Gelato vegan fatto in casa: preparazione e ingredienti

Gelato vegan

Sei a dieta ma non vuoi privarti del piacere di un buon gelato? Nessun problema, puoi sempre gustarti un gelato vegan fatto in casa, il gelato che non fa ingrassare.

Ma non solo il gelato vegan non fa ingrassare, esso è privo di colesterolo, costa poco e può sostituire un qualunque pranzo, senza rimorso alcuno.

Gelato vegan fatto in casa

Gelato vegan fatto in casa

Fare il gelato vegan a casa tua è una cosa davvero molto semplice e non ti serve neanche la gelatiera. Per prepararlo ti basterà un congelatore, un recipiente adatto (tipo quelli di plastica che vanno benissimo) e della frutta fresca.

Quando dico frutta fresca va esclusa la frutta acida, come arance o kiwi, perché mangiando il gelato brucia un pò le labbra.

Invece le fragole ci possono stare, magari mescolate con un po’ di latte di soia o cocco (affinché rimanga una ricetta fruttariana), per renderle più cremose e meno acide quando le gusterai; ma mi raccomando, usa poco latte vegetale o fruttariano, altrimenti andrei a coprire il sapore delle fragole.

Scopri altri articoli sui dolci vegan come:

Crema pasticcera vegan: una bontà cruelty free

– Crostata vegan con marmellata ai frutti di bosco

Se questa ricetta ti è piaciuta, gustati anche Video Ricette gratuite di piatti vegani

Per fare il gelato vegan di fragole ti basterà pulirle, frullarle con il latte vegetale e metterle a congelare. Al momento di gustare il gelato basta tirare fuori il recipiente dal congelatore una decina di minuti prima e frullare il tutto con il frullatore a immersione, ti verrà fuori un bel gelato cremoso! gelato-alla-frutta-1Se vuoi puoi aggiungere un po’ di cacao per rendere il tuo gelato  vegan fatto in casa e alle fragole cioccolatoso.

Puoi anche aggiungere la farina di carrube, che sa di cioccolato ma non ha la teobromina (sostanza presente nel cacao analoga alla caffeina, eccitante e che provoca assuefazione). Anche banane e fragole sono ottimi ingredienti per un gelato fai da te.

Altre combinazioni che puoi fare sono: banana e farina di carrube, mele, frutti di bosco, pesche, pere, more, more e banane, lamponi, melone…

Con l’anguria non so se riesce in quanto troppo liquida (se provi famelo sapere). Ma con l’anguria puoi farti i ghiaccioli. Altri ghiaccioli puoi farli con kiwi, arance, limoni e pompelmi, magari mescolati a un po’ d’acqua, per renderli meno acidi, e se vuoi un po’ di zucchero di canna integrale.

Se pensi che la frutta ha troppi zuccheri e la eviti nella dieta: niente di più sbagliato! Lo zucchero della frutta non solo non ingrassa, ma esso è il carburante delle nostre cellule, senza di esso si muore!

Quindi mangia il gelato fruttariano quando ne hai voglia e nelle quantità che vuoi, senza rimorsi!

P.S. Se sei a dieta e non sei vegano al 100% da tempo, magari evita la frutta grassa in quantità eccessive (pere, banane, avocado..), perché il tuo organismo non è pronto ad assimilare correttamente questi frutti e potresti aumentare di peso. Sempre se sei a dieta, meglio un gelato di pere o banane che una pasta o un risotto!

Leave a Reply