Allergia al nichel sintomi e alimenti da evitare

L’allergia al nichel o Sindrome da Allergia Sistemica al Nichel, conosciuta con la sigla SNAS, negli ultimi anni si è rivelata sempre più frequente. Secondo studi scientifici l’allergia al nichel colpisce più donne che uomini di età diversa.

Il nichel, il cui nome deriva parola svedese Nickel, diminutivo di Nicolaus, con cui viene indicata una persona da poco, è presente in moltissimi alimenti oltre che nel terreno, in alcuni tessuti sia animali che vegetali.

allergia al nichel

L’allergia a questo metallo è dovuta ad un suo accumulo nell’organismo in quale registra una sua concentrazione elevata scatenando la reazione allergica.

Allergia nichel sintomi

Ma quali sono i sintomi da allergia al nichel? Vediamoli insieme:

  • Dermatiti da contatto in determinate zone del corpo con conseguente arrossamento della cute, lacerazione, prurito e bruciore
  • Crampi, pancia gonfia e gonfiore addominale
  • Variazioni incontrollate di peso
  • Disfunzione intestinale (stipsi o diarrea, gastrite e colite)
  • Mal di testa
  • Difficoltà respiratorie
  • Tachicardia
  • Vertigini e giramenti di testa
  • Perdita di capelli

Allergia al nichel alimenti da evitare

Non esiste una cura definitiva per quanti soffrono di allergia al nichel ma è possibile tenere sotto controllo i sintomi. Il modo migliore per farlo è evitare gli alimenti che contengono nichel.

Ecco quali sono gli alimenti da evitare:

allergia al nichel alimenti da evitare

allergia al nichel alimenti da evitare

  • Cacao,
  • pomodori,
  • liquirizia
  • e frutta secca (mandorle, arachidi, nocciole, ecc.) sono tra gli alimenti a più alta concentrazione di Nichel.
  • Margarina,
  • marzapane,
  • pectina (marmellate e nelle gelatine alimentari).
  • Fegato
  • frutti di mare, crostacei, molluschi, aringhe, acciughe
  • Farina integrale,
  • farina di mais,
  • avena,
  • crusca,
  • grano saraceno,
  • miglio,
  • lievito chimico in polvere
  • the,
  • bevande industriali
  • Asparagi,
  • funghi,
  • cipolle,
  • porri,
  • spinaci,
  • legumi,
  • lattuga,
  • sedano,
  • cavoli,
  • broccoli,
  • Pere,
  • prugne,
  • kiwi,
  • frutti di bosco,
  • uvetta,
  • fichi,
  • ananas.

Tra gli alimenti da evitare se soffri di allergia al nichel, invece, che si posso consumare perché contengono basse quantità di questo metallo vi sono:

Farina 00, riso, orzo, latticini, carne e pesce (eccetto quello vietato), uova, burro, olio extravergine d’oliva, camomilla, mele, agrumi e frutta non vietata. Fagiolini, cime di rapa, finocchi, melanzane, peperoni, zucca, zucchini, valeriana, indivia, rape, barbabietole, carciofi, cetrioli, ravanelli, verza, rucola, radicchio, bieta.

Esiste un test che ci permette di diagnosticare l’eventuale allergia al nichel, si chiama Patch Test. È bene effettuare questo test nei casi in cui si verifichino in concomitanza alcuni dei sintomi sopra indicati.

Consigliamo sempre, prima di ricorrere a rimedi casalinghi, di consultare un medico specializzato, come l’allergologo.

One Response

  1. luigia

Lascia un commento