Dieta della frutta per dimagrire

È normale provare diverse diete per rimettersi in forma, ma il problema più grande è trovare quella più adatto ai tuoi obiettivi e alle tue caratteristiche personali. I frutti e i loro succhi confermano da sempre la loro presenza nelle diete per perdere peso, in quanto apportano vitamine e sostanze nutritive che promuovono la salute del tuo corpo.

Mirando a questo, la dieta della frutta è stata creata al fine di unire il sapore delizioso di questi alimenti, con la sua funzionalità, per una sana perdita di peso.

Se si vuole perdere peso, allora vale la pena di conoscere i benefici e le caratteristiche di questa dieta, e quindi capire come funziona per arrivare al peso ideale.

Cosa è la dieta della frutta?

dieta della frutta

dieta della frutta

La dieta della frutta non è altro che una dieta che può essere adottata per una rapida perdita di peso. È possibile ridurre il peso in un breve periodo di tempo .

Questa dieta può essere considerata sana, in quanto possiamo dire che è incentrata su alimenti naturali, con particolare attenzione al consumo di frutta come nel caso dei centrifugati detox.

Uno dei principali punti salienti della dieta della frutta, è che aiuta anche con la probabilità di insorgenza di malattie cardiache e croniche.

Ma ricorda che non è più considerato sano ingerire solo frutta per lunghi periodi di tempo, nonostante sia considerato un alimento sano e nutriente, ricordiamoci altri nutrienti importanti per il corpo provengono da ben altri alimenti.

Come funziona la dieta della frutta per dimagrire?

Possiamo considerare la dieta della frutta una semplice dieta, ma dobbiamo notare che non è diversa dalle altre, anch’essa richiede molta forza di volontà e determinazione per raggiungere il peso desiderato.

Quando si comincia a seguire la dieta della frutta per dimagrire, è necessario bilanciare il tutto, con vari tipi di frutta.

La pianificazione della dieta è inizialmente fatta per essere seguita per 10 giorni, nei quali sarà permesso mangiare da uno a un massimo di tre tipi di frutta al giorno.

Ti starai chiedendo perché dovresti limitare il consumo, beh la metodologia della dieta a base di frutta è sottile, ma poiché i risultati devono essere evidenziati in un breve periodo di tempo, questi alimenti vengono utilizzati in base alle loro funzionalità.

Ad esempio, è possibile stabilire un giorno per l’eliminazione dei liquidi, mentre l’altro è possibile fornire l’assimilazione di determinate vitamine, fibre, minerali e così via.

Ma vogliamo ribadire che non è affatto consigliabile seguire questo tipo di alimentazione per più di 10 giorni consecutivi.

Dopo aver completato il decimo giorno, ci sarà bisogno di un intervallo minimo di 40 giorni per iniziare un nuovo ciclo con questa dieta.

Suggerimenti sulla dieta dimagrante con la frutta

  1. È importante non saltare i pasti perché il tuo corpo si sta adattando a un piano alimentare che comprende  6 pasti al giorno.
  2. Gli esercizi fisici miglioreranno durante il raggiungimento degli obiettivi, quindi non c’è bisogno di abusare di attività fisiche che contribuiscono allo smaltimento delle calorie e del funzionamento metabolico.
  3. L’attenzione non è mai troppo, quindi, sappiate che la dieta dei frutti a causa della perdita di liquidi, contribuisce con un effetto diuretico. Quindi bisogna mantenere  il  corpo idratato bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno.

Come abbiamo già accennato prima, seguire questo tipo di alimentazione per più di 10 giorni non è consigliabile, poiché potrebbero insorgere effetti collaterali e danni al corpo.

Infatti tra gli effetti collaterali che si possono verificare ci sono danni come insonnia, perdita di capelli, cambiamento d’umore e altro.

Quali frutti si possono mangiare?

Il piano dei pasti ti permette di mangiare 6 pasti al giorno, compreso l’uso ponderato di insalate, ma attenzione, bisogna dare la priorità ai condimenti naturali, olio poco, limone a piacere.

Si raccomanda di evitare del tutto l’uso di aceto.

Ora vediamo qual sono i frutti ammessi e consigliati, e in che ordine possiamo consumali giorno per giorno.

Giorno 01: ananas, papaia e pera;

Giorno 02: ananas e anguria;

Giorno 03: fragola e arancia;

Giorno 04: fragola e pesca;

Giorno 05: Banana, mela e melone;

Giorno 06: ananas e anguria;

Giorno 07: ananas, arancia e melone;

Giorno 08: papaya, fragola e pera;

Giorno 09: papaia, anguria e fragola;

Giorno 10: banana e mela

Piano alimentare

Ecco com’è stabilito il piano alimentare:

– Colazione

1 frutto (tra quelli ammessi nel giorno);

È permesso prendere 1 tazza di tè o caffè, ma non zuccherato.

– spuntino mattutino

1 tazza di una bevanda tra quelle ammesse qui sotto:

Tè verde: aiuta la digestione e l’affaticamento

Camomilla riduce: l’ansia e contribuisce positivamente al sistema nervoso;

Acqua e limone : aiuta nella digestione, contribuisce alla riduzione dell’ansia e agisce positivamente contro la ritenzione di liquidi;

Acqua e menta: riduce l’ansia.

– Pranzo

È permesso mangiare insalata, sempre moderatamente e senza condimenti industriali.

Scegliere uno dei frutti del giorno e consumarlo in forma naturale, bere succo o latte (1 Bicchiere).

È consentito bere dopo il pasto anche un massimo di 100 ml di tè o caffè non addolciti.

-Spuntino pomeridiano

1 tazza di una bevanda tra quelle ammesse qui sotto:

Tisana al rosmarino: riduce gli effetti dei radicali liberi, riduce gli effetti ansiogeni e favorisce il sistema circolatorio;

The verde: tradizionale nelle diete, contribuisce ad una buona digestione, agisce riducendo la ritenzione idrica e riduce gli effetti ansiosi;

Tè rosso: favorisce il funzionamento metabolico del fegato, contribuisce alla riduzione del colesterolo, ha un effetto disintossicante e purificante ;

Tisana alla melissa: riduce l’ansia, il suo consumo è molto comune nelle diete dimagranti;

– Cena

È permesso mangiare insalata, sempre moderatamente e senza condimenti industriali;

Scegliere uno dei frutti del giorno.

Si consiglia di mangiare almeno 1 ora prima di dormire;

Non è consigliabile mangiare dopo cena, ma si può consumare 1 tazza di tè o tisane tra quelle permesse.

Raccomandazioni

L’affidabilità di questa dieta è dubbia, soprattutto perché non contiene principi fondamentali standardizzati, ed infatti è possibile leggere informazioni contraddittorie e incoerenti che la riguardano.

È importante valutare se è necessario adottare una dieta cosi per perdere peso. La dieta della frutta certo snellisce, ma questa riduzione del grasso e del peso non è duratura se non continuerai a nutrirti in modo limitato.

L’aumento dell’apporto calorico può comportare la riacquisizione dei chili persi durante la dieta.

Il modo più sicuro è quello di ottenere una valutazione medica, in modo da poter perdere peso con il supporto necessario che non crei disagi di salute.

Se sei interessato alla dieta della frutta per dimagrire, condividila con un medico di fiducia, in modo che entrambi possiate discuterne insieme e stipulare un accordo, adottando la metodologia più appropriata alle vostre caratteristiche personali.

La perdita di peso a breve termine non solo ridurrà i grassi localizzati ma anche vitamine e sostanze nutritive, importanti per il corretto funzionamento del corpo. Dai priorità alla tua salute sempre!

Se siete decisi a provare questa dieta, vi raccomandiamo di trovare il giusto modo per fornire al corpo tutte le vitamine e i minerali necessari che non riuscite ad assimilare con la sola frutta.

Leave a Reply