Ansia sintomi e rimedi naturali veloci e calmanti

Rimedi contro l’ansia: che cos’è l’ansia? Quali sono i rimedi naturali contro l’ansia e quali i sintomi principali? L’ansia è praticamente una risposta multisistemica ad una minaccia o un pericolo percepito che si manifesta sotto forma di diversi sintomi quasi universalmente riconosciuti.

A tutti sarà capitato di soffrire d’ansia o avere un piccolo attacco e probabilmente non ci avrete dato nemmeno troppo peso, ma spesso l’ansia non è solamente un fattore passeggero, ma potrebbe diventare una vera e propria patologia.

Anche se è normale sentirsi ansiosi ogni tanto soprattutto per colpa della vita frenetica di tutti i giorni, a volte si possono accusare stati d’ansia molto forti senza motivo o preoccupazioni particolari ma con sintomi decisi.

Rimedi contro l’ansia

Se essi persistono e non vengono curati, possono influenzare fortemente le giornate e la vita delle persone perchè il problema si cronicizza.

rimedi contro l'ansia

rimedi contro l’ansia

Iperico contro l’ansia – Capsule

L’iperico è un’altra pianta che viene spesso consigliata per curare l’ansia o attacchi di panico, ma anche la depressione in quanto svolge un’azione sedativa ed antidepressiva del tutto naturale nei riguardi del nostro organismo.

Questo fiore inoltre agisce sul sistema nervoso centrale andando a favorire l’aumento della melatonina, che riesce a regolare il sonno che, come detto in precedenza, viene spesso disturbato nei soggetti che tendono a soffrire d’ansia.

Infine, anche se non sono veri e propri rimedi, ci sono anche altri due fattori da tenere in considerazione se si vuole definitivamente sconfiggere l’ansia.

In Erboristeria le Capsule di Iperico costano 25 euro, cliccando qui sotto le puoi acquistare a soli 14,50 euro.

Passiflora rimedio per combattere l’ansia

L’erba medicinale della Passiflora è stato utilizzato da sempre come rimedio contro l’ansia e l’insonnia come spiegato qui sotto.

La passiflora viene utilizzata spesso in erboristeria per la preparazione di rimedi naturali per la cura di angoscia ed insonnia ed in particolar modo anche dell’ansia.

I rimedi naturali a base di foglie e fiori di passiflora, le parti utilizzate della pianta, agiscono come effetto sedativo e rilassante nei confronti del sistema nervoso centrale.

Passiflora - Estratto Idroalcolico
Utile a persone soggette a stati d’ansia, insonnia, neurastenia, nevralgia, spasmi intestinali.
Remedia Erbe

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

€ 15

Per questo motivo una bella tisana o comunque un infuso di passiflora può essere il giusto rimedio contro l’ansia: preparate il tutto con due cucchiaini della pianta essiccata e bevetene due tazze al giorno per trarne tutti i benefici.

Essa non deve essere presa con sedativi se non sotto controllo medico in quanto può aumentare l’effetto di alcuni farmaci come quelli per il sonno e per disturbi di forte tensione.

–>> Scopri la nostra selezione di Tisane Rilassanti


Valeriana rimedio dolce per l’ansia – Valeria e Melissa in Capsule

La Valeriana (Valeriana officinalis) è un’altra erba che può essere consigliata nei casi di ansia lieve o di insonnia.

La Valeriana la puoi trovare in capsule associata alla Melissa per dare ancora maggiori benefici per combattere l’ansia. Molto nota come un rimedio officinale contro l’insonnia ma è anche utilizzata anche in pazienti con lieve ansia, ma il supporto verso gli stati d’ansia è limitata.

Solitamente viene venduta sotto forma di estratto secco nel caso vogliate utilizzarla nelle tisane e nella sua forma più blanda, ma viene venduta anche in estratto liquido oppure direttamente in capsule. La Valeriana è di solito presa un’ora prima di coricarsi. Ci vogliono circa due o tre settimane per sentire il giusto effetto e non deve essere usata per più di tre mesi alla volta.

Potrete recarvi in una qualsiasi erboristeria per qualche consiglio sulla forma di assunzione adeguata al vostro caso specifico. La pagherete circa 35 euro, ma noi l’abbiamo trovata ad un prezzo davvero imbattibile. Acquistala cliccando sul banner qui sotto.

Attività sportive e massaggio

Forme di terapia come massaggi rilassanti o shiatsu, e attività sportiva sono ampiamente utilizzate per diminuire la tensione muscolare, alleviare lo stress e migliorare il sonno.

La corsa è un vero e proprio rimedio naturale contro gli stati d’ansia, potrebbe interessarti la nostra guida che ti insegna come iniziare a correre.

Attività di rilassamento e meditazione Mente/Corpo

Tecniche di rilassamento, esercizi di meditazione/respirazione e attività che vanno a coinvolgere sia la Mente che il corpo come lo Yoga, il tai chi e l’auto-ipnosi, sono solo alcune delle tecniche ottimali per ridurre fortemente gli stati d’ansia.

Sono vere e proprie pause dalla routine quotidiana per la nostra mente.

Yoga

La respirazione yoga permette di rilassare la mente e il corpo riuscendo ad allontanare le emozioni negative che vengono a galla in caso di stress o ansia.

Questa particolare tecnica consiste nel respirare profondamente concentrandosi dapprima sull’addome, poi sul torace ed in seguito sulle clavicole.

Per un perfetto effetto calmante, si consigliano 5 respiri profondi per ogni zona in modo che il trattamento risulti davvero efficace.

Aromaterapia

L’aromaterapia è un ramo della fitoterapia che utilizza le proprietà curative degli oli essenziali di piante ed erbe.
L’uso di oli essenziali di piante risale ai tempi antichi in Egitto, Italia, India e Cina.

Il chimico francese René-Maurice Gattefossè coniò il termine aromaterapia termine nel 1937, assistendo in prima persona alle proprietà curative per esempio di olio di lavanda per la guarigione di ustioni cutanee.

Questo espediente viene utilizzato spesso per alleviare ansia e panico grazie quindi all’utilizzo degli oli essenziali. Bastano poche gocce degli oli giusti infatti per ottenere un immediato effetto rilassante, come nel caso di geranio, lavanda e sandalo.

Potrete inoltre aggiungere queste essenze ad una base di olio vegetale come nel caso dell’olio di mandorle, per ottenere un olio da massaggio che non solo calmerà lo stato d’ansia, ma sarà anche un ottimo rimedio per alleviare le tensioni.

Gli Oli essenziali di piante possono essere utilizzati a bagni, olio da massaggio, o infusori. Gli Oli essenziali che vengono utilizzati per l’ansia e la tensione nervosa sono: bergamotto, cipresso, geranio, gelsomino, lavanda, melissa, neroli, rosa, sandalo, ylang-ylang. La lavanda è la più comune e costituisce la base di molte miscele atte ad avere un maggior rilassamento.

Altri consigli per combattere l’ansia

Il primo è l’alimentazione, in quanto alcoolici e caffè ed in generale alimenti contenenti caffeina andrebbero aboliti e sostituiti da grandi quantità di tisane, acqua, camomilla o succhi di frutta naturali.

Il secondo fattore, assolutamente da non sottovalutare, viene dalla nostra mente, che è anche un po’ la casa dell’ansia.

Il nostro cervello infatti contribuisce ad alimentare lo stato ansioso e, per la legge del contrappasso, può riuscire anche a sconfiggerlo attraverso il pensiero positivo.

Per fare questo, potrete dunque aiutarvi creando brevi frasi positive che potrete ripetere mentalmente più volte per affrontare una situazione che in precedenza vi creava ansia attraverso uno spirito decisamente più ottimistico.

Dopo aver visto quali sono i nostri rimedi immediati contro l’ansia, vediamo quali sono i sintomi dell’ansia.

Ansia sintomi principali

Ansia sintomi

Ansia sintomi

A questo punto dunque è bene saper distinguere quali sono i sintomi di questa condizione.

Il termine latino ”angere”, che significa stringere, racchiude in se tutta quella serie di sensazioni negative che si riscontrano nelle situazioni d’ansia, in particolari stati di reali tensioni psicologiche o fisiche, il nostro organismo mette in atto tutta una serie di comportamenti per adattarsi ed è questa l’ansia fisiologica del tutto naturale, anzi a volte risulta benefica.

Quando al contrario pur non sussistendo un pericolo reale si verifica uno stato d’insofferenza e di malessere immotivato, possiamo parlare di ansia patologica, spesso non vi è una causa precisa, ma può essere scatenata anche solo dal ricordo di eventi, oggetti o luoghi precisi.

Tra i sintomi più generali il principale è la sensazione di morte imminente, ma quello che più debilita e rende impotente la persona è la sensazione di perdere il controllo del proprio corpo o di essere sul punto di impazzire.

I disturbi neurovegetativi sono quelli che creano un notevole impatto fisico, in quanto i sintomi che si avvertono sono reali e non frutto di suggestione.

Il principale è la Dispnea, ovvero un elevato grado di difficoltà nella respirazione, una forte oppressione toracica ed una necessità di ossigeno, la cosiddetta “fame d’aria”, che spesso provoca iperventilazione.

Si avverte inoltre una forte sensazione di instabilità che associata ad un equilibrio precario può dare, in fase di ansia acuta, la sensazione di essere sul punto di perdere i sensi, o addirittura possono verificarsi svenimenti improvvisi.

Anche la deglutizione è interessata dal cosiddetto ”Nodo alla gola”, che aumenta ancor più la sensazione di soffocamento, spesso accompagnata da tachicardia, palpitazioni, battito cardiaco irregolare, con formicolio in alcune parti del corpo.

Presente spesso negli attacchi d’ansia una vasodilatazione seguita da vasocostrizione, unite a tremori, tensione addominale, minzione frequente e diarrea, che provocano una stanchezza fisica generale e debilitante a tutto il corpo.

Gli acufeni, ossia il ronzio alle orecchie e la visione confusa sono spesso presenti, anche se possono essere privi di cause organiche.

Infine spesso è presente inappetenza, difficoltà di concentrazione e soprattutto insonnia, difficoltà ad addormentarsi o presenza di sonno interrotto da incubi.

Per affrontare e guarire dall’ansia spesso basta riorganizzare la propria vita, molte volte alla base di questi indesiderati sintomi si nascondono dei problemi psicologici, che non vanno affatto sottovalutati, legati magari a preoccupazioni eccessive e non motivate o la tendenza a pensare in modo pessimistico ad eventi che pensiamo che si stiano verificando o che temiamo che accadano.

I sintomi principali dell’ansia sono sicuramente la preoccupazione ed il disagio fisico, universalmente riconosciuti, ma altri sono più subdoli da individuare e sono:

Sebbene esistano dei veri e propri trattamenti e farmaci in grado di curare l’ansia, questi sono indicati esclusivamente se si parla una patologia, ed ovviamente sono farmaci prescritti da un medico competente.

Sebbene dunque capiti a tutti di soffrire d’ansia, il tutto può essere facilmente risolvibile grazie ai rimedi naturali.

I sintomi degli stati d’ansia generalizzata possono essere molti ma in particolare irrequietezza, forte tensione, irritabilità, impazienza, o scarsa concentrazione.

Ansia e depressione: quale è la differenza?

La differenza tra ansia e depressione sembra solo una sottile linea di demarcazione, ma si tratta di due disturbi distinti.

Probabilmente sei in un momento buio della tua esistenza: ti senti costantemente preoccupato, hai paura della morte, hai paura che qualcosa di brutto possa accadere alle persone che ami, oppure sei profondamente insoddisfatto della tua vita, del tuo vissuto, o ancora sei sicuro che nulla d’ora in poi andrà come volevi, che ormai hai fallito, che avresti dovuto agire diversamente.

Cominci a chiederti: sono depresso? Sto vivendo un momento di ansia? o è solo un periodo di scoraggiamento?

Facciamo ordine e cerchiamo innanzitutto di capire che differenza c’è tra ansia e depressione.

In base a quanto hanno constatato specialisti e scienziati, spesso una accompagna l’altra, ma non sempre; anche i sintomi talvolta sono ben distinti, ma più spesso è stata notata una sovrapposizione.

Si tratta dunque di “due facce” dello stesso disturbo? Il quadro è complicato, ma la ricerca mostra chiaramente che si tratta di due patologie ben distinte.

I disturbi d’ansia in particolare sono caratterizzati da un senso di dubbio e di vulnerabilità su tutto ciò che ruota intorno ad eventi futuri.  L’attenzione delle persone ansiose si concentra dunque sulle loro prospettive future, e la paura connessa riguardo a svolgimenti negativi di quelle prospettive future.
Inoltre, i disturbi d’ansia sono accompagnati spesso da una serie di sintomi e sensazioni fisiche inspiegabili.

La depressione invece, non è caratterizzata dalle stesse sensazioni di paura ed incertezza tipiche dell’ansia. Le persone depresse non mostrano grande preoccupazione di ciò che potrebbe accadere a loro in futuro. Pensano che già sanno cosa accadrà, e credono che sarà qualcosa di negativo. Anche il presente è vissuto in maniera estremamente negativa e pessimista.

Posto che si tratta di due fenomeni ben distinti, è comunque comune per le persone che stanno convivendo con con un disturbo d’ansia sentirsi allo stesso tempo depresse a causa del modo in cui il problema interferisce con la loro vita. Forse è per questo che molte persone con disturbi d’ansia soffrono anche di depressione a un certo punto della loro vita. 

Perciò, se ti senti ansioso, una volta riconosciuta e trattata l’ansia con l’aiuto di uno specialista o con delle tecniche di auto aiuto, molto probabilmente anche la depressione scomparirà.

4 Comments

  1. Iolanda
    • Ale
  2. Roberto

Leave a Reply