Pages Menu
TwitterRssFacebook

Cure naturali per tutto il corpo

Categories Menu

Pubblicato da in Rieducazione visiva, Star Bene

Scopri il benessere visivo naturale con la rieducazione visiva (parte seconda)

Condividi

benessere visivo

L’arte di vedere bene si realizza durante l’infanzia e di rafforza con la crescita ma può accadere che la maturazione del sistema visivo si inceppi, le buone abitudini vanno perdute  e la funzione visiva  peggiora.

Nel primo articolo abbiamo visto come la rieducazione visiva può aiutare la nostra vista e la nostra mente ottenendo ottimi risultati.

La mente perde la sua efficienza interpretativa, la conformazione dell’occhio si altera  e la vista è indebolita.

A seguito di ciò Huxley dice “sorge uno stato di apprensione cronica. Chi è solito vedere male ha paura di vedere  sempre male, questo atteggiamento produce sulla mente e sugli occhi un effetto paralizzante. Costoro affrontano ogni situazione visiva con la paura di non vedere e si convincono in precedenza di non poter vedere e naturalmente non vedono”

Ecco i punti essenziali per comprendere come è possibile migliorare sempre la propria vista : 

L’importanza del rilassamento e del movimento per il benessere visivo

  1. Secondo il principio del Movimento, sostiene il Metodo, un occhio per funzionare bene e mantenere la salute  deve muoversi naturalmente e in continuazione. Il cercare di limitare, o peggio controllare o addirittura  bloccare, tale naturale capacità crea una tensione da sforzo che può portare alla lunga a difetti visivi.
  2. Il principio di Rilassamento si identifica con la totale assenza di tensione durante le fasi dinamiche del vedere. Riposare gli occhi chiudendoli o dormendo non è sufficiente. Si tratta infatti di un rilassamento dinamico, che si può acquisire con l’esercizio durante l’azione stessa del vedere.
  3. La Visione Centralizzata consiste nella capacità di ottenere la massima nitidezza visiva nella parte centrale della retina. Questa capacità dipende dai due principi precedenti, ovvero se gli occhi sono in grado di muoversi e al tempo stesso di rimanere rilassati.
  4. Infine, ci sono i principi di Immaginazione e Memoria: il processo visivo si realizza attraverso queste naturali funzioni che integrano le precedenti ottimizzando la qualità della vista.

 Educazione o ginnastica? 

La definizione di ginnastica è un pò riduttiva poiché il percorso riabilitativo aiuta non solo a migliorare la vista ma induce un profondo cambiamento di crescita e consapevolezza che diventa profondamente coinvolgente e induce l’allievo ad abbandonare la rigidità !

Rigidità che si  rispecchia non solo nel corpo ma anche nella mente e negli atteggiamenti. Il percorso riabilitativo è un percorso di crescita e consapevolezza oltreché di grande gioia nel vedere sempre meglio ogni giorno.

Viva le Cure naturali.

A presto, Ale Rivale.

APPROFONDIMENTI SU


Come Sono Guarito dalla Miopia
Senza occhiali, lenti a contatto e chirurgia – Power Vision System

Voto medio su 116 recensioni: Da non perdere

€ 14.5

loading...
Condividi

0 Commenti

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>