Lavanda proprietà, benefici e usi dell’Olio essenziale

Olio essenziale di lavanda

La lavanda (Lavandula officinalis) è una pianta originaria delle regioni mediterranee.

I fiori della lavanda hanno un colore violaceo e insieme alle altre parti della pianta sono importanti per la preparazione di un olio essenziale.

Questo è un olio etereo che si ottiene tramite distillazione, è una sostanza molto concentrata utilizzata in molti campi, dal campo della cosmetica a quello della medicina naturale.

Olio essenziale di lavanda come si ottiene e come si usa?

L’olio essenziale di lavanda, come già accennato, si ottiene dalla distillazione : ci vogliono molti grammi di fiori di lavanda per ottenere pochi ml di olio.

Raccolti i fiori bisogna porli su di una fonte di vapore in modo da estrarre le sostanze aromatiche una volta che il vapore è penetrato nei fiori.

In seguito il vapore si condenserà, l’olio si separerà dall’acqua e si otterranno due sostanze ricche di proprietà benefiche:

  1. l’olio essenziale puro
  2. l’acqua profumata alla lavanda.

Proprietà benefiche dell’olio essenziale di lavanda

L’olio essenziale di lavanda è ricco di terpeni, tannini, flavonoidi, derivati cumarinici, acido rosmarinico e fitosteroli ed ha molteplici proprietà benefiche.

olio essenziale di lavanda proprietà

Grazie alla presenza di principi attivi come il linalil acetato ed il linalolo è molto utile nell’ambito terapeutico e grazie alla canfora è utile come alternativa naturale agli antidolorifici chimici.

Proprietà riequilibrante del sistema nervoso centrale, è un buon tonico e un ottimo sedativo quindi è utile per calmare l’ansia, l’agitazione, il nervosismo, allevia il mal di testa e i disturbi causati dallo stress, previene e aiuta a combattere l’ insonnia.

Lo si può spruzzare nell’ambiente o usarlo per massaggiare le zone del corpo interessate

Antinfiammatorio, analgesico, antispasmodico, sottoforma di lozioni e oli per massaggi, allevia i dolori derivanti da strappi muscolari, ciclo mestruale e reumatismi e aiuta il circolo linfatico ristagnato a causa dalla cellulite.

Azione disinfettante e lenitiva: grazie alle sue proprietà antimicrobiche e antiossidanti è molto importante nella cura di alcuni funghi come la candida e grazie alla sua azione lenitiva è utile per chi soffre di circolazione.

Antiparassitario: grazie alla sua azione antiparassitaria protegge gli animali da zecche e pulci e protegge l’ uomo dai pidocchi.

Azione cicatrizzante per la pelle in caso di ustioni e ferite, eritemi solari, scottature, punture di insetti.

Azione calmante per i bambini in caso di coliche, raffreddori, insonnia.

olio essenziale di lavandaAzione antiveleno: grazie alla presenza del linalolo e del tannino è molto efficace contro i morsi di serpente e ragni.

Antisettico, protegge il sistema genito-urinario, diluito in acqua è efficace contro la cistite.

Oltre alle proprietà terapeutiche sopra descritte, l’olio essenziale di lavanda apporta benefici anche a livelli estetico: aiuta a combattere la forfora ed a ridare lucentezza ai capelli in quanto ha proprietà sebo-equilibrante; contrasta la cellulite e previene le smagliature, contrasta le rughe e le macchie cutanee grazie alla sua proprietà rigenerante e schiarente che favorisce il rinnovamento cellulare; contrasta l’acne per la sua proprietà astringente, antinfiammatoria, riequilibrante.

Applicazioni e metodi di utilizzo dell’olio essenziale di lavanda

L’olio essenziale di lavanda può essere utilizzato ed applicato in vari modi

  • può essere applicato a gocce direttamente sulla zona di interesse;
  • massaggiando delicatamente fino a completo assorbimento;
  • può essere utilizzato come diffusore ambientale;
  • infine può essere utilizzato come bagno tonificante emulsionando delle gocce di olio essenziale di lavanda nell’acqua prima di immergersi;

Controindicazioni dell’Olio di lavanda

L’olio di lavanda è un rimedio naturale molto potente ma come tutte le sostanze dalle molte proprietà bisogna tenere a mente alcune indicazioni fondamentali per evitare inconveniente dovuti alle ( poche ) controindicazioni.

L’olio essenziale di lavanda può essere utilizzato  generalemente da tutti, anche in gravidanza e in allattamento perché risulta di solito ben tollerato.

E’ però sconsigliata l’applicazione topica nei bambini e nei ragazzi in fase di sviluppo.

Questo causa delle alterazioni ormonali che si riscontrano in quel particolare periodo della loro vita.

Bisogna inoltre stare attenti a non assumere eccessive dosi se si assume per via orale: il veleno, come al solito, è nella quantità. Potete leggere informazioni interessanti in merito su questo sito.

Se si assumono farmaci a base di barbiturici è meglio evitare l’assunzione di olio di lavanda in quanto potrebbero verificarsi casi di sonnolenza.

In alcuni soggetti particolarmente sensibili potrebbero verificarsi fenomeni allergici dopo contatto o inalazione.

Lascia un commento