Calorie cachi, valori nutrizionali e proprietà

Oggi parliamo di un frutto davvero prezioso per la nostra salute ovvero i cachi. In questa guida scopriremo quante calorie possiede, e i benefici che si possono ottenere.

I cachi cosa sono?

Il cachi detto anche kaki, e’ una pianta originaria dalla Cina e oggi diffusa in tutto il mondo. La sua altezza può raggiungere addirittura i 15 metri. I cinesi hanno definito il cachi come l’albero delle 7 virtù, perche’ i benefici che si possono ottenere mangiandone il frutto sono davvero innumerevoli.

Esistono due varietà di cachi: la prima e’ il caco tradizionale caratterizzato da una polpa molto tenera che si può mangiare perfino con l’aiuto di un cucchiaino, dopo aver tagliato in due parti il frutto, e poi esiste un’altra varietà, chiamata cachi vaniglia o cachi mela, in quanto la polpa e’ molto più consistente. Tuttavia il sapore delle due varietà e’ molto simile.

Calorie cachi per 100 grammi

Calorie cachi

Calorie cachi

Forse non tutti lo sanno, ma il cachi e’ considerato un frutto piuttosto energetico. Infatti 100 grammi di cachi apportano ben 65 calorie. Questo frutto e’ composto in principale modo da zuccheri, acqua e in minor quantità sono  presenti anche proteine e grassi.

Ma vediamo più nel dettaglio la sua composizione:

  • 70-80 grammi di acqua
  • 16-18 grammi di zuccheri
  • 2,5 grammi di fibre
  • 0.8 grammi di proteine
  • 0,4 grammi di grassi
  • 165 mg di potassio
  • 20 mg di fosforo
  • 7-50 mg di vitamina C
  • 1,4 mg di vitamina A

Periodo di raccolta dei cachi

L’albero di cachi produce i frutti a ottobre. Il momento ideale per la  raccolta e’ a partire da metà ottobre fino a tutto novembre.

Tuttavia in alcune zone e’ possibile procedere alla raccolta per tutto dicembre. I cachi si possono raccogliere maturi direttamente dall’albero oppure quando sono ancora acerbi. In quest’ultimo caso vengono presi e lasciati maturare direttamente nelle cassette.

Prendere il caco ancora acerbo può apportare vantaggi, perche’ visto e considerato che si tratta di un frutto delicato, cogliendolo in anticipo si evitano tantissimi problemi.

Proprietà cachi

Come abbiamo illustrato precedentemente, i cachi sono caratterizzati anche da un apporto di vitamina C, fondamentale per l’organismo in quanto contribuisce a rafforzare il sistema immunitario in caso di malanni stagionali.

Inoltre possiede proprietà lassative. Essendo ricco di fibre, aiuta l’intestino a migliorare la regolarità intestinale. E’ considerato dunque, un valido aiuto contro la stitichezzaMa le fibre si rivelano molto utili anche per eliminare le tossine dal corpo e rafforzare altresì la flora batterica.

In aggiunta, per il buon contenuto di potassio, i cachi hanno proprietà diuretiche, e in generale, grazie alla loro composizione minerale e vitaminica esercitano un’azione protettiva nei confronti di fegato, milza, stomaco, pancreas e intestino tenue.

Per la stanchezza tipica autunnale, questo frutto meraviglioso si rivela un toccasana, dato che aiuta a ritrovare energia in modo naturale. Il momento ideale per poterli consumare e’ al mattino, durante la prima colazione. Non dimentichiamo però che possiede anche proprietà antiossidanti.

Ebbene si… Grazie all’apporto di vitamina C, betacarotene, luteina, licopene e’ in grado di combattere i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento precoce.

Controindicazioni

Generalmente il consumo di questo frutto viene altamente sconsigliato ai diabetici, a chi e’ a dieta o in sovrappeso perche’ come abbiamo visto precedentemente, contiene un buon quantitativo di zuccheri. Per chi invece, non ha particolari problemi di salute, li può consumare all’interno di una dieta sana ed equilibrata.

Lascia un commento