Biochetasi supposte e bustine per nausea e bruciore

Biochetasi è un medicinale in bustine e supposte impiegato nel trattamento dell’iperacidità gastrica, delle difficoltà digestive e delle dispepsie, nonché in caso di nausea gravidica e sintomi di vomito. Si tratta di un composto complesso con diversi principi attivi al suo interno, che viene impiegato nel riequilibrio della salute del tratto intestinale.

Biochetasi a cosa serve?

Biochetasi è un rimedio farmaceutico che permette di limitare l’acidità gastrica e la nausea, perché la composizione associa al sodio e al potassio sostanze quali la riboflamina, la tiamina difosfato e la vitamina 6.

Grazie all’azione dei sali associati a queste sostanze, Biochetasi agisce per ottimizzare il metabolismo dei vari nutrienti, apportando una forte azione antiacido, energetica e abile nel disintossicare l’organismo.

Ecco che il rimedio farmaceutico viene impiegato per curare le alterazioni del tratto gastrointestinale, ma anche nel corso della febbre e dei digiuni prolungati, quando si verifica il vomito e insorgono difficoltà digestive nel loro complesso.

–>> Acquistalo ora in offerta ad un ottimo prezzo

Biochetasi è un farmaco da banco, che può essere acquistato senza la ricetta medica e può essere ben tollerato dagli adulti, dai bambini e anche dalle donne in gravidanza.

Biochetasi Principio attivo

Il maggiore principio attivo presente nel Biochetasi è il citrato di sodio, che agisce tamponando l’acidità di stomaco. Considerando che l’acidità di stomaco è sintomo di un metabolismo alterato, Biochetasi agisce ripristinando il metabolismo dei grassi e dei glucidi, grazie all’azione dei principi attivi come il Potassio citrato, la Tiamina difosfato, la Riboflavina difosfato monosodico, la Vitamina B6 cloridrato e l’Acido citrico.

Quando usare Biochetasi?

Quando impiegare Biochetasi? Biochetasi può essere impiegato per curare i disturbi gastrici, il vomito e la nausea, anche quella in gravidanza e le conseguenze dell’indigestione, quindi in caso d gastrite spastica. Quest’ultima patologia si manifesta solitamente con mal di testa, la stitichezza, o la diarrea e, a seconda dei soggetti, il colon irritabile e la nausea.

Il supporto di Biochetasi è quindi utile per bloccare i sintomi dolorosi, ma è importante correggere gli stili di vita che l’hanno provocata come mangiare cibi particolarmente caldi e irritanti, bere molti caffè al giorno e non alimentarsi in modo sano ed equilibrato.

La cattiva digestione può insorgere a seguito di una dieta scorretta, ma anche occasionalmente quando si esagera a tavola.

In questo caso, ci si sente già sazi mentre si sta mangiando e, alla conclusione del pasto, si verifica una sensazione di pancia gonfia e gonfiore addominale nei casi più gravi, di nausea.

In questo caso si può ricorrere a Biochetasi per ripristinare la corretta digestione e per aiutare l’apparato digerente ad alleggerirsi. È quindi importante non abbuffarsi durante i pasti e mangiare in modo sano equilibrato, per evitare problemi cronici all’apparto digestivo.

Biochetasi supposte

Biochetasi supposte

Biochetasi supposte foglio illustrativo bambini e adulti

Biochetasi è disponibile nel formato supposte e la posologia indicata è di 1-2 supposte al giorno, che possono essere prese indifferentemente nel corso della giornata.

La confezione di Biochetasi supposte contiene 6 supposte. È importante non eccedere nell’assunzione del farmaco e sospenderla quando si avvertono significativi miglioramenti. In caso di malessere prolungato, è invece consigliato recarsi dal medico curante per capire quali sono le cause e attuare quindi degli esami più approfonditi.

Biochetasi bustine bambini e adulti

Biochetasi è disponibile nella versione in bustine o in compresse effervescenti, le più impiegate e diffuse per la semplicità e velocità di impiego che le caratterizza.

Come scritto anche nel foglio illustrativo, si possono assumere 2 bustine oppure 2 compresse effervescenti e il massimo è di 3 volte al giorno se non vi sono problemi di ipersensibilità ai componenti.

Biochetasi bustine e compresse può essere assunto con un bicchiere d’acqua e, nei bambini, la posologia deve essere dimezzata. In ogni caso è importante chiedere consiglio al medico o al farmacista di fiducia per quanto riguarda la posologia più indicata e attenersi scrupolosamente alle indicazioni che sono descritte nel foglietto illustrativo del farmaco.

Avvertenze e controindicazioni

Il farmaco ha delle avvertenze. In particolare, i componenti saccarosio, fruttosio e glucosio possono originare dei problemi sui pazienti che sono soggetti al malassorbimento di questi principi. La presenza di questi zuccheri deve inoltre essere ben considerata dai pazienti che sono affetti da diabete o che sono sottoposti regimi dietetici ipocalorici.

Biochetasi in gravidanza

Biochetasi in gravidanza

Biochetasi in gravidanza

Al momento non vi sono studi che dimostrano effetti collaterali sul feto quindi Biochetasi può essere assunto in gravidanza e in fase di allattamento, attenendosi strettamente alle indicazioni del medico curante.

Non devono assumere Biochetasi le persone che soffrono di ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi componenti. In generale la terapia con questo farmaco si è dimostrata alquanto ben tollerata e priva di effetti collaterali clinicamente rilevanti.

Prezzo

Biochetasi è disponibile in diversi formati e formulazioni. Le maggiori sono la confezione da 20 bustine effervescenti, da sciogliere nell’acqua, le supposte e le compresse masticabili, disponibili nella versione classica e in quella pocket, comoda da portare con sé fuori casa.

Il prodotto è venduto al costo di 9.90 euro per la classica confezione da 20 bustine di granulato effervescente, mentre la confezione di Biochetasi pocket compresse masticabili è di 5.90 euro e la scatola da 6 supposte di Biochetasi ha un costo di 6.90 euro. I prezzi possono subire variazioni in base ai canali di vendita.

Lascia un commento