Aglio proprietà e benefici

L’aglio è una pianta da coltivazione che si presenta sottoforma di bulbi bianchi o neri nel terreno e che possiede un odore e un sapore caratteristico, intenso e persistente. La sua grande diffusione in ambito alimentare, terapeutico ed estetico, ha fatto in modo che le sue origini asiatiche venissero dimenticate per dargli una provenienza multi territoriale, infatti a oggi l’aglio è coltivato ovunque nel mondo. 

Quali sono le proprietà dell’aglio

Fin dall’antichità l’aglio era un alimento molto utilizzato per le sue proprietà salutari. Esso infatti contiene composti solforati quali enzimi, vitamine come la C e certe del gruppo B e minerali quali fosforo, calcio, potassio e selenio.

Quest’ultimo per esempio è un minerale necessario per la crescita, la fertilità e, se assunto in concomitanza con altri minerali e vitamine, può aiutare a ridurre il verificarsi di disfunzioni quali la sterilità, il ritardo nella crescita e le patologie cardiache.

Il potassio è un minerale che ha il compito di regolarizzare la pressione sanguigna, mentre il calcio è necessario per mantenere la durezza delle ossa e dei denti. Il fosforo, invece, migliora la memoria e infonde una carica di energia.

Per quanto riguarda le vitamine, l’aglio contiene una buona dose di vitamina C, che migliora la funzione del sistema immunitario riducendo la possibilità di contrarre l’influenza e diminuendo l’affaticamento muscolare. Tra l’altro possiede anche la vitamina B6 che favorisce la riduzione dell’anemia. Per quanto riguarda gli enzimi dello zolfo invece, questi conferiscono all’aglio proprietà antitumorali e antiossidanti.

Aglio proprietà

Aglio proprietà

Quali sono i benefici procurati dall’aglio

Viste le molteplici proprietà contenute nell’aglio, è naturale precisare che sono altrettanti i benefici ottenuti dal suo utilizzo. Uno dei vantaggi forniti dall’assunzione di questo alimento pungente e salutare è la regolarizzazione della pressione sanguigna, infatti viene consigliato a chi soffre di ipertensione. La presenza del calcio aiuta a mantenere in buono stato la salute delle ossa, pertanto previene deterioramenti ossei, mentre il fosforo migliora le prestazioni sotto sforzo, siano esse sportive o lavorative, mantenendo un alto grado di energia muscolare.

La vitamina C, invece, lo rende un alimento antibatterico che difende il sistema immunitario, riducendo così il rischio di influenze e raffreddori. Inoltre l’aglio è in grado di purificare l’organismo dalle tossine in eccesso sia interne che esterne. Oltre questi benefici, tale alimento possiede anche caratteristiche preventive tutelando il corpo con sostante antitumorali e antiinfiammatorie. 

I vari utilizzi dell’aglio nella quotidianità

L’aglio oltre ad essere un alimento molto utilizzato in cucina per i suoi benefici e per il suo sapore autentico, può essere utilizzato anche come ingrediente per creme di bellezza. L’aglio infatti è un ottimo antiossidante ed è capace di intervenire sui segni dell’invecchiamento e sulle imperfezioni della pelle. È un elemento naturale che non crea effetti collaterali ed è possibile creare una crema appropriata anche da soli, basta avere uno spicchio d’aglio, n. 1 cucchiaio di argilla bianca, n. 2 cucchiai di miele d’api e un po’ d’acqua.

Per creare l’impasto è necessario che tritiate l’aglio e che lo aggiungiate agli altri ingredienti fino all’ottenimento di un composto omogeneo. Stendete la crema sul viso e lasciatela agire per dieci minuti prima di sciacquare con tanta acqua. Questo procedimento potrete effettuarlo due o tre volte alla settimana e i primi risultati saranno visibili dopo un po’ di costanza. Per quanto concerne l’ambito della salute, in aggiunta all’utilizzo classico dell’aglio in cucina, è possibile trovare pastiglie e polveri realizzate con questo alimento che sono in grado di stimolare e sostenere l’organismo. 

Per quale ragione mangiare l’aglio crudo fa bene

L’aglio è diventato uno degli ingredienti più popolari in cucina, grazie al suo sapore caratteristico e all’aroma pungente che lo hanno reso un aggiunto inimitabile in molte ricette. Solitamente si mangia cotto, ma è nella sua essenza originale, ovvero da crudo, che mantiene le sue proprietà naturali.

I suoi effetti benefici provengono per la maggior parte dall’enzima in esso contenuto chiamato, allicina, questa sostanza è presente solo quando l’aglio è crudo ed è questo a conferirgli le sue proprietà preventive più particolari, quali quelle antitumorali, antiinfiammatorie e antibatteriche. Si suggerisce di mangiare uno spicchio crudo solo uno o due volte a settimana per trarne solo gli effetti benefici e si consiglia di tagliarlo e lasciarlo riposare una decina di minuti prima di mangiarlo, in modo da far evaporare un po’ dell’acidità.

Controindicazioni sull’uso eccessivo dell’aglio

L’aglio è un alimento positivo in quanto sia cotto che crudo contiene notevoli nutrimenti e valori benefici ma, come per ogni cosa, l’eccesso potrebbe far affiorare qualche controindicazione. La prima nota negativa non verte sulla salute, ma sul rapportarsi con le persone in quanto causa una potente e fastidiosa alitosi e, in alcuni casi, il suo odore pungente riesce a oltrepassare i pori della pelle arrecando alla persona il fastidio di emanare un tremendo fetore.

Per l’alitosi si può ovviare al problema ingerendo del succo di limone. Nel caso si soffra di pressione bassa è bene non esagerare perché potrebbe abbassarla ulteriormente. In alcuni casi l’uso eccessivo può causare problemi di digestione e, se ingerito crudo, può provocare certe volte anche bruciore di stomaco. Per questa ragione è sconsigliata l’assunzione di aglio crudo a chi soffre di gastrite o ulcera.

Lascia un commento