Argilla verde ventilata proprietà e controindicazioni

L’argilla verde ventilata è usata a scopo salutistico e per trattamenti di bellezza fin dai tempi antichi: era infatti già utilizzata per le sue proprietà dagli egizi per trattamenti estetici del viso e del corpo.

L’argilla verde ventilata è ottima come rimedio naturale al fine di curare malattie e disturbi grazie alla sua capacità di scambio ionico.

Tra le sue proprietà, l’argilla verde ventilata ha la capacità di assimilazione: questo la renderà in grado di catturare microrganismi, germi infettivi, tossine, microbi e vari agenti patogeni, oltre alle scorie dell’intestino come i gas e veleni. Di conseguenza ciò la renderà fortemente disintossicante.

E’ quindi un ottimo alleato per cuore, polmoni, e gli apparati digerente e riproduttivo. Scopriamo le sue proprietà insieme.

argilla verde ventilata

Argilla verde ventilata proprietà

L’argilla verde ventilata è famosa per essere una preziosa fonte naturale di sali minerali e di oligoelementi.

Tra le sue funzioni principali, una delle più importanti è sicuramente quella di assorbire le radiazioni dannose per il nostro corpo. Infatti, viene consigliata soprattutto dai supporter della medicina naturale alle persone che combattono quotidianamente con la chemioterapia.

L’argilla è un ottimo rimedio naturale per il perfezionamento del sistema sensorale, e quindi degli occhi, delle orecchie e del naso.

Inoltre, viene utilizzata molto nei trattamenti di bellezza per la rigenerazione della pelle, oltre al fatto che previene l’invecchiamento dei tessuti. I trattamenti più utilizzati sono le maschere e i bagni.

L’argilla verde ventilata può essere impiegata per uso interno perciò per via orale o per uso esterno come per la preparazione di impacchi, maschere e creme.

Un prezioso aiuto contro i disturbi mentali

L’argilla verde non è ottima solamente a livello fisico: è consigliata per i vari problemi mentali.

A livello mentale, è consigliato assumere l’argilla verde ventilata nei casi di:

  • depressione,
  • stress,
  • affaticamento,
  • debolezza,
  • snervamento,
  • per contrastare i radicali liberi;

Questi elementi fanno parte di due sfere diverse all’interno del nostro corpo: quella ritmica e quella metabolica. L’argilla contribuisce a bilanciare e potenziare queste due sfere insieme a quella psicologica. A rendere possibile ciò per la sfera psichica è la silice, un composto chimico del silicio; per quella ritmica il ferro, mentre invece per quella metabolica il calcio.

Ricetta depurativa a base di argilla verde ventilata per uso interno

Ad un bicchiere contenente acqua minerale, aggiungete un cucchiaino da caffè di argilla verde ventilata per uso interno, mescolate molto bene per mezzo minuto e lasciate riposare cinque minuti.

Quando si scioglie l’argilla in acqua, la parte insolubile sedimenta, mentre l’argilla pura rimane in sospensione formando il cosiddetto gel di argilla che si presenta come una soluzione torbida.

Dopo di che si beve l’acqua argillosa torbida lasciando il sedimento sul fondo del bicchiere.

Il gel di argilla è molto importante in quanto contiene tutti i sali minerali e gli oligoelementi solubili, con le sue qualità plastiche .

L’argilla verde ventilata è un prodotto naturale, perciò è reperibile nei negozi specializzati in prodotti naturali o quelli che si occupano di cosmesi, oppure potete acquistarla online a prezzi convenienti qui e qui.

Grazie agli oligoelementi e ai sali minerali in essa contenuti, l’argilla verde Argital è dotata
di straordinarie proprietà purificanti ed energetiche.

Utilizzo cosmetico dell’argilla verde

Nel caso in cui si volesse utilizzare questo tipo di argilla per uso cosmetico, quest’ultima deve essere asciugata al sole. L’argilla verde ventilata in questo modo, sarà quindi quella più purificata e priva di impurità e con granuli più fini.

L’argilla verde è consigliata per le persone che hanno il problema dei capelli fragili, in quanto dona il suo contribuito nella fortificazione e rinvigorimento dei capelli, impedendone così anche la caduta ( puoi leggere altri rimedi per la caduta dei capelli qui )

Preparazione della crema d’argilla

Per applicazioni cosmetiche o per esercitare un effetto drenante o sfiammante diretto sui tessuti, si prepara invece una crema di argilla.

  1. In una tazza versate un bicchiere di acqua e un cucchiaino di olio extravergine di oliva.
  2. Mescolate bene con un cucchiaio di acciaio o possibilmente di legno.
  3. Mentre continuate a mescolare il tutto, aggiungete due bicchieri di argilla verde fine e impastate fino ad ottenere la dovuta consistenza cremosa.
  4. La crema di argilla può essere arricchita con miele, succo di mela, succo di carota o qualche altro succo di vostro gradimento.
  5. Applicate poi la crema di argilla direttamente sulla pelle in corrispondenza dell’organo o la ghiandola da curare.
  6. Dopo 30/60 minuti di applicazione, di solito, la crema di argilla va rimossa.

Argilla verde ventilata controindicazioni

Argilla verde ventilata controindicazioni

Argilla verde ventilata controindicazioni

Come quasi tutte le cose, anche l’argilla verde ventilata può presentare delle controindicazioni, soprattutto per le persone che sono allergiche a uno o più dei suoi eccipienti.

E’ anche vero che, raramente si presentano questo tipo di allergie ma per andare sul sicuro, è sempre meglio provarla in una piccola zona del corpo anziché fare il trattamento completo. Nel caso in cui non si presenti alcun tipo di forma allergica, si potrà tranquillamente proseguire con il trattamento.

Laddove stiate già assumendo dei farmaci, bisogna stare attenti alla sua assunzione, in quanto se associati, l’argilla può ostacolare l’assorbimento di tutte quelle sostanze che svolgono attività biologiche importanti.

Argilla verde ventilata – Utilizzo in gravidanza

Argilla verde ventilata in gravidanza

Argilla verde ventilata in gravidanza

Anche durante la gravidanza possiamo avere degli ottimi benefici grazie alla sua assunzione.

In effetti, la gravidanza è uno stato molto delicato nella vita di una donna in cui è necessario adottare comportamenti prudenti per quanto riguarda l’assunzione di sostanze estranee.

Necessario prestare molta attenzione all’uso di sostanze medicinali, quindi qua un ruolo molto importante lo gioca la natura, anche se è meglio consultare sempre il proprio medico o un soggetto qualificato che ci possa aiutare a scegliere il rimedio più adeguato a noi.

Argilla verde in gravidanza come usarla?

In gravidanza, come detto, non si possono assumere medicinali antinfiammatori potenzialmente dannosi per il feto, e quindi come fare per curare il mal di schiena in modo naturale? L’argilla verde ci viene in aiuto, ma come usarla? Attraverso degli impacchi.

L’argilla ha la il grande potere di assorbire le infiammazioni e può agire come antinfiammatorio naturale in caso di mal di testa, mal di schiena, sciatica, ma per flebiti, gonfiori ed ascessi. Gli impacchi di argilla sono anche adatti anche in caso di distorsioni, ematomi, abrasioni ed problemi di eczema.

Come fare i nostri impacchi di argilla in gravidanza?

  • Mettere 2-3 cucchiai di argilla in un contenitore di ceramica, plastica o vetro, l’importante è non utilizzare materiali metallici quando si usa l’argilla.
  • Versare acqua fino a formare una crema densa.
  • Applicare questa crema sulla zona dolente per creare l’impacco, con uno spessore di circa 1 cm
  • Coprire l’impacco con un pezzo di tessuto quali cotone o lino.
  • Appena si sente che la terra è secca e calda, bisogna togliere l’impacco, e lavare la parte malata con acqua tiepida.
  • Nota bene: l’argilla utilizzata per l’impacco va gettata e non riutilizzata

Durante l’allattamento

La stessa attenzione va ovviamente data durante l’allattamento, momento delicatissimo per tutti i neonati.

Possiamo usare l’argilla verde ventilata per aiutare le donne contro quei fastidiosissimi bruciori di stomaco, la ricetta migliore da usare è la punta di un cucchiaino di argilla in un mezzo bicchiere di acqua al momento del bisogno per attenuare il senso di bruciore.

Meglio non esagerare per via della sua azione astringente, anche perchè in gravidanza si soffre spesso di stitichezza.

Alcuni medici consigliano l’argilla anche per lavaggi vaginali, soprattutto in partorienti che hanno subito punti di sutura. L’argilla infatti aiuta le ferite a rimarginarsi e impedisce la formazione di infezioni.

Lascia un commento