Estrattori di succo 40 giri – davvero funzionano meglio?

Estrattori di succo 40 giri, estrattori a giri bassi. Ormai se ne sente sempre più parlare. La sana moda degli estrattori e della depurazione e nutrimento del corpo con succhi verdi e centrifugati sta prendendo sempre più piede e le persone si informano sempre in maniera più accurata.

E così guardano le caratteristiche, il numero dei giri del motore, com’è fatta la coclea, la velocità e praticità di pulizia dell’estrattore stesso.

Perché è reputato così importante il fatto dei giri bassi in un estrattore e perché è preferito nel confronto con la centrifuga?

E’ importante che sia basso per non riscaldare il succo e lasciare intatte le qualità depurative e curative di frutta e verdura, ma…c’è un grosso ma.

A livello mondiale tutti i produttori che di estrattori a 80 giri al minuto affermano attraverso studi accurati che questo è invece il numero ottimale o comunque largamente sufficiente per ottenere succhi verdi, centrifugati e smoothie di qualità, senza il deterioramento degli enzimi presenti in frutta e verdura.
Estrattori di succo 40 giri

Estrattori di succo 40 giri opinioni e dubbi

Vari produttori ora producono, vendono e pubblicizzano estrattori con un numero di giri inferiore e sicuramente può essere positivo, ma questo non cambia assolutamente la qualità dell’estrazione.

Una motivazione della riduzione del numero di giri può essere la bassa potenza del motore con conseguente maggiore forza di estrazione.

Prendiamo ad esempio gli apparecchi con un motore (debole) da 150 W e 80 giri/min: essi non avranno sicuramente una forza ed efficienza sufficiente per estrarre vegetali come l’erba di grano o verdure a foglia verde (come spinaci, cavolo verde, insalata, ecc). Inoltre se tu comprassi un apparecchio come questo non potresti produrre a casa tua il latte vegetale da soia, avena, mandorle o riso.
Potrai verificare di persona che essi si bloccano con rape e carote soprattutto se in intere o grossi blocchi, e se non introdotte molto lentamente nell’estrattore di succo. Insomma uno vuole per esempio un succo di carote in modo veloce e si ritrova a dover tagliare e sminuzzare per vari minuti prima di berlo.

E allora come fare se cerchi estrattori di succo 40 giri efficienti?

Se proprio non vuoi scegliere un estrattore di succo a 70 giri come per esempio l’Estraggo Pro (di cui ne parlano molto bene come puoi vedere qui) per riuscire ad estrarre a 40 giri dovrai fornirti di un apparecchio con un un motore decisamente più potente di 150 W.

Caratteristica che, per quanto ne so io, non abbia nessuno degli estrattori di succo a 40 giri ora in vendita.

estrattori di succo 40 giri

estrattori di succo 40 giri

Ci risulta invece che questo sia il motivo predominante, anche se sottaciuto, delle ultime pubblicità sui 40 giri/minuto; una dichiarazione di debolezza piuttosto che una caratteristica migliorativa. Parlano infatti di 40 giri ma nulla dicono sulla forza di estrazione.

Ottimo davvero anche l’estrattore di succo vivo Essenzia Green.

E’ bene evidenziare che la differenza tra un estrattore a 40 giri e uno a 70 giri o 80 è veramente nulla o infinitesimale. Irrisoria.

Anche un estrattore a 150 giri non darà problemi di surriscaldamento di frutta e verdura e conseguentemente del succo. 

Nota bene, l’estrattore anzi il trituratore usato da Gerson per la sua famosa terapia di depurazione era un Norwalk a 350 giri.

La vera incidenza negativa l’avremo su una centrifuga a 5 mila giri. Ecco che li si potrà parlare di surriscaldamento delle materie prime e deterioramento dei succhi..

2 Comments

  1. Fausto

Lascia un commento