno scelti a seconda della causa che ha determinato la perdita di olfatto. Giusto per fare un esempio, ricordiamo gli antistaminici, ideali contro la rinite allergica.

In caso di congestione nasale grave alla base dell’anosmia, è opportuno minimizzare gli effetti collaterali dei farmaci sostituendoli con spray decongestionanti naturali come l’Acqua di Sirmione e Rinowash un prodotto molto efficace adatto anche ai bambini.

Lascia un commento