Colesterolo alto cosa mangiare per abbassarlo?

Colesterolo alto cosa mangiare?

Spesso un livello di colesterolo alto nel sangue dipende da un regime alimentare troppo ricco di cibi grassi: ma dalla tavola può venire anche l’arma per combatterlo, grazie ai cibi anticolesterolo. Esistono davvero alimenti che abbassano il colesterolo?

Cosa mangiare se si ha il colesterolo alto?

Il problema di un livello troppo alto di colesterolo nel sangue interessa molte persone: e si tratta di un problema che non va assolutamente sottovalutato perchè, a lungo andare, può creare seri disturbi, soprattutto per l‘apparato cardio circolatorio del nostro organismo.

Colesterolo alto cosa mangiare

Colesterolo alto cosa mangiare

 

Molto spesso un livello troppo alto di colesterolo trova la sua causa in uno stile di vita poco sano: soprattutto quando si trascura il proprio regime alimentari, basandolo principalmente su cibi ricchi di grassi, zuccheri e conservanti.

Ma se spesso il problema del colesterolo si origina a tavola, proprio a tavola è possibile prendere le contromisure più efficaci: seguendo una dieta ricca di frutta e verdura e povera di grassi e scegliendo con cura gli alimenti che abbassano il colesterolo, che possono rappresentare un prezioso aiuto.

Alimenti che abbassano il colesterolo

Per diminuire il livello di colesterolo nel sangue la strategia di base è quella di seguire il più possibile una alimentazione vegetale e vegetariana che sia ricca di frutta e verdura fresca (per cui ricca di sostanza molto importanti per la nostra salute, come le vitamine e gli oligoelementi): mentre andranno ridotti al minimo i cibi ricchi di grassi e conservanti (che risultano sempre e comunque dannosi per il nostro organismo).

Alimenti che abbassano il colesterolo

Alimenti che abbassano il colesterolo

Dobbiamo poi ricordarci di inserire nella nostra dieta alcuni alimenti che, per lo loro particolari caratteristiche, possono essere definiti dei veri e propri cibi anticolesterolo: vediamo di conoscerne alcuni.

Avena:

La soluzione migliore è di consumare quella di tipo integrale, ancora più ricca di fibre che favoriscono l’eliminazione del colesterolo in eccesso e aiutano a mantenere una buona salute dell’apparato digerente.

Se la avena la consumiamo a colazione, possiamo rendere questo pasto ancora più sano aggiungendo yogurt magro e frutta.

Orzo e cereali integrali:

Sono ottime fonti di fibre insolubili, utili per combattere l’eccesso di colesterolo. Possono essere la soluzione migliore per sostituire i cereali raffinati in una dieta anticolesterolo.

Fagioli:

Oltre a essere ricchi di fibre sono un alimento che richiede una digestione lenta, fornendo un senso di sazietà che dura a lungo (caratteristica utile quando si affronta una dieta contro il colesterolo, che è per ovvi motivi ipocalorica).

Noci, mandorle e arachidi:

Grazie ai grassi insaturi (di cui la frutta a gusci è ricca) sono in grado di diminuire il livello di colesterolo ematico. Attenzione solo a non esagerare con la quantità, perchè si tratta di alimenti molto calorici.

Mele, fragole e agrumi:

Mele, fragole e agrumi sono frutti che abbassano il colesterolo alto grazie alla pectina (di cui sono ricche in particolare le mele) favoriscono l’eliminazione delle tossine dall’apparato digerente, contribuendo a diminuire il livello di colesterolo.

Con la cura dell’alimentazione e la scelta dei cibi anticolesterolo possiamo ottenere risultati efficaci per combattere questa patologia, senza la necessità di ricorrere ai farmaci.

Lascia un commento