Come fare il pane in casa col lievito madre

Pane fatto in casa

Ti presento un’opera dedicata ai Trucchi e segreti per fare del buon pane in casa piu’ digeribile e con il lievito madre.

Come fare il pane in casa

Ecco la terza recensione dedicata alle Guide del benessere di Curarsi al naturale.

La tecnica del pane fatto in casa, risale alla notte dei tempi, dapprima era eseguita solo manualmente, necessitando di tanto olio di gomito, oggi con le moderne impastatrici il lavoro è molto meno faticoso, quando avrai letto questo articolo scoprirai come fare il pane a casa tua in maniera più sana ed economica. 

Fare il pane in casa, offre un notevole risparmio economico, perché potrete prepararlo solo quando ne avrete veramente bisogno in modo da evitare che diventi duro e venga inevitabilmente buttato.

Il pane è da sempre il re della nostra tavola,ma per essere gustato dev’essere fresco e croccante, oggi puoi realizzarlo da te , bastano pochi ingredienti ed un po’ di pazienza.

Si possono utilizzare diversi tipi di farine a seconda dei vostri gusti o dei vostri problemi, esistono in commercio anche farine per i celiaci, quindi non solo pane, ma anche pizze, panini o semplici focacce. Il procedimento seppur lungo, non presenta molte difficoltà, con i prodotti giusti e qualche accorgimento, potrete mangiare il pane fresco ogni qual volta volete.

Un profumo invitante quello del pane fatto in casa

Per fare il pane in casa occorrono:

–        500 gr di farina

–        200 di acqua

–        15 gr di lievito di birra

–         Sale quanto basta

–         Olio extravergine di oliva quanto basta

Importante: l’acqua deve essere tiepida, per evitare di rovinare l’effetto del lievito, l’acqua troppo calda ne ucciderebbe gli organismi vivi.

Versare l’acqua in un recipiente, mettere il lievito sbriciolato e mescolare bene in modo da farlo sciogliere.

Come fare il pane in casa

In un contenitore o preferibilmente su un tavolo disponete a fontana la farina, incorporate il lievito sempre mescolando, per ultimo aggiungere l’olio ed il sale, per permettere al lievito di incorporare bene la farina.

Lavorate l’impasto, se vi sembrerà ”umido”, aggiungete ancora un po’ di farina, all’inizio tenderà ad incollarsi alle mani, ma l’effetto diminuirà man mano che procederete nella lavorazione, quando non si attaccherà più alle vostre mani, il pane è pronto.

Formate una palla e disponetela in una ciotola oliata e ricoprite il tutto con una pellicola.

Tenetela in luogo asciutto a circa 30° e lasciatela riposare per almeno 2 ore e mezzo, in modo da permettere una perfetta lievitazione.

Quando la pasta di pane avrà raddoppiato il volume, rimettete la pasta su un piano di lavoro, infarinatela e rimpastatela ancora un po’, infine rimodellatela a forma di palla e lasciatela lievitare per ancora un’altra ora.

Trascorso tale tempo il pane avrà nuovamente raddoppiato il volume, praticate il classico taglio a croce ed infornate ad una temperatura di 220° per circa 50 minuti, sfornare quando sarà ben dorato e lasciarlo raffreddare su una griglia.

Se poi volete davvero il massimo potete eliminare il lievito di birra.

Ora che hai imparato a fare il pane in casa sei già a buon punto del tuo risultato però devi tenere presente che il lievito di birra ti gonfierà la pancia rendendolo meno digeribile.

Ma anche a questo c’è rimedio.

Lascia un commento