Scopri il tè rosso africano senza caffeina e proprietà ottime

Scopri il tè rosso africano un tè senza caffeina e dalle tante proprietà

Ormai siamo in autunno inoltrato, le giornate diventano più fredde e buie. E non c’è nulla di più gradevole, nei pomeriggi uggiosi e nelle fredde sere autunnali, che sorseggiare una fumante tazza di tè.

Molte persone amano il rito corroborante di sedersi tranquilli a bere il tè, magari davanti al fuoco e con un bel libro da leggere.

Esistono innumerevoli tipi diversi di tè e hanno delle caratteristiche molto differenti. Ve n’è uno, però, molto speciale: il Rooibos (che in afrikaans significa proprio arbusto rosso), conosciuto anche come tè rosso africano o redbush.

ORIGINI E ASPETTO 

Questo tè arriva dal Sudafrica e si presenta come un cespuglio che appartiene alla famiglia delle leguminose. Già in passato i nativi beneficiavano delle sue molteplici qualità e oggi è considerato la bevanda nazionale sudafricana. La bevanda si ottiene dall’infusione delle foglie essiccate ed ha un bellissimo colore rosso scuro, un buon profumo intenso ed un sapore dolce e fruttato: infatti è buono anche senza zucchero!

IN CHE COSA SI DISTINGUE QUESTO THE’?

Questo tè è così unico perché è completamente privo di caffeina. Questo lo rende un’ottima alternativa ai tè classici, soprattutto di sera e per le persone affette da ipertensione o, più in generale, per tutti quelli che devono limitare l’assunzione di tale sostanza.

Anche il contenuto di tannini è veramente ridotto, per questo esso mantiene la propria dolcezza anche se lasciato a lungo in infusione. Ha inoltre proprietà antiossidanti, perciò combatte la formazione dei radicali liberi, caratteristiche digestive e antivirali (come dimostrato da recenti studi dermatologici).

È anche indicato per chi segue diete ipocaloriche per dimagrire facilmente, infatti il suo contenuto calorico è pressoché nullo e contribuisce ad aumentare l’assunzione giornaliera di liquidi, che sono molto importanti per combattere la ritenzione idrica.
Si può bere sia caldo che freddo e se ne consiglia un consumo quotidiano per beneficiare di tutte le sue qualità.

One Response

  1. Giorgio

Lascia un commento