Seitan fatto in casa: cos’è e come si fa

Impariamo cos’è il Seitan e come si prepara… in 5 semplici mosse il tuo seitan fatto in casa!

seitan fatto in casa

seitan fatto in casa

Se state meditando di diventare vegetariani, non potete prescindere dal sapere cosa sia il Seitan: cominciamo col dire che si tratta di un alimento proteico di natura glutinosa, che si ottiene dalla lavorazione della farina.

E’ largamente utilizzato al posto della carne in diversi piatti: lasagne al ragù (di seitan), arrosto di seitan, hamburger vegetali…
Usato solo è praticamente insapore, ma assorbe con gran facilità i sapori degli alimenti a cui si accompagna.

Vi dico solo che, per esperienza personale, ho “propinato” un bel piatto di lasagne al ragù vegano ad un gruppo di amici, senza svelare gli ingredienti… ecco nessuno si è accorto della differenza col ragù di carne tradizionale!

Ed ecco cos’ha di buono (e di meno buono) il Seitan, e come prepararlo in casa.

ASPETTA: hai già scaricato l’e-book sui 10 cibi vegani?

Seitan fatto in casa e cos’è!

Come fare il Seitan in casa

Come fare il Seitan in casa

I benefici del Seitan: sappiamo essere altamente proteico, mentre è povero di colesterolo, grassi e calorie. Può essere lavorato in diversi modi e cucinato in maniere versatile!

Gli svantaggi del Seitan: essendo essenzialmente glutinoso è assolutamente vietato ai celiaci, e comunque è meglio non eccedere nelle quantità per non andare incontro a fenomeni di intolleranza.

Come prepare il Seitan in casa:

1) versate in una ciotola tre tazze di farina integrale di grano tenero, tre pizzichi di sale e circa sei tazze di acqua.
Impastate il tutto fino a formare un composto consistente e morbido. .

2) Coprite il composto ottenuto con acqua tiepida e lasciate a riposo per trenta minuti.

3) Scolate l’impasto sotto il rubinetto, versando il tutto in uno scolapasta.

4) Lavorate nuovamente l’impasto con acqua tiepida e lasciate riposare per un’altra mezz’ora, avendo cura di far drenare
tutta l’acqua in eccesso schiacciando l’impasto sul colino.

5) Ripetete questa operazione diverse volte, fino a quando l’impasto non avrà assunto una consistenza gommosa. A questo punto l’amido contenuto sarà fuoriuscito con l’acqua in eccesso, mentre sarà rimasta solo la parte glutinosa della farina.

6) Fate cuocere l’impasto per un’ora, o comunque fino a che l’acqua sarà del tutto assorbita, in un brodo composto da 3 cucchiai di salsa di sosia, 2 tazze d’acqua, rosmarino e dei pezzi di alga kombu. 

5 Comments

  1. francesca
  2. Elisa
    • Kukita
  3. gaetano
  4. teresa

Leave a Reply