Mandarini calorie, benefici, proprietà e raccolta

Il mandarino e’ il frutto tipico della stagione fredda. E’ diffuso in tutto il mondo ed e’ molto apprezzato sia per il suo sapore dolce che per le innumerevoli proprietà che possiede.

Cos’e’ il mandarino

Il mandarino e’ un albero da frutto che può raggiungere dai 2 ai 4 metri di altezza. I frutti che produce sono di forma sferica simili alle arance. La storia di questo arbusto e’ molto antica e affonda le sue radici nella Cina meridionale. Questo agrume dalle mille proprietà appartiene alla famiglia dei Citrus, e secondo una recente ricerca pare essere il più coltivato al mondo dopo l’arancio dolce.

Esistono moltissime varietà di mandarini:

  • il mandarino King
  • il mandarino Cleopatra
  • il mandarino satsuma
  • il mandarino tangerine

Tuttavia in Italia, tutte queste varietà sopra elencate sono indicate genericamente con il termine “mandarini“, senza ulteriori distinzioni.  Ma anche dal punto di vista nutrizionale tutte queste tipologie di mandarini posseggono le stesse proprietà.

Mandarini proprietà

Mandarini proprietà

Mandarini proprietà

Questo importante agrume che ci viene in soccorso durante la stagione autunnale e invernale, possiede moltissime proprietà come detto in precedenza. In particolar modo, grazie all‘alto contenuto di vitamina C, e’ considerato un frutto benefico in quanto protegge il nostro organismo dai malanni invernali e dal raffreddore. Ma oltre alla vitamina C, contiene altresì altre vitamine preziose per il sistema immunitario come la vitamina A, considerata benefica per proteggere gli occhi e la vista, e la vitamina B, nello specifico la vitamina B1 e la B6. 

Anche i minerali sono ben rappresentati nei mandarini, in particolar modo troviamo una buona quantità di potassio, magnesio, ferro, e calcio.

I mandarini non appesantiscono e soprattutto sono molto facili da digerire.

Dal punto di vista nutrizionale, questi agrumi:

  • contengono un buon quantitativo di fibre, fondamentali per il transito intestinale
  • possiedono una percentuale molto bassa di grassi
  • rispetto ad altri alimenti, hanno quantità di zucchero elevata. Proprio in virtù di ciò il loro consumo deve essere limitato soprattutto nei pazienti diabetici o in sovrappeso
  • apportano una buona quantità di vitamine e minerali come illustrato precedentemente

Mandarini raccolta

Il periodo di raccolta varia a seconda della tipologia del mandarino. Tuttavia,la raccolta viene concentrata nel periodo che va dalla metà del mese di ottobre fino a maggio, per le varietà più tardive. Le piante di mandarino possono essere coltivate sia nel terreno, per chi possiede un buon appezzamento, oppure in vasi. 

Si tratta di una pianta molto resistente che non necessita di particolari cure.

Mandarini calorie

I mandarini sono dei frutti molto leggeri e per quel che concernono le calorie, possiamo affermare che non sono calorici. Infatti 100 gr di mandarini apportano soltanto 53 calorie.

Nello specifico, ecco qui di seguito i valori nutrizionali per 100 gr:

  • Carboidrati 13 g
  • Proteine 0,8 g
  • Grassi 0,3 g
  • Acidi grassi saturi 0 g
  • Acidi grassi polinsaturi 0,1 g
  • Acidi grassi monoinsaturi 0,1 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Sodio 2 mg
  • Fibra alimentare 1,8 g
  • Zucchero 11 g
  • Vitamina A 681 IU
  • Vitamina C 26,7 mg
  • Vitamina D 0 IU
  • Vitamina B6   0,1 mg
  • Vitamina B12 0 µg
  • Magnesio 12 mg
  • Potassio 166 mg
  • Calcio  37 mg
  • Ferro 0,2 mg

Questo agrume si rivela davvero efficace anche dal punto di vista terapeutico. Grazie alla quantità di flavonoidi presenti, il mandarino e’ in grado di diminuire lo stress ossidativo, di indurre ad una risposta anti-infiammatoria, diminuire la quantità di trigliceridi e la quota di colesterolo cattivo aumentando le HDL, ovvero il colesterolo buono.

In aggiunta, il suo consumo frequente insieme a quello di altri agrumi può rivelarsi benefico per la prevenzione di alcuni tumori, in particolar modo quelli del tratto gastrointestinale.

Mandarini: gli utilizzi

Possono essere consumati come frutto fresco, oppure per guarnire crostate o altri dolci. Molto spesso vengono utilizzati anche per le macedonie o in altre preparazioni semplici, come ad esempio gli spiedini di frutta. Inoltre così come per le arance, anche per i mandarini vige lo stesso principio, ovvero si possono preparare dei buonissimi succhi di frutta, estratti o spremute.

Ma questi utili agrumi vengono utilizzati anche per preparare delle buonissime marmellate, e il risultato che si ottiene e’ davvero straordinario. Ed infine da questo frutto si può estrarre un olio, molto utilizzato nella cosmesi in quanto ricco di limonene.

Mandarini controindicazioni

Non hanno effetti collaterali salvo nei casi specifici come intolleranze alimentare, interazioni con alcuni farmaci, ma basta chiedere un parere al proprio medico di fiducia e il dubbio verrà subito rimosso.

Leave a Reply