Fermenti lattici migliori: quali sono e quando prenderli

Sentiamo molto parlare di fermenti lattici e probiotici, ma cosa sono? Sono la stessa cosa oppure in realtà sono due cose completamente diverse che svolgono ruoli diversi?

Non dobbiamo fare confusione e dobbiamo capire bene la differenza che esiste tra loro anche se entrambe apportano benefici a livello gastrointestinale favorendo il corretto transito intestinale. Ma vediamo cosa sono precisamente. In questo articolo vedremo anche quali sono i fermenti lattici migliori

Differenza tra fermenti lattici e probiotici

Per prima cosa vediamo la differenza tra fermenti lattici e probiotici.

I fermenti lattici sono dei lieviti e dei batteri che sono in grado di far fermentare il latte mentre i probiotici sono organismi vivi e vitali, un microrganismo per essere definito probiotico deve essere compatibile con l’essere umano e cioè si deve generare in maniera autoctona nell’intestino umano.

Inoltre un probiotico deve rimanere attivo e vitale nello stesso intestino e moltiplicarsi in modo persistente, solo in questo modo conferisce benessere a livello fisiologico e intestinale.

I batteri e i lieviti che fanno invece parte del gruppo dei fermenti lattici sono un gruppo di microrganismi in grado di metabolizzare il lattosio che è uno zucchero che si trova in maggior quantità nel latte.

Arrivati a questo punto è necessario fare attenzione e capire perché spesso per fermenti lattici e probiotici si intende erroneamente la stessa cosa. I  batteri che sono in grado di metabolizzare il lattosio (fermenti lattici) che riescono ad arrivare vivi nell’intestino dell’uomo e che sono dopo in grado di riprodursi e moltiplicarsi permettendo il miglioramento fisiologico sono detti probiotici.

Quindi come è facile comprendere parlare di fermenti lattici e di probiotici sarebbe in parte la stessa cosa, l’unica differenza è che il probiotico riesce ad arrivare vivo nell’intestino dell’uomo.

Scopri ORA la guida dei rimedi contro i problemi intestinali

guida problemi intestinali

Scopri ORA la guida dei rimedi contro i problemi intestinali

Ma quali sono i benefici di questi probiotici?

L’assunzione costante e continuativa del tempo di probiotici e fermenti lattici apporta al nostro organismo numerosi benefici tra cui:

Aiuta il transito intestinale riequilibrando la flora intestinale eliminando i fenomeni di stipsi e diarrea;
• Aiuta nel caso di uso di antibiotici;
• Aiuta a migliorare la corretta alimentazione;
• Elimina lo stress psico-fisico;
• Aiuta nel caso di avvelenamenti;
• Aiuta nel cado di cattiva digestione;
• Rimozione degli antigeni nocivi;
• Allevia l’intolleranza al lattosio;
• Probabile riduzione delle allergie alimentari;
• Stimola lo sviluppo linfoide associato alla mucosa intestinale.

L’uso di probiotici è indicato soprattutto nei cambi di stagione, dove l’organismo è più soggetto a stress fisici e mentali, a lungo termine l’uso di probiotici può portare miglioramenti in molti campi come per esempio garantisce una corretta stimolazione del sistema immunitario.

Inoltre previene le infezioni, riduce l’eccesso di colesterolo e di trigliceridi nel sangue, aiuta a ridurre la pressione arteriosa, previene le infezioni del tratto uro-genitale, previene le vaginosi batteriche e il tumore del colon, evita la proliferazione di particolari batteri in condizioni di stress eccessivo sia fisico che mentale ed infine incrementa di molto la qualità della vita.

Fermenti lattici migliori

In commercio esistono davvero tanti fermenti lattici. Tra i più famosi troviamo:

Qui trovi  2 ottimi probiotici per ripristinare la salute della la tua flora batterica e la tua situazione intestinale.

COMPLESSO PROBIOTICO CON PREBIOTICI – 50 CAPS

Complesso Probiotico con Prebiotici - 50 caps

INGREDIENTI:

UNA CAPSULA VEGETARIANA CONTIENE:

– MISCELA PROBIOTICA 188mg – che contiene:

Lactobacillus plantarum (Rosell-1012) 1 miliardo di cellule vive*

Lactobacillus casei (Rosell-215) 800 milioni di cellule vive*

Lactobacillus rhamnosus (Rosell-11) 700 milioni di cellule vive*

Lactobacillus acidophilus (Rosell-52) 500 milioni di cellule vive*

Bifidobacterium lactis (CHR Hansen BB-12) 500 milioni di cellule vive*

Tutti I ceppi indicate sono di origine non casearia

–> Scopri ora al miglior prezzo e qualità Complesso probiotico con prebiotici


PROBIOTICI – FRIENDLY FORCE – 80G POLVERE

Probiotici - Friendly Force - 80g polvere

150 miliardi di culture attive (probiotici) per porzione!

Il supplemento di probiotici più completo ed esclusivo, di origine 100% vegetale (non-latticina), con dei prebiotici unici aggiunti.

Una sinergia naturale di acido-resistenti, ultra stabili, ultra potenti, impiantabili, capaci di mantenersi, con aggiunti alimenti integrali prebiotici (NON isolati) che aumentano notevolmente la potenza e la crescita sana di probiotici.

Yacon e bardana lavorano in singergia per fornire fitonutrienti poteni e FOS non isolati che aumentano esponenzialmente la potenza. Marshmallow e alghe forniscono protezione mucillaginosa dall’acido.

USO SUGGERITO

1.5 cucchiaino (app. 2.65 g) o più al giorno. Non prendere allo stesso momento in cui si assumono sostanze antibiotiche. Si consiglia di conservarlo al fresco, ma non è essenziale.

Porzione: 2.65 grammi (circa 1.5 cucchiaino) / Porzioni per confezione: 30 Uso intensivo: 2-3 cucchiaini al giorno
–> Scopri ora al miglior prezzo e qualità PROBIOTICI – FRIENDLY FORCE – 80G POLVERE


Quando prenderli?

Ovviamente per migliorare l’equilibrio dell’ambiente intestinale non basta assumere solo una giusta quantità di probiotici e fermenti lattici ma è importante anche seguire uno stile di vita sano ed equilibrato migliorando anche l’alimentazione quotidiana.

In particolare bisogna bere molta acqua, almeno due litri di acqua al giorno, assumere diversi oligominerali indispensabili per le varie reazioni dell’organismo, assumere un giusto apporto giornaliero di fibre non digeribili le quali promuovono al crescita e l’attività dei batteri già presenti nella flora intestinale.

Tra i fermenti lattici e probiotici i principali che ritroviamo spesso e che abbiamo sentito molto parlare sono:

• Lactobacillus acidophilus;
• Lactobacillus gasseri;
• Lactobacillus Casei;
• Bifidobacterium;
• LC1

Ma qual’è il meccanismo d’azione di questi batteri?

I batteri probiotici, una volta arrivati vivi nell’intestino umano, aderiscono agli enterociti che costituiscono al mucosa intestinale, in questo modo impediscono la proliferazione dei ceppi batterici patogeni sottraendo loro il nutrimento, occupando i possibili siti di adesione alle pareti intestinali e producendo sostanze antibiotiche attive che ne inibiscono la replicazione e la riproduzione.

3 Comments

  1. Cristina
    • Redazione di Curarsi
    • Monica Grando Naturopata

Lascia un commento