Quante calorie ha una banana? Fa ingrassare?

Quando si inizia una dieta per perdere peso o per essere più sani in generale, capita spesso di chiedersi quante calorie ha una banana. Prima di rispondere a questa domanda, è il caso di fare il punto della situazione sulle numerose proprietà che contraddistingono questo frutto.

Se vuoi sapere qualcosa di più in merito, seguici nella guida che abbiamo creato sull’argomento.

Banane calorie e proprietà

Le banane sono frutti contraddistinti da numerose proprietà benefiche. Ricordiamo in primo luogo la presenza di una buona quantità di fibre. Questi principi nutritivi sono molto importanti per la salute in quanto favoriscono l’efficienza intestinale.

Unite agli zuccheri – nella banana troviamo fruttosio, glucosio e saccarosio – le fibre fanno di questi frutti un vero toccasana per chi ha bisogno di una sferzata di energia. Non è un caso che siano apprezzatissimi da chi fa sport e cerca soluzioni d’integrazione sane e naturali!

Vediamo ora quante calorie ha una banana, specificando che ogni etto ne fornisce poco meno di 90. Quali sono i benefìci da conoscere oltre alla presenza di fibre? Scopriamo assieme i più importanti.

I principali benefìci della banana

Dopo aver visto quante calorie ha una banana, passiamo in rassegna nel dettaglio i benefìci di questi frutti che fanno la differenza quando si cerca una soluzione per una merenda gustosa e salutare.

  • Presenza di ferro: le banane sono note per la presenza di una buona quantità di ferro. Questo è fondamentale in casi di anemia, ma anche quando si parla della salute delle donne in gravidanza, che si trovano spesso ad avere a che fare con le carenze di ferro.
  • Efficacia antiacida: i bruciori di stomaco sono un problema con il quale capita spesso di scontrarsi. Dovuti alla cattiva alimentazione ma anche allo stress, possono essere tenuti sotto controllo assumendo banane. Le sostanze presenti in questi frutti, infatti, attivano delle cellule che proteggono i tessuti dello stomaco, così da costituire una barriera protettiva contro gli acidi. Gli inibitori della protasi “completano l’opera” eliminando i batteri responsabili delle ulcere.
  • Presenza di potassio: quando ci si chiede quante calorie ha una banana e si parla un po’ delle sue proprietà, è inevitabile non fare riferimento al potassio. Questo minerale è benefico sotto diversi punti di vista. Non solo favorisce l’efficienza della circolazione ematica ma, come dimostrato da diversi studi, migliora anche l’efficienza dei processi mentali aiutando l’apprendimento.
  • Presenza di serotonina: la presenza di serotonina rende le banane degli eccellenti anti depressivi naturali.
  • Effetti anti emetici: uno spuntino a base di banana verso le 11.00 del mattino può aiutare, grazie alla notevole presenza di zuccheri, a tenere sotto controllo eventuali nausee.
  • Efficacia contro gli squilibri umorali: grazie alla presenza di vitamina B, le banane si possono configurare come un’ottima soluzione per combattere gli squilibri dell’umore. Questa sostanza si rivela molto efficace anche quando si ha a che fare con i dolori premestruali.
  • Anti obesità: mangiando banane ogni due ore circa, è possibile stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue. Questo tiene sotto controllo l’ansia e previene quelle abbuffate che, troppo spesso, danneggiano la forma fisica di chi soffre di disturbi dell’umore.
  • Anti stress: il già citato potassio è un minerale davvero benefico! Presente in grande quantità nelle banane, regolarizza il battito cardiaco e favorisce il trasporto di ossigeno al cervello. La sua presenza nel nostro corpo diminuisce in momenti di forte stress. Ecco perché, per contrastarli senza effetti collaterali, è consigliabile assumere banane.
  • Effetto anti ulcera: l’effetto anti ulcera è una delle proprietà più famose delle banane. Assumerle stimola infatti la produzione di mucosa da parte di stomaco e duodeno. Questo processo è decisivo per proteggere le pareti dello stomaco.

Conclusione: la banana fa ingrassare?

I benefìci delle banane non finiscono certo qui! Anche la loro buccia fa bene e può essere utilizzata per lenire il gonfiore successivo alle punture degli insetti. Cosa dire poi degli effetti positivi del frullato di banana con l’aggiunta di un po’ di miele, un mix straordinario per chi deve riprendersi dagli effetti di una sbornia?

Diffusa fin dalla preistoria, la banana è stata menzionata per la prima volta in antichi testi buddisti e, secondo i documenti storici, fu provata da Alessandro Magno in India.

Oggi è parte integrante della nostra alimentazione quotidiana e, oltre alle calorie, fornisce anche numerosi principi nutritivi fondamentali per la salute.

Lascia un commento