Artrosi cane: come riconoscere i sintomi e i rimedi naturali più efficaci

Quando parliamo di artrite o artrosi nel cane, parliamo di disturbi alle articolazioni , di patologie entrambe molto dolorose, che impediscono all’animale movimenti, andature o posture normali. Vediamo i rimedi naturali più efficaci.

Si tratta di due patologie dal nome molto simile,  che colpiscono solitamente il cane anziano, ma assolutamente differenti per il meccanismo patogenetico e la possibilità di guarigione.

L’artrite è un processo infiammatorio, causato da un’infezione o da un’alterazione immunologica ed impostando la terapia corretta ne è spesso possibile la guarigione completa.

Artrosi nel cane

Artrosi cane i rimedi naturali più efficaci

L’artrosi è un processo degenerativo, spesso irreversibile, che porta a una progressiva distruzione delle cartilagini articolari ed è di difficile risoluzione.

Nell’ultimo articolo abbiamo parlato di medicine alternative per cani e gatti, ora parliamo di acne e rimedi più efficaci.

Artrosi cane: riconoscere i sintomi?

Per riconoscere l’artrosi nel cane, occorrono esami clinici e strumentali, tuttavia, è possibile attraverso alcuni segni e sintomi sospettarne la presenza. Come riconoscere i sintomi:

  • L’umore cala, il cane sembra triste e abbattuto.
  • Si mostra riluttante a camminare, salire le scale, saltare, giocare.
  • Cammina più lentamente del solito o lo fa con un’andatura insolita, sembra avere le zampe rigide come tronchi, ondeggia molto col bacino o barcolla.Artrosi-cane
  • Ha difficoltà ad alzarsi da una posizione di riposo, ma anche a stare seduto, per cui spesso cammina inquieto, alla ricerca di un posto in cui stare.
  • Guaisce quando viene toccato per via della rigidità e male alle articolazioni
  • Il suo carattere abituale può cambiare: sembra più nervoso, pronto a reagire a volte anche in modo aggressivo.
  • Dolore, senso di vulnerabilità e riluttanza a farsi toccare tengono l’animale costantemente sveglio, quindi il suo riposo è disturbato.

Tutti questi segni e sintomi tendono a peggiorare d’inverno, col freddo e l’umidità.

Artrosi nel cane: i rimedi naturali più efficaci

Non esiste una cura unica per l’artrosi nel cane, ma il trattamento viene deciso alla gravità e allo stadio raggiunto dalla malattia. Accanto alle terapie farmacologiche spesso sono di aiuto quelle naturali, entrambe possono consentire al nostro amico di vivere più serenamente e con più tranquillità.

Le cure naturali più efficaci provengono dalla fitoterapia, omeopatia ed omotossicologia,  senza dimenticare gli effetti benefici dell’agopuntura

La fitoterapia può essere di aiuto, attraverso l’impiego sinergico di alcuni macerati glicerici:

  • Ribes Nigrum, con marcata azione antinfiammatoria (lo trovi qui)
  • Pinus Montana,che stimola la nutrizione dell’osso e della cartilagine
  • Vitis Vinifera, che agisce sulle piccole articolazioni

Per attenuare il dolore e riparare le cartilagini danneggiate dall’artrosi, particolarmente utili sono:

  • Curcuma longa, antidolorifico utile nelle infiammazioni articolari, soprattutto se associata ad integratori come la bromelina
  • Artiglio del diavolo (lo trovi qui)
  • Glucosamina, per migliorare la salute della cartilagine

Ancora si può somministrare Linfa di betulla, macerato glicerico, utile sia come cura che come prevenzione dei dolori articolari.

Sono utili i seguenti rimedi omeopatici e/o omotossicologici:

  • Rhus toxicodendron 6CH, adatto quando il dolore diminuisce a seguito di un breve esercizio fisico, anche se i movimenti all’inizio risultano piuttosto rigidi e quando i dolori peggiorano con il freddo e l’umidità.
  • Bryonia 6CH, quando il cane preferisce stare tranquillo.
  • Arnica compositm e Led compositum per aiutare il processo di disinfiammazione.

In più, è necessario riequilibrare la dieta del cane, per contrastare lo stato di acidosi che inevitabilmente si viene a creare.

Le cure alternative che possono essere di aiuto sono tante ed è per questo che è necessario rivolgersi ad un bravo veterinario, che sappia indicarvi , con posologia giusta e tempi necessari, come gestire questa patologia.

Trattandosi di una malattia degenarativa, la miglior cura ad oggi è la diagnosi precoce.

14 Comments

  1. Perla
  2. Sabrina
    • Redazione di Curarsi
    • Umberto Starita
      • Giusy
      • flavia buongiovanni
        • Piero
    • salvatore
      • Mac
  3. anna maria
  4. Ira
  5. raffaella
  6. augusto
  7. Cecilia

Leave a Reply