Tisana Echinacea purpurea proprietà, rimedi ed effetti collaterali

Echinacea

In questo articolo troverai informazioni  sull’echinacea purpurea, le sue proprietà e le avvertenze importanti, controindicazioni e possibili effetti collaterali che questo prodotto naturale molto efficace si porta dietro. Parleremo di echinacea in capsule,tisana e tintura madre, e su come questo rimedio naturale può rafforzare le nostre difese immunitarie.

Echinacea benefici sul sistema immunitario

In particolare ai cambi di stagione ed in autunno, prima dell’arrivo del freddo quando siamo più stanchi e stressati, l’uso dell’echinacea è molto consigliata per sostenere le nostre difese immunitarie. Nei periodi tra fine ottobre ed inizio novembre dell’inverno è ottimale consumare echinacea in capsule, per periodi di 40 giorni si e 10 giorni no.

Nota bene, è fondamentale e molto importante consumare Echinacea in capsule per un periodo, facendolo seguire da un periodo in cui si deve stoppare la somministrazione.

Il motivo di questa importante avvertenza deriva dal fatto che l’Echinacea è molto efficace per sostenere il nostro corpo ma c’è bisogno di un periodo di disintossicazione in quanto il prodotto deve essere smaltito dal corpo.

Tisana Echinacea proprietà, rimedi ed effetti collaterali

tea all'echinacea

tisana all’echinacea

La tisana all’Echinacea è un’ottima bevanda che deriva dall’omonima pianta originaria del Nord America. Il nome scientifico di questa erba particolare è Echinacea purpurea grazie al suo caratteristico colore porpora (la puoi trovare anche bianca) che contraddistingue i suoi suggestivi petali.

Come già detto si tratta di un’erba utilizzata di solito per trattare raffreddori, influenze e infezioni. Si dice, infatti, che le radici e le parti della pianta che sono al di fuori del terreno contengano sostanze in grado di stimolare il nostro sistema immunitario e aiutino a combattere malattie infettive.

L’Echinacea ha una lunga storia alle spalle. È stata scoperta dai nativi americani ed è ora una delle erbe più apprezzate. La sua tisana ha un sapore dolciastro e si può benissimo godere dopo un sostanzioso pasto, magari sorseggiandola sul divano in compagnia del tuo libro o della tua musica soft preferita prima di un sonnellino pomeridiano. È, infatti, meravigliosamente adatta per il rilassamento ed è utile per godersi qualche istante in pace con se stessi.

Studi scientifici hanno dimostrato che i principi attivi contenuti nell’Echinacea aiutano il corpo a produrre gli anticorpi che combattono le infezioni.

Ecco in quali tipi di problematiche l’Echinacea può aiutarti:

In particolare, i ricercatori affermano che l’assunzione della tisana all’Echinacea durante il periodo influenzale, può contribuire a ridurre la durata dei sintomi fino a due giorni prima rispetto ad altri trattamenti tradizionali e non. Tale caratteristica è imputabile sia all’effetto immunostimolante, sia alla sua capacità di inibire l’enzima ialuronidasi che degrada l’acido ialuronico nei suoi costituenti fondamentali. 

Puoi dire addio, quindi, alle lunghe giornate noiose trascorse sotto le coperte di un letto ad annoiarsi guardando la televisione, ma grazie agli effetti benefici della tisana in questione sarai in grado di rimetterti in pista più velocemente del solito. Interessante, vero?


Echinacea controindicazioni

Echinacea controindicazioni

Echinacea controindicazioni

Per quanto riguarda le controindicazioni dell’echinacea, bisogna tenere conto di alcuni effetti collaterali, che si possono verificare in presenza di un’allergia nei confronti della pianta.

Bisogna, comunque, tenere presente che, in generale, l’estratto secco ha un minore effetto allergizzante rispetto ai preparati che prevedono l’uso della pianta fresca.

Inoltre non andrebbe usata per quei soggetti che seguono una terapia soppressiva del sistema immunitario per alcune patologie, come l’artrite reumatoide e la sclerosi multipla. In questi casi inciderebbe negativamente sull’effetto dei farmaci.

Non andrebbe utilizzata per i bambini di meno di un anno di età, né in gravidanza né in allattamento.

Particolare cautela dovrebbe essere osservata dai pazienti che assumono paracetamolo, in quanto alcune specie di echinacea possono contenere composti tossici a livello epatico. [fonte]

Gli effetti collaterali dell’Echinacea

Per moltissime persone, l’erba tradizionale è assolutamente innocua. Tuttavia, chi soffre di allergie verso piante come l’ambrosia, la calendula, il crisantemo e la margherita, potrebbe sperimentare alcune reazioni che si manifestano con eruzioni cutanee.

Uno degli effetti collaterali dell’Echinacea purpurea riguarda, invece, il tratto gastro-intestinale. Può, infatti, provocare lievi problemi come nausea o piccole sensazioni di vertigini. Se noti uno di questi sintomi dopo aver bevuto la tua tisana all’Echinacea, ti consiglio di consultare un medico per chiedere delucidazioni dettagliate.

Quando non usarla?

In casi di malattie immunostimolanti inoltre, non è raccomandata in caso di gravidanza e di allattamento.

Leave a Reply