Come dimagrire in gravidanza – attività fisica adatta per non ingrassare troppo

La gravidanza è una fase piuttosto complicata nella vita di una donna. La felicità, l’attesa e anche la paura di ingrassare troppo. La gravidanza ti cambia la vita, sotto ogni punto di vista. Dal momento in cui scopri di aspettare un bambino la tua routine quotidiana viene completamente sradicata e tu ti ritrovi confusa più che mai in balia di emozioni e sensazioni mai provate fino ad ora.

In questo articolo vedremo come dimagrire in gravidanza ma soprattutto quali esercizi scegliere come attività fisica in gravidanza, adatta a questo periodo e da fare con costanza per non ingrassare troppo.

La gestazione, però, non comprende nove mesi di completa confusione, ma si tratta di un lungo periodo dove puoi percepire la nuova vita prendere forma dentro di te. Questo ti porta uno scombussolamento ormonale ed emotivo che incide sia sul tuo umore che sul tuo corpo. Ed è così che ti ritrovi a piangere e ridere senza alcun motivo e con voglie così forti che non puoi, e non vuoi, contrastare.

attività fisica in gravidanza per dimagrire

Voglie in gravidanza

I mal di testa, il bruciore di stomaco in gravidanza e la nausea potrebbero essere all’ordine del giorno, almeno per i primi mesi e ti vedrai più gonfia ogni giorno che passa.

È normale e del tutto naturale, in gravidanza si prende peso. Deve essere così. Ciò che non va bene è l’adagiarsi sugli allori e prendere la dolce attesa come scusa per lasciarsi andare. So che ci tieni ancora al tuo aspetto fisico, perché rovinare tutto? Sai che ne risente anche il tuo bambino? Eh sì, ciò che mangi tu, mangia lui, ma questo non vuol dire che devi nutrirti per due.

Il tuo obiettivo principale deve essere la tua salute e quella del piccolo che porti in grembo. Devi pensare per entrambi e cambiare abitudini per farlo crescere sano e forte. Devi, perciò, puntare su un certo tipo di alimentazione e stile di vita che sia in grado di garantire a tutti e due un grande benessere generale.

Dimagrire in stato interessante non è semplice, ma è possibile. Questa guida vuole aiutarti a farlo, aiutandoti a mantenere il tuo peso forma ideale. Ogni mese, quando salirai sulla bilancia, dovrai leggere il numero ideale più il bambino o la bambina. Certo, se aspetti dei gemelli, il gonfiore sicuramente aumenterà!

Come dimagrire in gravidanza: come avere il massimo con il minimo sforzo

In dolce attesa la parola fatica deve essere eliminata dal tuo vocabolario. Questo non significa che non dovrai più muoverti, anzi, ma che dovrai prestare molta attenzione a non praticare sforzi e a non esagerare più del necessario.

Qui ci concentriamo sulle due parti essenziali dell’equilibrio del peso corporeo: dieta e attività fisica.

Il risultato sarà uno stile di vita completamente stravolto che andrà a soddisfare le tue esigenze e quelle del bambino con un insieme di abitudini sane che, perché no, ti saranno molto utili anche in futuro.

Leggi anche l’articolo su come dimagrire le gambe

Prima di cominciare con i consigli e i suggerimenti da tenere sempre sotto mano per dimagrire in gravidanza, è bene che tu tenga bene a mente che durante questo periodo prenderai peso ed è una cosa normalissima e che capita a tutte le donne del mondo. L’ho accennato in precedenza e lo ribadisco adesso, è importante saperlo per non scoraggiarti e abbatterti da ciò che può sembrarti, invece, una sconfitta.

Non prendere qualche chilo o prenderne troppi può portare a complicazioni durante il periodo gestionale e il parto. Perdere la massa grassa in eccesso, invece, ti aiuterà a portare a termine la dolce attesa in maniera sana e corretta.

Come dimagrire in gravidanza

Come dimagrire in gravidanza – attività fisica adatta

 

Attività fisica in gravidanza

E’ probabile che in questo caso tu sia piena di dubbi, incertezze e ansie. Esercizi fisici in gravidanza? Ginnastica? Ma non fa male al piccolo? Eppure mi piacerebbe continuare ad andare in palestra!

Ti svelo un segreto: sia che tu impazzisca dietro agli attrezzi ginnici e sia che ti piaccia dimagrire camminando in una dolce e tranquilla passeggiata, il movimento continuo e naturale può fornirti un valido supporto nell’alleviare lo stress, nel controllare il peso e nel miglioramento globale della salute, tua e del bimbo che aspetti.

Esistono tanti prodotti per perdere peso ma la maggior parte della persone non sa che per perdere peso non servono miracoli ma sane abitudini di vario tipo :

  • attività fisica costante, anche fosse “solo” un’ora di camminata al giorno sarà sicuramente utile al tuo fisico
  • dieta equilibrata e consapevole, ricorda che seguire un’alimentazione corretta non vuole dire fare la fame ma abituarsi a mangiare in una certa maniera.

I vantaggi dell’attività fisica in gravidanza

Ma non solo, continuare ad allenarsi porta con sé altri numerosi vantaggi che coinvolgono entrambi, eccoli:

  •  Aumento di carica energetica;
  •  Miglioramento della qualità del sonno;
  •  Alleviamento del dolore alla schiena con conseguente miglioramento della postura e sopimento dei dolori relativi alla gravidanza;
  •  Diminuzione della possibilità di incontrare malattie come la preeclampia, il diabete gestazionale e la depressione post-parto;
  •  Preparazione fisica allo stress corporale del travaglio.

Sport in gravidanza – i vantaggi per il bambino

Per quanto riguarda il tuo bambino, invece, ecco cosa fai per lui quando pratichi sport:

  •  Forti polmoni;
  •  Peso leggermente basso alla nascita, il che può ridurre il rischio di obesità e malattie cardiache;
  •  Maggiorazione del quoziente intellettivo del bambino di 8 punti.

Ora che sai perché l’attività fisica in gravidanza fa bene, ti indico che cosa puoi fare. Sì, perché non tutti gli esercizi e gli sport sono adatti al tuo stato interessante. Le discipline che puoi affrontare senza alcun tipo di problemi riguardano quelle che puntano sul rilassamento dei muscoli senza un forte sforzo, ossia:

  • Passeggiata e corsa leggera;
  • Nuoto;
  • Cyclette;
  • Yoga;
  • Pilates;
  • Acquagym;
  • Danza.

Diffida, invece, da attività che comportano un alto rischio di caduta come lo sci, l’equitazione, il pattinaggio e la ginnastica artistica. È, inoltre, consigliato prendersi una pausa dagli sport di squadra come il calcio e la pallavolo, perché mettono il tuo pancione e, di conseguenza, il bambino a un’elevata esposizione agli urti. Infine, esercizi che richiedono il trattenere il respiro o influenzano la normale respirazione, come per esempio immersioni subacquee ed escursioni ad alta quota, dovrebbero essere evitate fino al primo periodo post-parto.

esercizio fisico in gravidanza

Suggerimenti per l’esercizio fisico in gravidanza

Non appena avrai il via libera dal tuo medico di fiducia, l’obiettivo da raggiungere su cui ti devi focalizzare è di arrivare a spendere 30 minuti del tuo tempo in attività fisica moderata ogni giorno della settimana. Per moderata intendo dire che non devi arrivare a parlare con il fiato corto e non devi grondare di sudore. Devi sentirti affaticata, questo sì, ma soprattutto rilassata e serena. Ricorda che il tuo benessere e quello del bambino dipende da te e da ciò che fai!

Ora, se non hai mai fatto palestra in tutta la tua vita, comincia con molta calma ma non avere timore di sudare. Se, invece, non sei una neofita, prosegui con quello che facevi prima, ma agisci con un’intensità minore ed evita esercizi che richiedono un certo tipo di sforzo come attrezzi ginnici atti al sollevamento pesi. In qualsiasi momento ascolta cosa ha da dirti il tuo corpo e dagli retta.

Tieni particolarmente a mente che in dolce attesa la perdita di peso non dovrebbe essere il tuo obiettivo principale. Concentrati piuttosto sulla qualità degli esercizi e sul modo di prepararti alla gestazione. Non dimenticarti di idratarti bene, prima, durante e dopo il tuo allenamento.

È infine un’ottima idea quella di investire in risorse materiali come abiti sportivi che ti aiutino a svolgere l’attività fisica nel modo migliore. Punta su vestiti in grado di farti rimanere comoda, fresca a confortevole, su un reggiseno sportivo, meglio a fascia, che ti sostenga bene il seno, e su scarpe adatte a prevenire infortuni.

Mentre ti alleni potresti avvertire un forte senso di stanchezza e di nausea, specialmente durante il primo trimestre. È normale, ma cerca il più possibile di non fermarti e di rimanere attiva; questo perché contribuisci ad alleviare la gravità dei sintomi della gravidanza. Detto questo, però, non avere paura di riposarti quando il corpo te lo chiede.

Durante il secondo trimestre, poi, è molto probabile che ti sentirai più carica e vogliosa di dare il massimo di te stessa. Fallo, ma tieni sempre sotto controllo il tuo stato di benessere generico. Cerca di rimanere attiva tutti i giorni, ma nel periodo in cui ti senti esausta fai una pausa e riduci i giorni di attività a tre.

Come rinforzare il pavimento pelvico

Durante il parto il pavimento pelvico è una delle zone maggiormente colpite. Portarne i muscoli all’indebolimento significa incontrare difficoltà nel controllare la vescica e le viscere. Per identificarli e capire quali sono, ti basta contrarre i muscoli che bloccano il flusso di urina.

Ora, contraili e tieni fermo per cinque secondi e rilassati per altri cinque. Fai tre serie da 10 ripetizioni ogni giorno. Lentamente e gradualmente aumenta il tempo fino ad arrivare a dieci secondi per ognuno dei movimenti.

Mi raccomando, assicurati di contrarre solo i muscoli della parete pelvica e non quelli dello stomaco e delle cosce.

Alimentazione corretta in gravidanza

È il tasto dolente di ogni donna incinta. È facile perdere la cognizione di cosa si debba mangiare e quanto nel momento in cui non devi pensare a nutrire solo te stessa, ma anche una piccola vita. Per essere certa di andare sul sicuro, seguire una dieta sana ed equilibrata è il modo migliore per aiutare il tuo corpo in questo delicato e fondamentale periodo.

È necessario puntare su un tipo di alimentazione tale da garantire tutti i nutrienti vitali al piccolo che si forma in te, come per esempio, il tipico cibo mediterraneo a base di frutta e verdura.

Per sapere quali sono gli alimenti giusti per te e la tua conformazione, ti consiglio di prendere un appuntamento dal tuo medico e valutare le opzioni più indicate per il tuo benessere e quello del tuo bambino.

Lascia un commento