Olio di Cocco proprietà, benefici e controindicazioni

olio di cocco proprietà

olio di cocco proprietà

Cosa leggerai in questo articolo? Scoprirai le proprietà dell’Olio di Cocco vergine. Anche se l’estate quest’anno si è fatta vedere poco, il cocco è sempre un assoluto protagonista. Il suo gusto dolce, il profumo e le sue proprietà lo rendono uno snack esotico da gustare senza rimpianti, o almeno così sembrerebbe.

Molti infatti si chiedono: il cocco ha diritto di rientrare tra i cibi dimagranti, o è bene mangiarlo quando si è a dieta? In questo articolo non parleremo solo del cocco ma soprattutto di un prodotto naturale dalle mille proprietà e cioè l’Olio di Cocco vergine.

Secondo uno studio del 2004, pubblicato dalla rivista Clinical Biochemistry, l’olio di cocco vergine può contribuire alla riduzione del colesterolo LDL (colesterolo “cattivo”) alzando i livelli di HDL (colesterolo “buono” ) nel sangue.

Un altro studio dell’American Journal of Clinical Nutrition ha preso in esame due popolazioni indigene la cui dieta si basava rispettivamente per il 63% e per il 34% di noce di cocco, rivelando una bassa incidenza di patologie cardiovascolari.

L’Olio di cocco vergine è un ottimo sostituto da usare al posto del burro per la preparazione di dolci e piatti vari.

Qui trovi un ottimo Olio di cocco vergine, puoi leggere anche cosa hanno scritto chi l’ha già comprato e non può più farne a meno.

L’olio di cocco vergine sembra essere davvero utile contro problemi di digestione, come l’intestino irritabile, la colite ulcerosa e addirittura il morbo di Crohn. È uno dei pochi grassi tollerati da coloro che hanno subito l’asportazione delle cistifellea.

Una noce di cocco è composta da 50% di acqua, circa il 10% di fibre e il rimanente da carboidrati, zuccheri e lipidi. I minerali presenti non sono pochi, infatti una noce di cocco contiene in buon apporto di zinco, potassio, ferro, rame, magnesio, fosforo, sodio e magnesio.

Come vitamine, contiene piccole percentuali di vitamina B1 e B2, poi ancora la B3, B5 e B6. Contiene anche vitamina C, vitamina E, vitamina K e vitamina J.

Ma chi è a dieta gli importa della quantità di calorie. Ebbene, ogni 100 gr si assumono 350 calorie circa. Quindi, il cocco si può considerare molto nutriente e contiene sia vitamine che sali minerali. Ovviamente, chi è a dieta non deve esagerare. Se il frutto piace, si consiglia comunque di moderare le porzioni con l’aiuto del proprio medico nutrizionista, oppure utilizzare l’acqua di cocco.

Infatti l’acqua di cocco ha solo 19 calorie ogni 100 gr, oltre ad essere un valido aiuto per chi vuole perdere peso. Come già spiegato, la noce di cocco è ricca di potassio e di altri sali minerali, ma l’acqua contiene pochi grassi, molti microelementi, elementi minerali e vitamine che contribuiscono a mantenere il corpo sano. Bevendo questa particolare bibita si rafforzano le difese immunitarie, ha effetti positivi sul sistema nervoso, aiuta il transito intestinale ed è ha proprietà antiaging, visto che stimola il rigeneramento cellulare (utilissimo per contrastare la cellulite)

Viene considerata un sostituto del plasma sanguigno, in quanto viene tollerata bene dall’organismo umano ed è sterile: durante la Grande Guerra veniva iniettata ai feriti quando le scorte di sangue erano finite.

Attenzione però a non confondere il latte di cocco (ben 240 calorie) con l’acqua di cocco.

L’acqua di cocco la si trova appena aperta la noce, mentre il latte di cocco è la bevanda che si ottiene spremendo e filtrando la polpa.

Anche se, per chi è a dieta, deve essere tabù, o perlomeno, consumato in maniera molto parsimoniosa, è una bevanda molto apprezzata, utile anche per svezzare i neonati. Esso non contiene lattosio, ma in compenso contiene acido laurico, utilissimo per le ossa..

Leave a Reply