Cosa possono mangiare i cani e i cibi da evitare

Cosa possono mangiare i cani e cosa non devono mangiare

Sai cosa non deve mangiare un cane? Ecco i 10 più comuni cibi che il tuo cane non dovrà proprio toccare.

Sono moltissime le persone che condividono la propria abitazione con un animale. Se anche tu fai parte di questa grande categoria, ti rispecchierai senz’altro nella visione che vede questi dolci esseri come parte integrante della famiglia.

Ora, probabilmente inorridirai nel leggere queste parole ma questo atteggiamento non è del tutto corretto, né per te né, soprattutto, per i tuoi amici a quattro zampe. Perché? La distinzione è chiara in primis nella corporatura, nell’organismo e nel metabolismo dell’animale.

Lo tratti come un figlio, lo coccoli come tuo figlio e gli dai da mangiare come fosse tuo figlio, non sapendo che in questo modo gli fai davvero del male. Lo stai uccidendo.

È proprio l’alimentazione la parte principale della cura del tuo cagnolone. Lui, o lei, non può assumere gli stessi cibi che mangi anche tu. Il tuo cucciolo ha bisogno di sostanze diverse dalle tue e ha esigenze nutrizionali ben differenti.

Cosa succede se continui a farlo mangiare come te? Alcuni alimenti potrebbero causargli dolori allo stomaco, altri ancora lo portano alla morte.

Cosa non deve mangiare un cane

Cosa non deve mangiare un cane

Cosa non deve mangiare un cane? 10 alimenti che fanno male ai 4 zampe

Per proteggere la sua vita e la sua salute, ecco quali sono i cibi che non deve mangiare un cane nel modo più assoluto. Ti consiglio di stampare questa lista e portarla sempre con te per consultarla nei momenti di dubbio.

Xilitolo

È un sostituto dello zucchero utilizzato da persone che soffrono di diabete, ma che cosa è esattamente?

Abbiamo già parlato in passato nel dettaglio dello Xilitolo, si tratta di un estratto alcolico di zucchero naturale che si trova in basse concentrazioni all’interno delle fibre di alcuni frutti e verdure. Viene aggiunto alle gomme da masticare, alle caramelle, ai prodotti da forno e a quelli per la cura orale come dentifrici per la prevenzione della carie e della secchezza delle fauci.

Se lo xilitolo per te è innocuo, per il tuo cane è fatale. Un’intossicazione di questo tipo prevede a un livello iniziale vomito, letargia e perdita di coordinazione. I sintomi avanzati sono, invece, alto livello di zucchero nel sangue, convulsioni, insufficienza epatica e, infine, la morte.

Caffeina

La trovi in alimenti del calibro di tè, cacao, cioccolato, bibite e bevande energetiche. Non ho menzionato il caffè, ma so che avrai certamente sottinteso. Questa particolare sostanza, se consumata in grande quantità, può provocare gravi problemi al tuo cane e al tuo gatto.

Esempi? Convulsioni, tremori, battito cardiaco accelerato, respirazione affannata e irrequietezza.

Cioccolato

A chi non piace? Anche tu ne sei goloso quanto me? Abbiamo parlato di cioccolato per i nostri dolci ma goditelo da solo. La sua tossicità dipende dal peso dell’animale: più la taglia è piccola e più vi è il rischio che possa arrivare a ucciderlo.

cani e cioccolato

cani e cioccolato

È proprio il cacao a dare quell’effetto tossico che porta a vomito, diarrea, attività cardiaca anomala, convulsioni, insufficienza renale e morte; è perciò comprensibile che soprattutto la tipologia fondente sia da evitare come la peste.

Uva

Uva e uva passa sono forse gli alimenti meno pericolosi, ma perché correre il rischio? Questi possono comunque provocare un’ingestione la quale può causare un’insufficienza renale. È meglio lasciar perdere, non credi?

Alcol

Questo fa male anche a te, non fare finta di niente! Ma se a te provoca dei danni inimmaginabili, per primo la dipendenza alcolica, pensa a ciò che potrebbe fare al tuo migliore amico! L’alcol è in grado di influenzare il fegato e il cervello allo stesso identico modo in cui agisce su di te, provocandogli vomito, diarrea, convulsioni, problemi di coordinamento e persino la morte. Ricorda anche che più l’animale è di piccole dimensioni, maggiore sarà l’effetto che l’alcol avrà su di lui.

Aglio e cipolle

Li utilizzi spesso come erbe medicinali, ma come ormai avrai ben inteso ciò che fa bene a te può far male ai tuoi animali. Questo è uno dei casi più comuni. Una quantità elevata di aglio e cipolle (che siano crude, in polvere o cotte non ha importanza) possono causare disturbi gastrointestinali e anemie tali da metterli in pericolo di vita. A rischio è più l’universo gattofilo, ma anche i cani ne possono essere colpiti.

Alcuni tipi di frutta

Non tutta la frutta è salutare per gli animali, in particolare quella a guscio. No categorico alle noci che provocano vomito, tremori, debolezza e febbre. Altra frutta da evitare? Avocadi, cachi, pesche e prugne che portano una serie di problemi intestinali come vomito e diarrea.

Pasta di lievito

Come abbiamo visto l’assunzione di pasta lievitata porta alcuni problemi agli umani e sicuramente influisce sul sistema digestivo del tuo cane, causando gas in eccesso e dolori addominali. Oltretutto, nel momento in cui il lievito fermenta, produce alcol che è particolarmente dannoso sia per te che per lui.

Sale

Grandi dosi di sale possono avvelenare il tuo compagno di avventure. I sintomi trattano vomito, diarrea, tremori, convulsioni, febbre. Sì, può anche portare via loro la vita.

Zucchero

Non è un vero e proprio alimento tossico, ma in quantità elevate può portare problemi dentali e comportamentali, obesità e diabete.
Ora che conosci gli alimenti che fanno male al cane, nutrilo con ciò che può realmente mangiare e tieni d’occhio il suo comportamento in caso di intossicazione. Prevenire è meglio che curare, giusto? E allora porta con te questa lista e goditi la compagnia del tuo cane per molti anni a venire.

3 Comments

  1. giovanna
  2. Flavia
  3. Federica

Lascia un commento