Valori nutrizionali pomodoro, proprietà e calorie

Valori nutrizionali pomodoro

I pomodori non hanno solo ottimi valori nutrizionali ma sono deliziosi, dolci e succosi. Tutti sanno che sono buoni, giusto? Sì, certo. Ma conosci le proprietà e motivi in particolare perché i pomodori sono un alimento salutare?

I pomodori innanzitutto contengono vitamina C, ma non solo! Ci sono diversi motivi per fermarsi al  mercato e prendere alcuni pomodori. Diamo un’occhiata a ciò che rende il pomodoro un’ottima scelta sana.

Il pomodoro è ricco di vitamine e minerali, in questo articolo vedremo i valori nutrizionali

Una tazza o 150 grammi di pomodori crudi, rossi e maturi è una buona fonte di vitamine A, B6, C, K, potassio e acido folico. I pomodori sono a basso contenuto di grassi saturi, sodio e colesterolo. Essi forniscono la niacina, tiamina, fosforo, magnesio e rame, che sono necessari per la vostra salute.

Una porzione di pomodori ti dà due grammi di fibra, che è l’8% della quantità giornaliera consigliata. L’alto contenuto di acqua rende i pomodori un alimento di riempimento. In generale mangiare molta verdura e frutta, tra cui pomodori, offre protezione contro il colesterolo alto, pressione alta, malattie cardiache e ictus. Una confezione di pomodoro è una potente manciata di nutrizione.

Valori nutrizionali pomodoro per 100g e calorie

Acqua 94,52 g

calorie 18

Proteine 0,88 g

Grassi 0,2 g di cui saturi 0,028 g

Carboidrati 3,89 g di cui zuccheri 2,63 g

Fibre 1,2 g

Vitamina C 13,7 mg

Potassio 237 mg

Indice glicemico 30

Colesterolo 0 g

Valori nutrizionali pomodoro

Valori nutrizionali pomodoro

Pomodoro proprietà e benefici

Il pomodoro migliora l’aspetto della vostra pelle.

Il carotene, presente anche nelle carote, aiuta a proteggere la pelle dai danni del sole. Licopene nei pomodori, inoltre, rende la pelle meno sensibile ai dannosi raggi UV, che sono la principale causa delle rughe.

Con i pomodori è davvero semplice preparare delle ricette veloci. Bisogna innanzitutto tener presente che alcune parti del pomodoro non sono commestibili: è assolutamente consigliabile infatti eliminare le parti verdi che sono considerate tossiche e non perdono la loro dannosità neanche per mezzo dei processi di cottura.

Il pomodoro è giunto in Europa dall’America e più precisamente dal Perù, su una nave spagnola. La data del suo arrivo in Europa è il 1540 e il nome di chi l’ha portato da noi è Hernán Cortés, condottiero spagnolo.

Venne importato soprattutto per la sua bellezza: all’inizio infatti nessuno ne mangiava – anche se prezzo gli aztechi era normale nutrirsene – visto che c’erano diversi pregiudizi sulla sua bontà. La pianta del pomodoro è stata considerata per lungo tempo come pianta ornamentale, e ha raggiunto le nostre tavole molto lentamente.

Lascia un commento